Crea sito

Questo mio dire

Questo mio dire

è svuotare l’imperdonabile

dalle sue asprezze atroci.

È liberare aquiloni

appesi al filo

di vane frenesie.

È rimorchiare il corpo pesto

del sole

dalla sua cella d’isolamento.

È giurare fedeltà

alla mia follia incubata

che il racconto della storia troppo indugia.

È cardare il tempo impuro

dei forse

invisibili ragnatele iridescenti.

È erodere il terrore

della rinascita

perché fine non sia l’ultima parola.

È slacciare un sogno

di tenerezza

in fuga per l’Altrove. 

Controvento.

Maria Teresa Bari

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: