Per non dimenticare…

 AUSCHWITZ – Francesco Guccini

Son morto con altri cento, son morto ch’ ero bambino,

passato per il camino e adesso sono nel vento e adesso sono nel vento….

Ad Auschwitz c’era la neve, il fumo saliva lento

nel freddo giorno d’ inverno e adesso sono nel vento, adesso sono nel vento…

Ad Auschwitz tante persone, ma un solo grande silenzio:

è strano non riesco ancora a sorridere qui nel vento, a sorridere qui nel vento…

Io chiedo come può un uomo uccidere un suo fratello

eppure siamo a milioni in polvere qui nel vento, in polvere qui nel vento…

Ancora tuona il cannone, ancora non è contento

di sangue la belva umana e ancora ci porta il vento e ancora ci porta il vento…

Io chiedo quando sarà che l’ uomo potrà imparare

a vivere senza ammazzare e il vento si poserà e il vento si poserà…

Io chiedo quando sarà che l’ uomo potrà imparare

a vivere senza ammazzare e il vento si poserà e il vento si poserà e il vento si poserà…

[….] tu che ridi, soffri, contesti, desideri, scegli, gioisci, insomma compi ogni giorno mille azioni che reputi assolutamente normali e “dovute”, hai per le mani un grande dono di cui forse non ti rendi nemmeno conto: la libertà e la dignità che da essa deriva […]  sei milioni di persone, che avrebbero potuto dare un contributo al mondo, sono state annientate[ …] adottando la loro Memoria, sarà un pò come tenere sempre accesa una luce, l’unica veramente indispensabile, perchè tanti uomini non perdano nuovamente la ragione e la capacità di amare. […]

27 Gennaio – Giornata della Memoria

www.binario21.org

www.ucei.it/giornodellamemoria

 

 

0 Risposte a “Per non dimenticare…”

  1. davvero bellissima,,,,,non dimenticate mai quello che è stato commesso in passato er evitare ce cose abominevoli come questa ricapitino nel futuro……..

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: