Categories
Miglioramento

Abbracciati più spesso

Non vivere trattenuto dai sensi di colpa, col freno a mano tirato, non stare troppo concentrato su te stesso, sui tuoi errori, sulle tue cadute, inadeguatezze di ogni tipo e in ogni ambito, fallimenti, propositi non mantenuti… che poi ti dimentichi di guardare fuori dalla finestra del tuo piccolo mondo, dimentichi che fuori c’è tutto lo spazio che vuoi per contenere i tuoi desideri. Una vita trattenuta è una vita persa, soffocata in se stessa, senza respiro; la vita la ritrovi quando la liberi nel vento, allora si moltiplica e fa nascere altre vite. La tua vita è un viaggio da rischiare perché se non rischi di essere trascinato in balìa della corrente non imparerai mai a navigare, non imparerai mai a spiegare le tue vele, a metterti nella direzione giusta del vento. Non si impara ad amare stando seduti ad aspettare l’amore della propria vita; si impara ad amare buttandosi nelle relazioni, quando si prende il coraggio di uscire dalla propria casa, dalle proprie sicurezze, da ciò che già sappiamo fin troppo bene di noi stessi. I regali più belli la vita ce li riserva nelle cose imprevedibili. Diciamo spesso che la vita è un dono ma poi la trattiamo come qualcosa da controllare, che possediamo noi e allora la uccidiamo in noi stessi, nelle nostre stupide pretese. No, non funziona così; se la vita è veramente un dono allora dev’essere investita, devi metterla in gioco, devi farla circolare, devi lasciarla andare rischiando che si sporchi, rischiando che il tuo cuore da bianco diventi nero. Solo allora però ti accorgi che la tua esistenza non è per te ma è un regalo da dare a qualcuno, qualcuno che ti sta aspettando per essere salvato dal tuo abbraccio.


Fra Filippo Rubini

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi