Amore, tu sei alto – Emily Dickinson

Amore, tu sei alto,
e non posso scalarti,
ma se fossimo in due,
chissà mai, se allenandoci
sul Chimborazo
ducali, non potremmo alla fine raggiungerti?
Amore sei profondo,
e non so traversarti,
ma se fossimo due
invece d’uno,
la barca e il rematore, una suprema estate,
chissà se non potremmo toccare il sole?
Amore, sei velato
e ben pochi ti scorgono
Sorridono, si alterano
e balbettano e muoiono.
Sarebbe assurda la felicità senza di te
a cui Dio pose nome Eternità

Ricordati che se usi il browser Brave non vedrai pubblicitá su questo sito Brave.com
Se vuoi partecipare ad un gruppo Telegram di persone che praticano il miglioramento continuo puoi visitare Miracle Morning Italian fans
Visits: 38
Today: 5

2 Comments

  1. BEh …codesta poesia ha suscitato in me l’emozione rispetto ad una sensibile opera poetica. La poesia, divisa in sestine, ha come assoluto proagonista l’amore.
    fine.cià baci baci

  2. Una dolente contraddizione di sentimenti caratterizza a mio avviso questa poesia.Essa parla di amore,elogiando il sentimento; apparentemente gioiosa si configura invece come il malinconico canto,di chi pur consapevole delle gioie dell’amore vive con l’amarezza di non poterle assaggiare,perchè in amore bisogna essere in due.

Rispondi

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: