Se mi ami non piangere – Padre G. Perico – Sant’Agostino

Se mi ami non piangere – Padre G. Perico – Sant’Agostino

Se mi ami non piangere!
Se tu conoscessi il mistero immenso del cielo dove ora vivo,
se tu potessi vedere e sentire quello che io vedo e sento
in questi orizzonti senza fine,
e in questa luce che tutto investe e penetra,
tu non piangeresti se mi ami.

Qui si è ormai assorbiti dall’incanto di Dio,
dalle sue espressioni di infinità bontà e dai riflessi della sua sconfinata bellezza.
Le cose di un tempo sono così piccole e fuggevoli
al confronto.Mi è rimasto l’affetto per te:
una tenerezza che non ho mai conosciuto.
Sono felice di averti incontrato nel tempo,
anche se tutto era allora così fugace e limitato.
Ora l’amore che mi stringe profondamente a te,
è gioia pura e senza tramonto.
Mentre io vivo nella serena ed esaltante attesa del tuo arrivo tra noi,
tu pensami così!
Nelle tue battaglie,
nei tuoi momenti di sconforto e di solitudine,
pensa a questa meravigliosa casa,
dove non esiste la morte, dove ci disseteremo insieme,
nel trasporto più intenso alla fonte inesauribile dell’amore e della felicità.
Non piangere più, se veramente mi ami!
Padre G. Perico – Sant’Agostino
Leggi anche “La morte non è niente…
e può interessarti anche Come rendere un account di Facebook commemorativo
Sponsor
Hai mai visitato GuidaItalia.org ? Il sito per far conoscere l’Italia agli italiani!
Hai mai visitato GuidaItalia.org ? Il sito per far conoscere l’Italia agli italiani!

guida italia
GuidaItalia.org Guida Italia, scopri la più bella nazione al mondo. Newsletter gratuita

Print Friendly, PDF & Email

473 Risposte a “Se mi ami non piangere – Padre G. Perico – Sant’Agostino”

  1. ciao il 26 febbraio 2008 mia madre si espenta in soli due giorni non so se lei a cercato quella pace che la vita che ha condotto non gli ha dato era sofferente dalle delusioni e dai dispiaceri che la vita gli ha dato l’unica sua gioia eravamo noi e i suoi nipoti .aveva solo57 anni e io penso che aveva ancora tempo x godersi dei suoi amori e noi di lei io trovo ingiusto e rabbia non doveva capitare ci ha lasciato senza poter fare altre domande nel vuoto assoluto e questo io vorrei dirgli. cara mamma ogni giorno che passa il mio dolore cresce sempre di più.non si appiana, non vuole fermarsi non riesco a controllarlo,il mio pensiero e rivolto a tela mia guida.provo a gridare il tuo nome ma non mi senti non mi ascolti urlo, scalpito,piango ma rimane sempre lì non va via i miei occhi vogliono ancora vederti le mie orecchie ancora sentire la tua voce e che mi dici non mi lascerai mai sono stanca chiedo aiuto non riesco ad uscirne.cerco di sentire il mio cuore cosa mi dice mi dice:non arrenderti,non mollare prima o poi riuscirai a vederla chiudo gli occhi ma non vedo nulla il buio totale io non voglio ,voglio solo rivedere il suo voltoche mi sorride e che mi chiama ma sò che questo non sarà mai possibile lei e un gran pezzo del mio cuore e del mio amore e non riesco a stare senza di lei guardo in cielo e ti mando un bacio e ti dico stammi vicino mamma mi manchi tanto.

  2. Trabocca di Amore il mio cuore, Maria.
    Un’Amore che le circostanze hanno rafforzato, e sempre più coronato.

    Mia nonna era solita dire: per me eran figli per voi solo mariti! Ha sempre tenuto al collo la loro immagine, e con essa si e’ addormentata. Eran giovani e forti, 28 e 31 anni, i suoi figli, ma ella in cuor suo non ha mai cessato di Amarli.

    Io, come leggerai sopra ho sentito il bisogno, il piacere di raccontare e sfogare, nel nome di papà, tutta la rabbia, la gioia, tutto il rancore che serbavo. Non sono fantasie, ma realtà.

    Conosco troppo bene questo fungo, altro non è, che pian piano si incarna nelle nostre vite!

    Ti auguro di non dar troppo spazio alle ciancie ma più alla tua fantasia, e sfoderare tutto il coraggio l’ha dove sentirai il bisogno.

    Dalle mie note:

    ma a volte in mostro non è poi così mostro
    a volte può essere la tua pietra filosofale ,
    può insegnarti a vivere la vita , a apprezzare
    l’attimo di un sorriso , che avresti perduto
    nella sicurezza di un domani
    …non esiste il male assoluto se hai gli occhi per vedere il bene (qsto papà ha perso un giovane di 23aa.)

  3. Trabocca di Amore il mio cuore, Maria.
    Un’Amore che le circostanze hanno rafforzato, e sempre più coronato.
    Mia nonna era solita dire: per me eran figli per voi solo mariti! Ha sempre tenuto al collo la loro immagine, e con essa si e’ addormentata. Eran giovani e forti, 28 e 31 anni, i suoi figli, ma ella in cuor suo non ha mai cessato di Amarli.
    Io, come leggerai sopra ho sentito il bisogno, il piacere di raccontare e sfogare, nel nome di papà, tutta la rabbia, la gioia, tutto il rancore che serbavo. Non sono fantasie, ma realtà.
    Conosco troppo bene questo fungo, altro non è, che pian piano si incarna nelle nostre vite!
    Ti auguro di non dar troppo spazio alle ciancie ma più alla tua fantasia, e sfoderare tutto il coraggio l’ha dove sentirai il bisogno.
    Dalle mie note:
    ma a volte in mostro non è poi così mostro
    a volte può essere la tua pietra filosofale ,
    può insegnarti a vivere la vita , a apprezzare
    l’attimo di un sorriso , che avresti perduto
    nella sicurezza di un domani
    …non esiste il male assoluto se hai gli occhi per vedere il bene (qsto papà ha perso un giovane di 23aa.)

  4. Ciao Maria!

    Sono un giovane che non può sapere che significa essere madre, che ha la grazia di vivere serenamente ancora. Ma credo fermamente che prima o poi la prova e il dolore arrivino per tutti.

    L’amore che ci lega coi nostri familiari è più forte della morte, tant’è vero che tua figlia Chicca vive ancora in te. Ma soprattutto, se hai fede in Dio, sai che adesso sta bene e vive nelle braccia del Padre!! Questo ti potrebbe aiutare ad andare avanti nei momenti bui, sapere che lei è felice e non l’hai persa per sempre, ma ti aspetta per quando sarà il tuo momento.
    Anche io mi rendo conto di quanto ho ora di prezioso in fatto di famiglia, una madre fantastica, un padre generoso e unico, un fratello e una sorella invidiabili. A volte un po’ mi angoscia pensare che potrei perdere tutto questo. Ma so che un giorno a tutto questo dovrò dire addio, che io voglia o non voglia! Ma non è un addio disperato!! Il Signore riempie d’amore chi sa donare con gioia.

    Coraggio! Coraggio Maria!! Ci sono gioie nascoste dappertutto nel mondo, e dentro di te, puoi diventare una perla preziosa nelle mani del Signore, che potrebbe aiutare tante persone disperate!! Ascolta gli altri, guarda agli altri! Esistono gli altri e sono un dono per te dall’Altissimo!! Come è per te un dono tua figlia!! Coraggio!!

  5. Ciao Maria!
    Sono un giovane che non può sapere che significa essere madre, che ha la grazia di vivere serenamente ancora. Ma credo fermamente che prima o poi la prova e il dolore arrivino per tutti.
    L’amore che ci lega coi nostri familiari è più forte della morte, tant’è vero che tua figlia Chicca vive ancora in te. Ma soprattutto, se hai fede in Dio, sai che adesso sta bene e vive nelle braccia del Padre!! Questo ti potrebbe aiutare ad andare avanti nei momenti bui, sapere che lei è felice e non l’hai persa per sempre, ma ti aspetta per quando sarà il tuo momento.
    Anche io mi rendo conto di quanto ho ora di prezioso in fatto di famiglia, una madre fantastica, un padre generoso e unico, un fratello e una sorella invidiabili. A volte un po’ mi angoscia pensare che potrei perdere tutto questo. Ma so che un giorno a tutto questo dovrò dire addio, che io voglia o non voglia! Ma non è un addio disperato!! Il Signore riempie d’amore chi sa donare con gioia.
    Coraggio! Coraggio Maria!! Ci sono gioie nascoste dappertutto nel mondo, e dentro di te, puoi diventare una perla preziosa nelle mani del Signore, che potrebbe aiutare tante persone disperate!! Ascolta gli altri, guarda agli altri! Esistono gli altri e sono un dono per te dall’Altissimo!! Come è per te un dono tua figlia!! Coraggio!!

  6. sono una mmma ke ha prso x sempre una figlia . francesca io la chiamavo chicca era il mio orgoglio il 10 maggio festa della mamma mi ha lasciata del 2006 ilo cuore è morto insieme a lei una brutta mlattia nn gli ha dato scampo io vivo ma praticamente sono morta nn ce nn la faccio piu a vivere senza di lei era bllissima aveva 25 anni chiedo tutti i giorni a dio di farmi vivere poco x me restare non ha senso nulla mi rende felice ho un altra figlia ma il posto della mia chicca non lo prendera nessuno era il mio amore e sara sempre e solo lei il grande amore non ho piu lacrime è il mio cuore ke piange tutti i momenti non vedo l ora di riabbracciarla x l eternita

    1. ciao maria abbiamo lo stesso nome anke io o perso una nipote 3 mesi fa per una operazione ke doveva essere di rutin così diceva il dottore vuoi ke doveva andare cosi ma mia nipote nn cè piu’ aveva solo 16 anni ancora nn aveva a come d altronde la tua vissuto la sua vita noi mamme si spera sempre come dovrebbe essere in natura ke prima siamo noi genitori ad volare in cielo ma nn so per quale raggione non siamo noi a decidere della vita vedo mia cognata spengersi piano piano anke lei a un altra figlia piu grande ma credimi soffre anke lei perke così oltre ke aver perso la sorella sta perdendo anke sua mamma devi farti coraggio ora piu’ ke mai tua figlia a bisogno di tè!

  7. sono una mmma ke ha prso x sempre una figlia . francesca io la chiamavo chicca era il mio orgoglio il 10 maggio festa della mamma mi ha lasciata del 2006 ilo cuore è morto insieme a lei una brutta mlattia nn gli ha dato scampo io vivo ma praticamente sono morta nn ce nn la faccio piu a vivere senza di lei era bllissima aveva 25 anni chiedo tutti i giorni a dio di farmi vivere poco x me restare non ha senso nulla mi rende felice ho un altra figlia ma il posto della mia chicca non lo prendera nessuno era il mio amore e sara sempre e solo lei il grande amore non ho piu lacrime è il mio cuore ke piange tutti i momenti non vedo l ora di riabbracciarla x l eternita

    1. ciao maria abbiamo lo stesso nome anke io o perso una nipote 3 mesi fa per una operazione ke doveva essere di rutin così diceva il dottore vuoi ke doveva andare cosi ma mia nipote nn cè piu’ aveva solo 16 anni ancora nn aveva a come d altronde la tua vissuto la sua vita noi mamme si spera sempre come dovrebbe essere in natura ke prima siamo noi genitori ad volare in cielo ma nn so per quale raggione non siamo noi a decidere della vita vedo mia cognata spengersi piano piano anke lei a un altra figlia piu grande ma credimi soffre anke lei perke così oltre ke aver perso la sorella sta perdendo anke sua mamma devi farti coraggio ora piu’ ke mai tua figlia a bisogno di tè!

  8. ammazza o’ … ma ki ha il coraggio di mettere pollice in giu’ ai dolori delle persone???
    ma vergognatevi !!!

  9. ammazza o’ … ma ki ha il coraggio di mettere pollice in giu’ ai dolori delle persone???
    ma vergognatevi !!!

  10. mi manka tanto papà….sono troppo triste!!!! ho letto qst poesia….ma non mi fa niente….non credo a nulla!!!!!!!!! non esiste niente!!!!!

  11. mi manka tanto papà….sono troppo triste!!!! ho letto qst poesia….ma non mi fa niente….non credo a nulla!!!!!!!!! non esiste niente!!!!!

    1. mi dispiace tanto, solo un abbraccio, non so dir niente, io l’ho persa persa per malattia, mi era rimasta solo lei, papà è morto che avevo otto anni, e ora a 26 anni senza lei, stavamo ricominciando e non abbiamo fatto in tempo a finire, avevamo da fare tante cose.
      e ora tutte le responsabilità sono solo macigni, non riesco più a sognare e non ho più fiducia nelle persone, mentre vorrei averne, perché ho voglia di vivere!

    1. mi dispiace tanto, solo un abbraccio, non so dir niente, io l’ho persa persa per malattia, mi era rimasta solo lei, papà è morto che avevo otto anni, e ora a 26 anni senza lei, stavamo ricominciando e non abbiamo fatto in tempo a finire, avevamo da fare tante cose.
      e ora tutte le responsabilità sono solo macigni, non riesco più a sognare e non ho più fiducia nelle persone, mentre vorrei averne, perché ho voglia di vivere!

  12. Ciao a tutti/e, per caso mi è capitato di leggere questo scritto e quindi di leggere i vostri commenti …
    Ho perso mio padre 1 anno e mezzo fa, se ne è andato in 4 giorni, nemmeno il tempo di capire perkè stava cosi’ male …
    Aveva 84, io ne ho 36, ma avevamo un rapporto unico e specialissimo, ce lo invidiavano in moltissimi.
    Era il mio migliore amico, il mio peggior nemico, il mio compagno di gioki, di skerzi, il mio confidente riguardo TUTTO,eravamo complici in tutto, c’era un’empatia fra di noi unica e rarissima davvero … mi ha insegnato tante di quelle cose, trasmesso tanti di quei valori …
    Mi ha aiutata tante volte consigliandomi e anke lasciandomi sbagliare, ma lui era sempre li pronto a tirarmi fuori dai guai, pronto a farmi stare meglio quando stavo male …
    Stavamo sempre insieme, anke dopo essermi sposata, per qualsiasi cosa andavo da lui, e se lui nn mi dava la sua “benedizione” per fare qualcosa, io nn la facevo perkè sentivo di fare un torto a lui, cosa molto strana dato ke le mie amike sposate parlavano coi loro mariti, nn coi loro genitori riguardo alle cose ke avrebbero voluto fare …
    Adesso mi sento sola, nessuno potrà amarmi come lui, nessuno potrà prendere il suo posto nelle cose ke facevamo insieme … è morta una parte di me, la piu’ bella, la piu’ solare … adesso sto’ vivendo per mia mamma, nn la lascio mai sola … ma nn è la stessa cosa …
    Papà era papà …
    Purtroppo la fede l’ho persa tanto tempo fa, quando il mio primo nipote Dio se l’è ripreso a 11 mesi … quindi credere alle parole di questo scritto mi resta alquanto difficile …
    Potrà esserci anke una vita eterna dopo, ma ora??? Ora io con ki parlo??? ki abbraccio??? a ki vado a fare le coccole???
    Ho paura di dimenticare la sua voce, le sue cose … e nn voglio …
    Lo sento vicino si, ma lui nn c’è fisicamente, e a me questa cosa mi distrugge … mi fa star male …
    Devo solo a mamma il fatto di esistere ancora … se nn ci fosse stata lei, sarei morta con il mio papà …
    PAPINO MI MANKI DA MORIRE … VOGLIO STARE CON TE PER SEMPRE IO … VIENIMI A PRENDERE TI ASPETTO PAPI … TI ASPETTO …

  13. Ciao a tutti/e, per caso mi è capitato di leggere questo scritto e quindi di leggere i vostri commenti …
    Ho perso mio padre 1 anno e mezzo fa, se ne è andato in 4 giorni, nemmeno il tempo di capire perkè stava cosi’ male …
    Aveva 84, io ne ho 36, ma avevamo un rapporto unico e specialissimo, ce lo invidiavano in moltissimi.
    Era il mio migliore amico, il mio peggior nemico, il mio compagno di gioki, di skerzi, il mio confidente riguardo TUTTO,eravamo complici in tutto, c’era un’empatia fra di noi unica e rarissima davvero … mi ha insegnato tante di quelle cose, trasmesso tanti di quei valori …
    Mi ha aiutata tante volte consigliandomi e anke lasciandomi sbagliare, ma lui era sempre li pronto a tirarmi fuori dai guai, pronto a farmi stare meglio quando stavo male …
    Stavamo sempre insieme, anke dopo essermi sposata, per qualsiasi cosa andavo da lui, e se lui nn mi dava la sua “benedizione” per fare qualcosa, io nn la facevo perkè sentivo di fare un torto a lui, cosa molto strana dato ke le mie amike sposate parlavano coi loro mariti, nn coi loro genitori riguardo alle cose ke avrebbero voluto fare …
    Adesso mi sento sola, nessuno potrà amarmi come lui, nessuno potrà prendere il suo posto nelle cose ke facevamo insieme … è morta una parte di me, la piu’ bella, la piu’ solare … adesso sto’ vivendo per mia mamma, nn la lascio mai sola … ma nn è la stessa cosa …
    Papà era papà …
    Purtroppo la fede l’ho persa tanto tempo fa, quando il mio primo nipote Dio se l’è ripreso a 11 mesi … quindi credere alle parole di questo scritto mi resta alquanto difficile …
    Potrà esserci anke una vita eterna dopo, ma ora??? Ora io con ki parlo??? ki abbraccio??? a ki vado a fare le coccole???
    Ho paura di dimenticare la sua voce, le sue cose … e nn voglio …
    Lo sento vicino si, ma lui nn c’è fisicamente, e a me questa cosa mi distrugge … mi fa star male …
    Devo solo a mamma il fatto di esistere ancora … se nn ci fosse stata lei, sarei morta con il mio papà …
    PAPINO MI MANKI DA MORIRE … VOGLIO STARE CON TE PER SEMPRE IO … VIENIMI A PRENDERE TI ASPETTO PAPI … TI ASPETTO …

  14. Ciao Pisola, non permettere di cancellare al tuo Io, i momenti felici che ella ti ha lasciato. Ricordala in quegli istanti di vita, per quello che era.. Non chiuderti a riccio non sarebbe felice, avrei troppo da parlare, ma sappi che le difficoltà si superano, sempre se si vuole! Al mio papà ho dedicato delle parole, che puoi leggere in questo sito.
    Un forte abbraccio..
    Gina.

    1. Ciao Gina,
      tutta la vita felice trascorsa con mamma non potrà cancellarla nessuno e niente al mondo….è solo ke in questo momento il mio IO rivive solo le sofferenze atroci e i dolori dell’ultimo periodo. Continui flash, incubi…riesco solo a ricordare cose brutte…ma le belle, per sempre, vivranno dentro me…prima o poi riuscirò a farle riaffiorare.
      Un salutone,
      Pisola.

  15. Ciao Pisola, non permettere di cancellare al tuo Io, i momenti felici che ella ti ha lasciato. Ricordala in quegli istanti di vita, per quello che era.. Non chiuderti a riccio non sarebbe felice, avrei troppo da parlare, ma sappi che le difficoltà si superano, sempre se si vuole! Al mio papà ho dedicato delle parole, che puoi leggere in questo sito.
    Un forte abbraccio..
    Gina.

    1. Ciao Gina,
      tutta la vita felice trascorsa con mamma non potrà cancellarla nessuno e niente al mondo….è solo ke in questo momento il mio IO rivive solo le sofferenze atroci e i dolori dell’ultimo periodo. Continui flash, incubi…riesco solo a ricordare cose brutte…ma le belle, per sempre, vivranno dentro me…prima o poi riuscirò a farle riaffiorare.
      Un salutone,
      Pisola.

  16. Un bellissimo viaggiostudio in Cina, un rientro ke segna la fine della mia vita. Il mondo ke crolla al sentire qst parole: “mamma sta male, mi dispiace nn cè più nulla da fare”. una malattia di merda, ritorna, colpisce forte, più forte…fino alla fine. Il mio angelo è andato via 9mesi fa, io con lei. Non esisto più, vivo nn so cm…era tutta la mia vita, le sono stt accanto sempre, sempre, ma nn sn riuscita a salvarle la vita, nn ho potuto, dentro una rabbia immane, dolore struggente. E nn mi da conforto prpr nnt, nnk la fede. Vorrei riuscire a trovare 1spiraglio, almeno 1. Niente. Vuoto.buio.dolore.paura dll vita.
    Mammina mia 6 stt tt la mia vita. Grazie, ti amo.

    1. Pisola,
      un dolore grande si scaccia solo pensando ad una gioia altrettanto grande. Non riesci proprio ad immaginare che possa esistere niente meglio di questa vita terrena?
      Marco

      1. Ciao Marco,
        purtroppo non riesco proprio ad immaginare neppure la sola e lontana esistenza di cose migliori in questa vita…anzi, più passa tempo e più questa vita terrena mi delude. Mi auguro ke tu possa vedere le cs belle ke nn vedo io ora.
        Pisola.

        1. Anche chi ti parla ha avuto l’esperienza di una vita spezzata prematuramente e ti posso assicurare che se uno lascia entrare uno spiraglio d’infinto nella propria vita, questo riesce ad alleviare il grande dolore. Ti sembrerà strano ciò che dico ma ti prego di guardarti intorno e di andare a cercare dove vuoi risposte alla tua domanda su cosa c’è dopo la morte.
          Non permettere a nessuno di dirti dove si deve orientare questa ricerca ma usa il tuo intuito, i tuoi sensi ed i tuoi extra-sensi per sentire che esiste una dimensione ultraterrena. Nessuno ti può convincere su questo punto ma ascolta le esperienze sincere di persone che hanno vissuto la tua stessa pena e che hanno avuto risposte.
          I migliori saluti
          Marco

    2. ciao pisola io posso capire il tuo dolore ho perso mio padre da bambina e 10 anni fa mio fratello con una brutta malattia , ma ricorda sempre che la vita merita di essere vissuta intensamente è un dono prezioso

  17. Un bellissimo viaggiostudio in Cina, un rientro ke segna la fine della mia vita. Il mondo ke crolla al sentire qst parole: “mamma sta male, mi dispiace nn cè più nulla da fare”. una malattia di merda, ritorna, colpisce forte, più forte…fino alla fine. Il mio angelo è andato via 9mesi fa, io con lei. Non esisto più, vivo nn so cm…era tutta la mia vita, le sono stt accanto sempre, sempre, ma nn sn riuscita a salvarle la vita, nn ho potuto, dentro una rabbia immane, dolore struggente. E nn mi da conforto prpr nnt, nnk la fede. Vorrei riuscire a trovare 1spiraglio, almeno 1. Niente. Vuoto.buio.dolore.paura dll vita.
    Mammina mia 6 stt tt la mia vita. Grazie, ti amo.

    1. Pisola,
      un dolore grande si scaccia solo pensando ad una gioia altrettanto grande. Non riesci proprio ad immaginare che possa esistere niente meglio di questa vita terrena?
      Marco

      1. Ciao Marco,
        purtroppo non riesco proprio ad immaginare neppure la sola e lontana esistenza di cose migliori in questa vita…anzi, più passa tempo e più questa vita terrena mi delude. Mi auguro ke tu possa vedere le cs belle ke nn vedo io ora.
        Pisola.

        1. Anche chi ti parla ha avuto l’esperienza di una vita spezzata prematuramente e ti posso assicurare che se uno lascia entrare uno spiraglio d’infinto nella propria vita, questo riesce ad alleviare il grande dolore. Ti sembrerà strano ciò che dico ma ti prego di guardarti intorno e di andare a cercare dove vuoi risposte alla tua domanda su cosa c’è dopo la morte.
          Non permettere a nessuno di dirti dove si deve orientare questa ricerca ma usa il tuo intuito, i tuoi sensi ed i tuoi extra-sensi per sentire che esiste una dimensione ultraterrena. Nessuno ti può convincere su questo punto ma ascolta le esperienze sincere di persone che hanno vissuto la tua stessa pena e che hanno avuto risposte.
          I migliori saluti
          Marco

    2. ciao pisola io posso capire il tuo dolore ho perso mio padre da bambina e 10 anni fa mio fratello con una brutta malattia , ma ricorda sempre che la vita merita di essere vissuta intensamente è un dono prezioso

  18. L’ho persa a settembre 2009, la mia adorata mamma…si convive quotidianamente con un vuoto tremendo, per tutte quelle cose, anche piccole, che non si potranno più condividere, nè raccontare, nè gioirne insieme.
    “Io non so dove vadano le persone che non ci sono più. Ma so per certo dove restano”.
    Un Amore così forte ti resta dentro ed è realmente percettibile in tutto quello che fai. Spero per tutta la vita.
    Ti amo da morire, topolina mia.

    1. Sono Cristina, capisco cosa provi con la perdita della mamma, io l’ho persa come ho già scritta in precedenza nel giugno 2009. Siamo sempre state legale da qualcosa di forte, era lei che mi chiamava prima di andare a letto per darmi la buona notte era con lei che mi confidavo per qualsiasi evento bello o brutto, si andava tutti in vacanza assieme la nostra famiglia e mia mamma con mio papà. Ora sento di più ogni giorno la sua mancanza, il suo contatto il suo odore, l’amore che lei ha dato ai me ai miei figli è stato immenso ed ora viviamo di ricordi e di insegnamenti, E’ dura , vorrei sognarla ma capita poco. Ciao Mamma.

  19. L’ho persa a settembre 2009, la mia adorata mamma…si convive quotidianamente con un vuoto tremendo, per tutte quelle cose, anche piccole, che non si potranno più condividere, nè raccontare, nè gioirne insieme.
    “Io non so dove vadano le persone che non ci sono più. Ma so per certo dove restano”.
    Un Amore così forte ti resta dentro ed è realmente percettibile in tutto quello che fai. Spero per tutta la vita.
    Ti amo da morire, topolina mia.

    1. Sono Cristina, capisco cosa provi con la perdita della mamma, io l’ho persa come ho già scritta in precedenza nel giugno 2009. Siamo sempre state legale da qualcosa di forte, era lei che mi chiamava prima di andare a letto per darmi la buona notte era con lei che mi confidavo per qualsiasi evento bello o brutto, si andava tutti in vacanza assieme la nostra famiglia e mia mamma con mio papà. Ora sento di più ogni giorno la sua mancanza, il suo contatto il suo odore, l’amore che lei ha dato ai me ai miei figli è stato immenso ed ora viviamo di ricordi e di insegnamenti, E’ dura , vorrei sognarla ma capita poco. Ciao Mamma.

  20. la mia mamma adorava qsta preghiera…da quando 2 anni fa ha avuto l’incidente la leggo spesso anch’io…per cercarla nella stanza accanto. ora vi confesso-sto piangendo-ma vi giuro che è quando sorrido e sono felice, con l’affetto di chi mi è vicino, che sono di più con lei. Ci incontriamo nel mio sorriso e nelle mie piccole gioie, ed è per la mia mamma, per offrirle un luogo più accogliente, che devo sorridere di più. E’ questo il nostro angolo.

  21. la mia mamma adorava qsta preghiera…da quando 2 anni fa ha avuto l’incidente la leggo spesso anch’io…per cercarla nella stanza accanto. ora vi confesso-sto piangendo-ma vi giuro che è quando sorrido e sono felice, con l’affetto di chi mi è vicino, che sono di più con lei. Ci incontriamo nel mio sorriso e nelle mie piccole gioie, ed è per la mia mamma, per offrirle un luogo più accogliente, che devo sorridere di più. E’ questo il nostro angolo.

  22. ciao a tutti sono 4 anni che ho perso mio marito all età di 30 anni per un male incurabile..per un pò di tempo ho vissuto in trance poi ho cercato di riprendere in mano le redini della mia vita ho ricominciato a lavorare a vedere qualche amica e poi anche a farmi del male per soffrire ancora di piu’…perche è morto lui ?poi 1 anno fà è apparso un angelo nella mia vita una persona speciale che con tanta pazienza è riuscito a farmi ritrovare la voglia di vivere…mi capisce mi stà accanto…ma non c’è un giorno in cui mi alzo dal letto e il primo pensiero và a lui…così l’ultimo pensiero della sera…quando hai amato tanto una persona niente può fartela scordare …io non credo ma mi auguro che un giorno potrò rivedere il mio tesoro…un abbraccio a tutti

  23. ciao a tutti sono 4 anni che ho perso mio marito all età di 30 anni per un male incurabile..per un pò di tempo ho vissuto in trance poi ho cercato di riprendere in mano le redini della mia vita ho ricominciato a lavorare a vedere qualche amica e poi anche a farmi del male per soffrire ancora di piu’…perche è morto lui ?poi 1 anno fà è apparso un angelo nella mia vita una persona speciale che con tanta pazienza è riuscito a farmi ritrovare la voglia di vivere…mi capisce mi stà accanto…ma non c’è un giorno in cui mi alzo dal letto e il primo pensiero và a lui…così l’ultimo pensiero della sera…quando hai amato tanto una persona niente può fartela scordare …io non credo ma mi auguro che un giorno potrò rivedere il mio tesoro…un abbraccio a tutti

  24. grazie! oggi sono 3 mesi che ho perso il mio “babbino” che per me era tutto cio’ che vorrei essere, mi amava come nessuno al mondo ed era la persona che piu’ in assoluto mi faceva sentire speciale, come era lui in tutte le cose che faceva. Per caso ho trovato questa preghiera, proprio oggi, e credo che lui voglia dirmi di ridere pensando a lui, ridere come lui faceva continuamente, emanando luce per tutti quelli che gli erano intorno, lui che sordo dalla nascita, aveva sviluppato tutti gli altri sensi e dipingeva in modo magnifico tutto quello che era intorno a lui. Grazie babbino per l’amore che mi hai donato nella vita e per l’affetto magnifico dato ai tuoi nipoti. Sarai sempre con noi.

  25. grazie! oggi sono 3 mesi che ho perso il mio “babbino” che per me era tutto cio’ che vorrei essere, mi amava come nessuno al mondo ed era la persona che piu’ in assoluto mi faceva sentire speciale, come era lui in tutte le cose che faceva. Per caso ho trovato questa preghiera, proprio oggi, e credo che lui voglia dirmi di ridere pensando a lui, ridere come lui faceva continuamente, emanando luce per tutti quelli che gli erano intorno, lui che sordo dalla nascita, aveva sviluppato tutti gli altri sensi e dipingeva in modo magnifico tutto quello che era intorno a lui. Grazie babbino per l’amore che mi hai donato nella vita e per l’affetto magnifico dato ai tuoi nipoti. Sarai sempre con noi.

  26. Ciao a tutti, leggere tutto ciò che scrivete mi fa capire che non sono sola, ho perso il mio ragazzo 6 mesi fa, stavamo andando a casa dopo una serata tra amici, lui era in bici ed io in motorino così gli ho detto di avviarsi che l’avrei raggiunto.. dopo pochi minuti sono partita e l’ho trovato in terra sull’asfalto investito da una macchina che correva troppo. Stavamo insieme solo da due mesi ma l’intensità dell’amore che ho per lui è a dir poco mondiale. Ho passato 2 giorni in rianimazione insieme a tutti i suoi amici e proprio in ospedale ho conosciuto la sua mamma, una persona a dir poco speciale, appena mi ha vista ha capito che non ero una semplice amica e mi si è avvicinata dandomi forza.. pazzesco.. lei cercava di dare forza a me..ha fatto per me delle cose che mai avrei pensato, mi ha accolta come una di famiglia.. tra noi è nato un legame speciale da allora, io ho mollato tutto e sono partita e proprio ieri è venuta a trovarmi.. lui mi manca come l’aria.. sono scappata è vero ma con la consapevolezza che me lo sarei portato dietro ovunque..il pensiero di avere un atro uomo mi fa venire i brividi ma non per la paura di poter perdere un’altra persona ma semplicemente perchè io amo lui e basta.. nessuno potrà mai esserne all’altezza.. la sua gioia di vivere, il suo modo di guardarmi, la sua stupida gelosia e il suo sorriso.. la sera mi addormento con la speranza di sognarlo perchè è lunica cosa che mi rimane.. vado avanti però, la mia vita e le mie priorità dopo quest’esperienza sono profondamente cambiate. Se prima vivevo giorno per giorno ora vivo attimo per attimo, ciò a cui prima davo troppo valore mateiale ora non ne ha più, vivo intensamente i rapporti con le persone e faccio tutto ciò che mi passa per la testa (nei limiti ovviamente) perchè ogni giorno, ogni attimo potrebbe essere l’ultimo.. ma ora la morte non mi fa più paura perchè sò che quando sarà il mio momento potrò rivedere il mio amore.. nel frattempo cerco di vivere questo dono che è la vita nel miglior modo possibile.. un abbraccio a tutti.

    1. Ciao Jenny…pensa un pò mi chiamo Genny anchi’io…ho letto il tuo racconto e mi sono rivista tanto nelle tue parole…ho perso il mio fidanzato l’8 dicembre ha avuto un incidente il 28 novembre con la sua auto una jeep che tanto mi piaceva…ogni tanto la guidavo anch’io…pensa adesso la odio… quasi due mesi fà mi sono ritrovata a stare con lui per undici giorni in ospedale con la speranza che riuscisse a svegliarsi ma nel mio profondo avvertivo la bruttissima sensazione che l’avrei perso per sempre…infatti così è stato…da allora la mia vita ha perso ogni motivazione e mi vergogno perchè ho un figlio (Davide) di vent’anni che amo più della mia vita stessa…ma non riesco a concentrarmi su di lui che tra l’altro mi vede stare male…o perlomeno immagina perchè davanti a lui cerco di essere forte…ma è tutto un incubo…pensare e credere di andare avanti senza di lui mi sembra impossibile Fabrizio era l’uomo che per tutta la vita ho desiderato pensa che per lui ho lasciato un bravissimo ragazzo che mi amava…ma è stato più forte di me eppure con Fabrizio eravamo amici da tanti anni anche se in questi ultimi notavo da parte sua un punzecchiarmi e stuzzicarmi continuamente cercavo il più possibile di evitare qualsiasi fraintendimento visto che sempre più mi rendevo conto che la cosa mi faceva alquanto piacere…questo piacere improvvisamente diventò un esigenza indispensabile com’era indispensabile incontrare i suoi occhi verdi cangianti e il suo affascinante e misterioso sorriso che iniziai a vedere in modo completamente diverso…era il mio cuore a guardarlo non più io…cosi per un anno e più ci siamo vissuti intensamente…ogni giorno dal primo all’ultimo era un piacere per lui sentirsi il mio odore addosso come lo era per me sentire il suo…mi ricordava ogni giorno quanto ero bella mi chiamava principessa ma spesso anche la mia bambina e ogni tanto cucciola…e non faceva altro che esigere di non togliergli mai il mio sorriso visto che era la sua forza…quelle poche volte che si litigava riusciva sempre…dopo avermi fatto sfogare… essendo lui molto più paziente di me…abituato anche dal fatto che faceva ‘politica’…con un giusto confronto a farmi ragionare e accettare anche il suo punto di vista come lui accettava il mio…insomma non c’era niente che non mi stesse bene di lui…per questo continuo a chiedermi come potrò mai andare avanti…non voglio neanche sentirmi dire che riuscirò nuovamente ad aprire il mio cuore e quando qualcuno me lo dice con lo scopo di tirarmi un pò sù…tutto questo mi offende mi trattengo dal rispondere perchè capisco l’intenzione dall’altra parte; ma credimi è veramente difficile…e cmq come anche tu hai raccontato la fortuna di scoprire quanto splendida sia la sua famiglia bè lo stesso è capitato a me…la mamma è una persona meravigliosa forte e rivedo tanto del mio Fabrizio in lei…passo piacevolmente ore a chiacchierare con lei che quando vado via sto sempre meglio…è bello anche passeggiare con lei portare a spasso il pastore tedesco di mio figlio così come facevo con Fabrizio…pensa che anche ‘Nilo’ il cane era innamorato di lui…e mi fà sorridere anche il fatto che adora anche la mamma nonostante non l’avesse vista mai….
      Non lo sò se riusciro a superare questo brutto periodo della mia vita e se sarà un periodo…ora sto male mi manca l’aria….ogni angolo di mondo mi parla di lui ogni cosa che faccio o provo a fare o sà di lui o di quanto mi manca….non avrei mai pensato si potesse amare cosi tanto per poi soffrire ancora di più…quest’anno appena finito mi ha regalato cosi tanto…ma mi ha tolto troppo…non potrò mai cancellare niente…adesso continuo ad andare a dormire sperando di sognarlo e non nego spesso di pensare che sarebbe bello addormentarmi e non svegliarmi più…ma allo stesso tempo spero di riuscire un giorno a rivivere e non sopravvivere solo perchè mio figlio non merita di stare senza sua mamma a soli 20 anni….io lo persa che ne avevo compiuto 3 il giorno…sò che non sarebbe giusto….
      Scusa se ho scritto cosi tanto ma per la prima volta sono riuscita a farlo…non riuscivo a smettere….adesso mi chiedevo come mai sarà il tuo stato d’animo visto che sono passati già 16 anni….io ho 40 anni tutto avrei pensato eccetto di soffrire così.

      1. http://miglioramento.com/2015/10/31/non-alzarti-un-giorno-senza-sapere-cosa-fare-sergio-baramben/

        NON TI ARRENDERE MAI

        neanche quando la fatica si fa sentire,

        neanche quando il tuo piede inciampa,

        neanche quando i tuoi occhi bruciano,

        neanche quando i tuoi sforzi sono ignorati,

        neanche quando la delusione ti avvilisce,

        neanche quando l’errore ti scoraggia,

        neanche quando il tradimento ti ferisce,

        neanche quando il successo ti abbandona,

        neanche quando l’ingratitudine ti sgomenta,

        neanche quando l’incomprensione ti circonda,

        neanche quando la noia ti atterra,

        neanche quando tutto ha l’aria del niente,

        neanche quando il peso del peccato ti schiaccia…

        Invoca il tuo Dio, stringi i pugni, sorridi… e ricomincia!

        (San Leone Magno)

        1. Volere è potere, Perché?
          Noi siamo corpo, cioè materia protetta da tre energie Celesti di cui Dio è generatore:
          1) il nostro Spirito vivente
          2) lo Spirito guida che di tanto in tanto cambia (Spiriti vissuti più volte)
          3) l’Angelo custode.
          Queste tre entità fornite da Dio, che ci accompagnano e ci fanno da guida, incitano la nostra volontà a non cedere e ci danno la forza a superare gli ostacoli, c’è sempre una ragione, ma spesso siamo noi a non coglierne il significato e scegliere altre strade.
          Noi ignoriamo che siamo essenzialmente Spirito di Dio e che è nostra volontà il fatto di aver scelto di sperimentare l’ingresso in un nuovo corpo, quindi materializzarsi, per portare avanti un nuovo progetto, ma, poi da uomini perdiamo e dimentichiamo il senso del progetto ed operiamo con libera scelta anche se nel nostro inconscio esiste la traccia del motivo per cui siamo uomini: è da qui che nasce il “libero arbitrio”
          E’ per questo che spesso si cade e ci si dispera, ma bisogna avere la forza di rialzarsi, magari fermarsi e nel silenzio più assoluto pensare e rifletterci sopra magari fino a non sentire più il tuo respiro: allora avrai a portata di mano le soluzioni ottimali per rialzarti ed imboccare la strada giusta.

  27. Ciao a tutti, leggere tutto ciò che scrivete mi fa capire che non sono sola, ho perso il mio ragazzo 6 mesi fa, stavamo andando a casa dopo una serata tra amici, lui era in bici ed io in motorino così gli ho detto di avviarsi che l’avrei raggiunto.. dopo pochi minuti sono partita e l’ho trovato in terra sull’asfalto investito da una macchina che correva troppo. Stavamo insieme solo da due mesi ma l’intensità dell’amore che ho per lui è a dir poco mondiale. Ho passato 2 giorni in rianimazione insieme a tutti i suoi amici e proprio in ospedale ho conosciuto la sua mamma, una persona a dir poco speciale, appena mi ha vista ha capito che non ero una semplice amica e mi si è avvicinata dandomi forza.. pazzesco.. lei cercava di dare forza a me..ha fatto per me delle cose che mai avrei pensato, mi ha accolta come una di famiglia.. tra noi è nato un legame speciale da allora, io ho mollato tutto e sono partita e proprio ieri è venuta a trovarmi.. lui mi manca come l’aria.. sono scappata è vero ma con la consapevolezza che me lo sarei portato dietro ovunque..il pensiero di avere un atro uomo mi fa venire i brividi ma non per la paura di poter perdere un’altra persona ma semplicemente perchè io amo lui e basta.. nessuno potrà mai esserne all’altezza.. la sua gioia di vivere, il suo modo di guardarmi, la sua stupida gelosia e il suo sorriso.. la sera mi addormento con la speranza di sognarlo perchè è lunica cosa che mi rimane.. vado avanti però, la mia vita e le mie priorità dopo quest’esperienza sono profondamente cambiate. Se prima vivevo giorno per giorno ora vivo attimo per attimo, ciò a cui prima davo troppo valore mateiale ora non ne ha più, vivo intensamente i rapporti con le persone e faccio tutto ciò che mi passa per la testa (nei limiti ovviamente) perchè ogni giorno, ogni attimo potrebbe essere l’ultimo.. ma ora la morte non mi fa più paura perchè sò che quando sarà il mio momento potrò rivedere il mio amore.. nel frattempo cerco di vivere questo dono che è la vita nel miglior modo possibile.. un abbraccio a tutti.

    1. Ciao Jenny…pensa un pò mi chiamo Genny anchi’io…ho letto il tuo racconto e mi sono rivista tanto nelle tue parole…ho perso il mio fidanzato l’8 dicembre ha avuto un incidente il 28 novembre con la sua auto una jeep che tanto mi piaceva…ogni tanto la guidavo anch’io…pensa adesso la odio… quasi due mesi fà mi sono ritrovata a stare con lui per undici giorni in ospedale con la speranza che riuscisse a svegliarsi ma nel mio profondo avvertivo la bruttissima sensazione che l’avrei perso per sempre…infatti così è stato…da allora la mia vita ha perso ogni motivazione e mi vergogno perchè ho un figlio (Davide) di vent’anni che amo più della mia vita stessa…ma non riesco a concentrarmi su di lui che tra l’altro mi vede stare male…o perlomeno immagina perchè davanti a lui cerco di essere forte…ma è tutto un incubo…pensare e credere di andare avanti senza di lui mi sembra impossibile Fabrizio era l’uomo che per tutta la vita ho desiderato pensa che per lui ho lasciato un bravissimo ragazzo che mi amava…ma è stato più forte di me eppure con Fabrizio eravamo amici da tanti anni anche se in questi ultimi notavo da parte sua un punzecchiarmi e stuzzicarmi continuamente cercavo il più possibile di evitare qualsiasi fraintendimento visto che sempre più mi rendevo conto che la cosa mi faceva alquanto piacere…questo piacere improvvisamente diventò un esigenza indispensabile com’era indispensabile incontrare i suoi occhi verdi cangianti e il suo affascinante e misterioso sorriso che iniziai a vedere in modo completamente diverso…era il mio cuore a guardarlo non più io…cosi per un anno e più ci siamo vissuti intensamente…ogni giorno dal primo all’ultimo era un piacere per lui sentirsi il mio odore addosso come lo era per me sentire il suo…mi ricordava ogni giorno quanto ero bella mi chiamava principessa ma spesso anche la mia bambina e ogni tanto cucciola…e non faceva altro che esigere di non togliergli mai il mio sorriso visto che era la sua forza…quelle poche volte che si litigava riusciva sempre…dopo avermi fatto sfogare… essendo lui molto più paziente di me…abituato anche dal fatto che faceva ‘politica’…con un giusto confronto a farmi ragionare e accettare anche il suo punto di vista come lui accettava il mio…insomma non c’era niente che non mi stesse bene di lui…per questo continuo a chiedermi come potrò mai andare avanti…non voglio neanche sentirmi dire che riuscirò nuovamente ad aprire il mio cuore e quando qualcuno me lo dice con lo scopo di tirarmi un pò sù…tutto questo mi offende mi trattengo dal rispondere perchè capisco l’intenzione dall’altra parte; ma credimi è veramente difficile…e cmq come anche tu hai raccontato la fortuna di scoprire quanto splendida sia la sua famiglia bè lo stesso è capitato a me…la mamma è una persona meravigliosa forte e rivedo tanto del mio Fabrizio in lei…passo piacevolmente ore a chiacchierare con lei che quando vado via sto sempre meglio…è bello anche passeggiare con lei portare a spasso il pastore tedesco di mio figlio così come facevo con Fabrizio…pensa che anche ‘Nilo’ il cane era innamorato di lui…e mi fà sorridere anche il fatto che adora anche la mamma nonostante non l’avesse vista mai….
      Non lo sò se riusciro a superare questo brutto periodo della mia vita e se sarà un periodo…ora sto male mi manca l’aria….ogni angolo di mondo mi parla di lui ogni cosa che faccio o provo a fare o sà di lui o di quanto mi manca….non avrei mai pensato si potesse amare cosi tanto per poi soffrire ancora di più…quest’anno appena finito mi ha regalato cosi tanto…ma mi ha tolto troppo…non potrò mai cancellare niente…adesso continuo ad andare a dormire sperando di sognarlo e non nego spesso di pensare che sarebbe bello addormentarmi e non svegliarmi più…ma allo stesso tempo spero di riuscire un giorno a rivivere e non sopravvivere solo perchè mio figlio non merita di stare senza sua mamma a soli 20 anni….io lo persa che ne avevo compiuto 3 il giorno…sò che non sarebbe giusto….
      Scusa se ho scritto cosi tanto ma per la prima volta sono riuscita a farlo…non riuscivo a smettere….adesso mi chiedevo come mai sarà il tuo stato d’animo visto che sono passati già 16 anni….io ho 40 anni tutto avrei pensato eccetto di soffrire così.

      1. http://miglioramento.com/2015/10/31/non-alzarti-un-giorno-senza-sapere-cosa-fare-sergio-baramben/
        NON TI ARRENDERE MAI
        neanche quando la fatica si fa sentire,
        neanche quando il tuo piede inciampa,
        neanche quando i tuoi occhi bruciano,
        neanche quando i tuoi sforzi sono ignorati,
        neanche quando la delusione ti avvilisce,
        neanche quando l’errore ti scoraggia,
        neanche quando il tradimento ti ferisce,
        neanche quando il successo ti abbandona,
        neanche quando l’ingratitudine ti sgomenta,
        neanche quando l’incomprensione ti circonda,
        neanche quando la noia ti atterra,
        neanche quando tutto ha l’aria del niente,
        neanche quando il peso del peccato ti schiaccia…
        Invoca il tuo Dio, stringi i pugni, sorridi… e ricomincia!
        (San Leone Magno)

        1. Volere è potere, Perché?
          Noi siamo corpo, cioè materia protetta da tre energie Celesti di cui Dio è generatore:
          1) il nostro Spirito vivente
          2) lo Spirito guida che di tanto in tanto cambia (Spiriti vissuti più volte)
          3) l’Angelo custode.
          Queste tre entità fornite da Dio, che ci accompagnano e ci fanno da guida, incitano la nostra volontà a non cedere e ci danno la forza a superare gli ostacoli, c’è sempre una ragione, ma spesso siamo noi a non coglierne il significato e scegliere altre strade.
          Noi ignoriamo che siamo essenzialmente Spirito di Dio e che è nostra volontà il fatto di aver scelto di sperimentare l’ingresso in un nuovo corpo, quindi materializzarsi, per portare avanti un nuovo progetto, ma, poi da uomini perdiamo e dimentichiamo il senso del progetto ed operiamo con libera scelta anche se nel nostro inconscio esiste la traccia del motivo per cui siamo uomini: è da qui che nasce il “libero arbitrio”
          E’ per questo che spesso si cade e ci si dispera, ma bisogna avere la forza di rialzarsi, magari fermarsi e nel silenzio più assoluto pensare e rifletterci sopra magari fino a non sentire più il tuo respiro: allora avrai a portata di mano le soluzioni ottimali per rialzarti ed imboccare la strada giusta.

  28. ho perso il mio fidanzato 2 mesi fa a causa di un arresto cardiaco.. è stata una cosa bruttissima, così all’improvviso.. a soli 19 anni ho capito tante cose.. ho visto come la vita ti può cambiare in un solo istante.. ero sotto casa sua ad aspettarlo.. lui si stava vestendo.. e all’improvviso la fine.. non ho potuto neanche dirgli addio, non ho potuto dargli l’ultimo abbraccio, l’ultimo bacio, dirgli x l’ultima volta “ti amo”.. niente di niente.. ora non so cosa relamente ci sia dopo la morte, se lui adesso può ancora vedermi e sentirmi, ma non riesco a spiegarmi xkè Dio me l’ha strappato così a soli 26 anni.. ho tante domande, tanti dubbi a cui nessuno può rispondere su questa vita terrena.. ogni giorno senza lui mi sembra sempre + brutto, sempre + difficile.. dopo 4 anni insieme, nn riesco a rassegnarmi di averlo perso così tutt’ ad un tratto.. e credo ke nn mi rassegnerò mai alla sua morte.. xkè credo ke nn ci si rassegna mai alla morte dei propri cari, delle persone che abbiamo amato..

    1. ciao mi disp tantiximo xk so k cs signifika xdere 1 proprio caro….xo il brutt della vita e k 1 attimo prima qll xsn ce l hai davant e poi cs all improvvis nn ce + senza k si puo dare 1 ultimo abbraccio 1 ultimo salut e dirgli mi mankerai da morir……sekondo me e ci cred profondament di vero <3 1 giorno i nostri cari li poxiamo riabbracciare e solo questione di tempo ma ci credo con ttt il mio cuore qst poesia e bellixima e da un senso di forza ma il dolore x 1 xsn special k va via nn se ne andra mai rimmarra sempre nel nostro cuore e kmq sekondo me la rassegnazione prima o poi deve venire x forza xk a 1 certo punto nn si puo fare nnt + xo il dolore nn andra mai via anzi e cm 1 respiro k ti manka e 1 sensazione paurosa e cm se ti mankera qlcs k nn potrai mai + avere kmq mi dispiace ankora x te ma cerka di pensare k lui sia finit in un posto nn paragonabile a qst terra a qst nostra vita si a finit in un posto dv nn esiste nnt k si puo paragonare a qst mondo un posto cosi talmente bello dv esiste solo l amore di DIO e basta purtroppo e qst la vita un abbraccio sharon <3

  29. ho perso il mio fidanzato 2 mesi fa a causa di un arresto cardiaco.. è stata una cosa bruttissima, così all’improvviso.. a soli 19 anni ho capito tante cose.. ho visto come la vita ti può cambiare in un solo istante.. ero sotto casa sua ad aspettarlo.. lui si stava vestendo.. e all’improvviso la fine.. non ho potuto neanche dirgli addio, non ho potuto dargli l’ultimo abbraccio, l’ultimo bacio, dirgli x l’ultima volta “ti amo”.. niente di niente.. ora non so cosa relamente ci sia dopo la morte, se lui adesso può ancora vedermi e sentirmi, ma non riesco a spiegarmi xkè Dio me l’ha strappato così a soli 26 anni.. ho tante domande, tanti dubbi a cui nessuno può rispondere su questa vita terrena.. ogni giorno senza lui mi sembra sempre + brutto, sempre + difficile.. dopo 4 anni insieme, nn riesco a rassegnarmi di averlo perso così tutt’ ad un tratto.. e credo ke nn mi rassegnerò mai alla sua morte.. xkè credo ke nn ci si rassegna mai alla morte dei propri cari, delle persone che abbiamo amato..

    1. ciao mi disp tantiximo xk so k cs signifika xdere 1 proprio caro….xo il brutt della vita e k 1 attimo prima qll xsn ce l hai davant e poi cs all improvvis nn ce + senza k si puo dare 1 ultimo abbraccio 1 ultimo salut e dirgli mi mankerai da morir……sekondo me e ci cred profondament di vero <3 1 giorno i nostri cari li poxiamo riabbracciare e solo questione di tempo ma ci credo con ttt il mio cuore qst poesia e bellixima e da un senso di forza ma il dolore x 1 xsn special k va via nn se ne andra mai rimmarra sempre nel nostro cuore e kmq sekondo me la rassegnazione prima o poi deve venire x forza xk a 1 certo punto nn si puo fare nnt + xo il dolore nn andra mai via anzi e cm 1 respiro k ti manka e 1 sensazione paurosa e cm se ti mankera qlcs k nn potrai mai + avere kmq mi dispiace ankora x te ma cerka di pensare k lui sia finit in un posto nn paragonabile a qst terra a qst nostra vita si a finit in un posto dv nn esiste nnt k si puo paragonare a qst mondo un posto cosi talmente bello dv esiste solo l amore di DIO e basta purtroppo e qst la vita un abbraccio sharon <3

  30. Anch’io ho perso da poco il mio papà. Ho sentito il suo cuore battere fino all’ultimo respiro e prima di darsi a Dio come ricordo mi ha donato l’ultimo bacio. Papà sarai per sempre nel mio cuore.Stammi vicino da lassù. Ti vorrò per tutta la vita un ‘infinita di bene.

  31. Anch’io ho perso da poco il mio papà. Ho sentito il suo cuore battere fino all’ultimo respiro e prima di darsi a Dio come ricordo mi ha donato l’ultimo bacio. Papà sarai per sempre nel mio cuore.Stammi vicino da lassù. Ti vorrò per tutta la vita un ‘infinita di bene.

  32. Ciao, cara Roberta.

    Mi piace come scrivi. Le tue parole sono intrise d’amore e inconsapevolmente anche tu, ami Dio.
    Sai cara, siamo troppo umani, per capire il Suo Disegno Divino, ma certo, quando ci sottrae i nostri affetti più cari, Lui non lo fa, con l’intento di farci soffrire. Ci chiede fede e fiducia, nel Suo operato. Magari, ha soltanto voluto risparmiare Loro, qualcosa di più brutto e Li ha accolti nel Suo Paradiso, per donargli la vita eterna……chissà….
    Non credere che io non soffra come tutti. Sono una persona come tante….piango, prego, sorrido. E tutte queste cose, le compio insieme a Lei, la mia stella…..
    Fallo anche tu, con la tua mamma. Non escluderla dalle tue gioie, dai tuoi crucci, dai tuoi dolori. Lei, saprà aiutarti e ti farà sentire che è ancora lì, vicino a te.

    Ancora una volta, una mamma ti stringe forte nel cuore.

  33. Ciao, cara Roberta.
    Mi piace come scrivi. Le tue parole sono intrise d’amore e inconsapevolmente anche tu, ami Dio.
    Sai cara, siamo troppo umani, per capire il Suo Disegno Divino, ma certo, quando ci sottrae i nostri affetti più cari, Lui non lo fa, con l’intento di farci soffrire. Ci chiede fede e fiducia, nel Suo operato. Magari, ha soltanto voluto risparmiare Loro, qualcosa di più brutto e Li ha accolti nel Suo Paradiso, per donargli la vita eterna……chissà….
    Non credere che io non soffra come tutti. Sono una persona come tante….piango, prego, sorrido. E tutte queste cose, le compio insieme a Lei, la mia stella…..
    Fallo anche tu, con la tua mamma. Non escluderla dalle tue gioie, dai tuoi crucci, dai tuoi dolori. Lei, saprà aiutarti e ti farà sentire che è ancora lì, vicino a te.
    Ancora una volta, una mamma ti stringe forte nel cuore.

  34. Mia figlia me la portata via la fibrosi cistica a 23 anni, ha lottato tanto per vivere, amava la vita e aveva tanrissimi progetti.Mi ha insegnato tante cose e mi ha lasciato un eredità incomprabile …tutto l’amore che ha donato a ha chi l’ha conosciuta. Io la amo Lei è qui con me nel mio cuore e anche se mi manca la sua presenza fisica so che vivra’ con me fino alla fine del mio viaggio.
    C’è la mettero’ tutta per avere il suo coraggio, amare la vita come la amava Lei , sara’ la mia luce nei momenti bui . Tesoro mio sono fiera di TE , e ringrazio il Signore di avermi dato due figli speciali.

    1. Anche lei, Enrica, sarebbe fiera di te e della tua forza.
      Sono commossa e stupita della bellezza che può scaturire dall’animo delle persone colpite da una realtà così dura, davvero!
      Ti abbraccio.

  35. Mia figlia me la portata via la fibrosi cistica a 23 anni, ha lottato tanto per vivere, amava la vita e aveva tanrissimi progetti.Mi ha insegnato tante cose e mi ha lasciato un eredità incomprabile …tutto l’amore che ha donato a ha chi l’ha conosciuta. Io la amo Lei è qui con me nel mio cuore e anche se mi manca la sua presenza fisica so che vivra’ con me fino alla fine del mio viaggio.
    C’è la mettero’ tutta per avere il suo coraggio, amare la vita come la amava Lei , sara’ la mia luce nei momenti bui . Tesoro mio sono fiera di TE , e ringrazio il Signore di avermi dato due figli speciali.

    1. Anche lei, Enrica, sarebbe fiera di te e della tua forza.
      Sono commossa e stupita della bellezza che può scaturire dall’animo delle persone colpite da una realtà così dura, davvero!
      Ti abbraccio.

  36. Qualche anno fa ho perso la mia adorata cugina, eravamo unite come sorelle. Qnando sono andata a far fare la pagellina in suo ricordo ho scelto proprio quella con la poesia di sant’Agostino che allora non conoscevo ma, che mi colpì all’istante perchè rappresenta quello che c’è nell’anima di chi perde un affetto così grande!

  37. Qualche anno fa ho perso la mia adorata cugina, eravamo unite come sorelle. Qnando sono andata a far fare la pagellina in suo ricordo ho scelto proprio quella con la poesia di sant’Agostino che allora non conoscevo ma, che mi colpì all’istante perchè rappresenta quello che c’è nell’anima di chi perde un affetto così grande!

  38. IL MIO FUTURO MARITO HA 26 ANNI A AVUTO UN GRAVE INCIDENTE DI MACHINA E ADESSO NON CAMINA HA LA COLONA ROTTA E IL MIDOLLO PIU NEL TEMPO MENTRE LI FACEVA I ANALISI GENERALI HANNO TROVATO CHE LUI HA LEUCEMIA E CHE NON HA PIU POSSIBBILITA DI GUARIRE FORE LI SONO RIMASTI GIORNI MESI PER VIVERE PIANGO GIORNO E NOTTE MA SO CHE Mentre lui vivera nella serena ed esaltante attesa del mio arrivo vicino a lui

  39. IL MIO FUTURO MARITO HA 26 ANNI A AVUTO UN GRAVE INCIDENTE DI MACHINA E ADESSO NON CAMINA HA LA COLONA ROTTA E IL MIDOLLO PIU NEL TEMPO MENTRE LI FACEVA I ANALISI GENERALI HANNO TROVATO CHE LUI HA LEUCEMIA E CHE NON HA PIU POSSIBBILITA DI GUARIRE FORE LI SONO RIMASTI GIORNI MESI PER VIVERE PIANGO GIORNO E NOTTE MA SO CHE Mentre lui vivera nella serena ed esaltante attesa del mio arrivo vicino a lui

  40. Ho perso mio marito il 5 settembre stroncato dall’aggravarsi di una malattiacon cui avevamo cercato di c onvivere e lottare per 8 lunghi anni…..alla fine io credevo che lui fosse diventato immortale…..ma non è andata così…..il dolore è stato immenso. La sera prima del funerale una mia amica mi ha inviato tramite @ questa bellissima poesia e l’altra di Sant’Agostino….. La morte non è niente……Mi hanno dato forza e le tengo sempre con me…..valeria

  41. Ho perso mio marito il 5 settembre stroncato dall’aggravarsi di una malattiacon cui avevamo cercato di c onvivere e lottare per 8 lunghi anni…..alla fine io credevo che lui fosse diventato immortale…..ma non è andata così…..il dolore è stato immenso. La sera prima del funerale una mia amica mi ha inviato tramite @ questa bellissima poesia e l’altra di Sant’Agostino….. La morte non è niente……Mi hanno dato forza e le tengo sempre con me…..valeria

  42. MI si riempe il cuore di gioia leggendo questa poesia.La descrizione del luogo ,della casa che mi auguro mi ospitera’ ,domani,e’ meravigliosa.Nei miei momenti di sconforto e solitudine ho sempre pensato ad una casa dove l’amore dei nostri cari ti circonda e dove ti senti finalmente nel posto giusto.assorbiti in pieno all’incanto di DIO.Questa si che e’ VITA!

  43. MI si riempe il cuore di gioia leggendo questa poesia.La descrizione del luogo ,della casa che mi auguro mi ospitera’ ,domani,e’ meravigliosa.Nei miei momenti di sconforto e solitudine ho sempre pensato ad una casa dove l’amore dei nostri cari ti circonda e dove ti senti finalmente nel posto giusto.assorbiti in pieno all’incanto di DIO.Questa si che e’ VITA!

  44. Alba…non ho parole, mi dispiace immensamente per te: la vita non ti ha risparmiato davvero nulla. Devi essere fiera di te, perchè nonostante tutto, hai una forza incredibile, supportata, ne sono certa, dalla incredibile fede che ti sostiene. Mi piacerebbe avere la tua forza; io credo in qualcosa di superiore, anche se non riesco a dare un volto e un nome…per il momento ho soprattutto tanta speranza che prima o poi ci sarà tutto chiaro. Lo spero tanto anche per te, davvero.
    Grazie per le belle parole su mia mamma, mi piace pensare che sia sempre con me, io la sento sempre così vicina!
    Con immenso affetto.
    Roberta

    1. Ciao, mia cara amica.
      Dici bene….la vita non mi ha risparmiato niente. Una mamma non dovrebbe mai vedere il proprio figlio morire. Quel 17 gennaio, l’ho lasciata accanto al camino a studiare (preparava un esame di giurisprudenza), e sono andata a letto. Ma poco più tardi, il suo ragazzo è venuto a casa. Pare abbiano litigato (lui stesso, lo ha confessato). Lei ha preso la macchina e l’ha inseguito. Correva… ed un muro, l’ha fermata……per sempre!
      L’ho vista sul ciglio della strada, coperta da un lenzuolo bianco. C’erano i vigili del fuoco, ambulanze, carabinieri, protezione civile……. Non me l’hanno fatta più vedere…..la sua bellissima testa bruna, non c’era più. Come potrei dimenticare? Tutto è inciso nella mia mente. Tutto è davanti ai miei occhi.
      Sopravvivo, perché un giorno, non saprei dire quando, ho incontrato Gesù e l’ho amato più della mia stessa vita. Ora, aspetto che Lui mi chiami. Quello, sarà il più bel giorno della mia vita.
      Lo incontro ogni tanto, nelle mie notti. E’ bello e mi sorride. La luce che emana, non è uguale a nessun’altra e quanta pace, infonde nel cuore!
      Certo, ho ancora tante ricadute, ma Lui, mi tende sempre la Sua mano per rialzarmi. Credi, cara, CREDI!
      Dio, ci toglie i nostri tesori (capiremo poi, perché), ma sa anche ungere le nostre ferite con il Suo Amore. Una mamma, ti stringe forte.

      1. Cara Alba, sei una bellissima persona, tua figlia sarà fiera della tua energia e della tua fede: ogni tuo sorriso sarà un suo sorriso.
        Ricambio il tuo abbraccio con immenso e sincero affetto incondizionato, come una figlia farebbe con sua mamma.
        Roberta

  45. Alba…non ho parole, mi dispiace immensamente per te: la vita non ti ha risparmiato davvero nulla. Devi essere fiera di te, perchè nonostante tutto, hai una forza incredibile, supportata, ne sono certa, dalla incredibile fede che ti sostiene. Mi piacerebbe avere la tua forza; io credo in qualcosa di superiore, anche se non riesco a dare un volto e un nome…per il momento ho soprattutto tanta speranza che prima o poi ci sarà tutto chiaro. Lo spero tanto anche per te, davvero.
    Grazie per le belle parole su mia mamma, mi piace pensare che sia sempre con me, io la sento sempre così vicina!
    Con immenso affetto.
    Roberta

    1. Ciao, mia cara amica.
      Dici bene….la vita non mi ha risparmiato niente. Una mamma non dovrebbe mai vedere il proprio figlio morire. Quel 17 gennaio, l’ho lasciata accanto al camino a studiare (preparava un esame di giurisprudenza), e sono andata a letto. Ma poco più tardi, il suo ragazzo è venuto a casa. Pare abbiano litigato (lui stesso, lo ha confessato). Lei ha preso la macchina e l’ha inseguito. Correva… ed un muro, l’ha fermata……per sempre!
      L’ho vista sul ciglio della strada, coperta da un lenzuolo bianco. C’erano i vigili del fuoco, ambulanze, carabinieri, protezione civile……. Non me l’hanno fatta più vedere…..la sua bellissima testa bruna, non c’era più. Come potrei dimenticare? Tutto è inciso nella mia mente. Tutto è davanti ai miei occhi.
      Sopravvivo, perché un giorno, non saprei dire quando, ho incontrato Gesù e l’ho amato più della mia stessa vita. Ora, aspetto che Lui mi chiami. Quello, sarà il più bel giorno della mia vita.
      Lo incontro ogni tanto, nelle mie notti. E’ bello e mi sorride. La luce che emana, non è uguale a nessun’altra e quanta pace, infonde nel cuore!
      Certo, ho ancora tante ricadute, ma Lui, mi tende sempre la Sua mano per rialzarmi. Credi, cara, CREDI!
      Dio, ci toglie i nostri tesori (capiremo poi, perché), ma sa anche ungere le nostre ferite con il Suo Amore. Una mamma, ti stringe forte.

      1. Cara Alba, sei una bellissima persona, tua figlia sarà fiera della tua energia e della tua fede: ogni tuo sorriso sarà un suo sorriso.
        Ricambio il tuo abbraccio con immenso e sincero affetto incondizionato, come una figlia farebbe con sua mamma.
        Roberta

  46. Ho perso la mia amatissima mamma, di 67 anni il mio amore più grande, il primo settembre, per un male incurabile. Vedere tanta sofferenza segna l’esistenza, scava dentro l’anima e lascia segni indelebili. La sua gioia, il suo umorismo e la sua allegria mi mancheranno sempre. Mi manca poterla toccare e sentire il suo “profumo di mamma”, amore unico e insostiutibile…la preghiera di sant’agostino mi dà speranza: forse tutta questa sofferenza ha un senso…forse.
    Ti amo mamma, da sempre e per sempre.
    Tua figlia

    1. Cara Roberta, percepisco il tuo dolore. Non ho ancora perso la mia mamma, anche se è anziana, ma ho visto morire il mio papà per un cancro ai polmoni e il mio carissimo fratello, per lo stesso male al fegato. Aveva 42 anni ed era per me, come un figlio, in quanto l’ho praticamente cresciuto essendo io, di dieci anni più grande. Ma il dolore più grande, me l’ha lasciato la mia unica figlia di 23 anni, perdendo la vita in un incidente stradale. Era la mia unica gioia e speranza. Ora, non mi rimane niente…neanche più i sogni. Ha portato via tutto, lei. Credo però, nella resurrezione dell’anima, grazie alla mia fede ed all’Amore che nutro per il Signore. E’ Lui, la mia forza, la mia speranza, la fonte dei miei sogni. Sogni non più terreni, ma orientati verso la vita eterna che tutti, prima o poi, conosceremo. Questa, è l’unica certezza che abbiamo, in questa valle di dolore.
      Ti abbraccio e sii certa che la tua mamma, non ti ha abbandonata. Lei, ti tiene sempre per mano… anche se tu, non puoi vederla.
      “E’ solo dall’altra parte della strada”
      Ciao. Alba

    2. ciao roberta comprendo immensamente il tuo dolore perchè anche io cm te ho appena perso la mia adoratissima mamma. Non esiste dolore più grande di perdere una madre o un figlio è una lama che continua a scavarti dentro e una ferita che nn cessa mai di sanguinare. Io nn riesco ancora a darmi pace ma, dopo aver letto questa splendida poesia forse un senso cè a tutto questo, anche se nn smetterò mai di piangerla. ti mando un’abbraccio e mi unisco a te nel dire Mamma ti amo PER SEMPRE nel mio cuore.

Rispondi a dany Annulla risposta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: