Giorgia Meloni l’assenteista

72% di assenze alla Camera, ma si lamenta dell’assenteismo altrui. E nel suo sorriso sta la vera forza della destra.

meloni

Giovedì mattina. Montecitorio. La Meloni ha un’idea: fotografarsi nel famoso “Transatlantico”, che a quell’ora è deserto. Poi carica la foto su Facebook e dice: vedete? E’ tutto vuoto. Noi di Fratelli d’Italia volevamo far timbrare il cartellino ai parlamentari. Ma la proposta ce l’hanno bocciata.

Poi fa l’ironica. Dice di sentirsi sola. Sorride. E poi chiude il tutto con un saluto: vado a lavorare. Anzi: “anche oggi a lavoro”, afferma. C’è dell’amaro senso del dovere in quelle parole: anche oggi a lavoro. Anche oggi. Parole che trasudano instancabilità. Quell’instancabilità di chi, ogni giorno, si alza con la consapevolezza di avere un compito duro ma necessario: spaccarsi la schiena al lavoro. Un’immagine bellissima.

Che, diciamocelo, sarebbe ancor più bella se avesse anche qualcosa in più: la verità. Purtroppo infatti la magia di quell’immagine sembra sparire di fronte a qualcosa di banale: a quei brutti e noiosi numeri. Quelli che piacciono ai “professoroni” e che la destra non sopporta. E che, sfortunatamente, rovinano tutto dicendoci che la Meloni conta il 72% di assenze in Parlamento. Il 72%. E’ nella top ten dei dieci deputati più assenteisti. 7° classificata, a quanto pare. Ma con buone speranze di recuperare posizioni.

http://lacamiciarossa.blogautore.espresso.repubblica.it/2019/11/21/72-di-assenze-alla-camera-ma-si-lamenta-dellassenteismo-altrui-e-nel-suo-sorriso-la-vera-forza-della-destra/

Ricordati che se usi il browser Brave non vedrai pubblicitá su questo sito Brave.com
Se vuoi partecipare ad un gruppo Telegram di persone che praticano il miglioramento continuo puoi visitare Miracle Morning Italian fans
Visits: 46
Today: 3

Rispondi

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: