Come imparare una nuova abilitá

Come imparare una nuova abilitá

15/219

Siamo definiti, in parte, dalle tecnologie che sappiamo utilizzare.

Kaizen Kiko

Il mio percorso kaizen:

1 Tutto è perfetto. Non c’è spazio per la lamentela.

2 Viaggia nel tuo io profondo. Non puoi vivere bene il “fuori” se non hai chiaro il dentro.

3 Alimentati bene e penserai bene. Studia il tuo rapporto con il cibo e le altre carenze organiche che possono capitare.

4 Lega a te solo persone di valore. Potrai scalare meglio la montagna della vita.

5 Impara bene ad imparare. È questa l’arte suprema da coltivare tutta la vita.

6 Amati ma non considerarti il fine del tuo amore.

7 Trova un maestro che sia disposto ad insegnarti l’arte di vivere.

8 Impara ad ascoltare la tua voce interiore. Chiediti se è solo un capriccio o se veramente sei ad un bivio della tua vita. Poi, segui il cuore.

9 Crea una routine per ogni cosa importante. La vita fará di tutto per rovinare i tuoi piani

10 Esercita un sano egoismo. Puoi salvare gli altri solo se hai già salvato te stesso.

11 Cesella ogni giorno il tuo spirito con nuove abilitá. Aggiungi pietre preziose chiamate tecnologie.

Sotto il termine tecnologia intendo l’insieme di tecniche che condensano il nostro “saper fare”.

Ci sono tecnologie che non consideriamo tali. La prima a cui penso è il linguaggio. Possedere un vocabolario di poche parole o uno piú ricco puó fare la differenza nelle emozioni che proviamo e che riusciamo a rappresentarci. Qualche saggio ha detto che la violenza è semplicemente la mancanza di un vocabolario.

Siamo abituati a considerare tecnologia solo quella che è inglobata nei nostri dispositivi elettronici ma come dovremmo chiamare la P.N.L., la programmazione neuro linguistica, o lo studio del linguaggio del corpo?

Possiamo e dobbiamo affinare tutte le tecnologie che riteniamo a noi congeniali, come suonare uno strumento, imparare a studiare meglio, migliorare la nostra memoria. 

Le tecniche che possiamo utilizzare sono veramente tante ed è per questo che ogni giorno è perduto se non ci esercitiamo in qualche allenamento “tecnologico”.

Senza voler giudicare nessuno e ricordando che ognuno é libero di seguire la propria evoluzione, la nostra societá potrebbe migliorare moltissimo se gli adepti della tecnologia dell’alcool o della cannabis impiegassero il loro tempo per qualcosa di piú costruttivo.

Chi pensa che sia sbagliato considerare l’alcool e le altre droghe in questo modo rifletta su questo: una persona in stato A ingerisce alcool o droghe  e trasforma il suo stato in B. Questo é ció che fa la tecnologia. Il problema sono ovviamente i residui di questo processo che inevitabilmente deteriorano quella meravigliosa macchina chiamata corpo umano.

Ci sono modi piú salutari per trasformare i propri stati d’animo ma hanno sempre a che fare con la conoscenza profonda che abbiamo di noi stessi e con la nostra voglia di lavorare. 

Se pensiamo che il nostro corpo e la nostra mente siano veri e propri miracoli e che dobbiamo fare di tutto per migliorarli ed espanderli allora iscriviamoci in palestra, mangiamo cibo sano, dedichiamo parte della nostra giornata ad imparare qualcosa di nuovo.

La vita ha questo di strano, recita un famoso aforisma, che se non accettiamo niente altro che il meglio questo prima o poi bussa alla nostra porta.

In fondo anche il #progetto219 é una tecnologia. Forse sará inutile per la maggior parte delle persone ma basta che anche un solo individuo la sfrutti per migliorare se stesso perché dignitá di esistenza e smetta di essere un semplice esercizio di resilienza.

Ricapitolando, esistono tecnologie positive e tecnologie negative (purtroppo anche la bomba atomica è una tecnologia che molti Stati vorrebbero padroneggiare). Considerare tutto come “tecnologia” ci permette di avere chiaro come modificare la nostra vita. 

Le nostre abitudini sono le tecnologie che usiamo di piú. E se non cominciamo a cesellare ognuna di queste non potremmo mai sperare di vedere il mondo come un posto migliore. Trattiamo con grande rispetto chiunque faccia grandi sforzi ogni giorno per aggiungere a tutto ció che giá conosce un qualcosa in piú. 

Lasciamo che siano le nuove sane abitudini-tecnologie a prendere il posto di quelle che non sono piú positive per noi. Se facciamo questo potremmo dire un giorno di aver davvero dato alla luce noi stessi.

Kaizen Kiko

Classificazione: 2 su 5.
Facebook Comments Box
Ricordati che se usi il browser Brave non vedrai pubblicitá su questo sito Brave.com

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: