Se l’occhio non si esercita, non vede – Danilo Dolci

Se l’occhio non si esercita, non vede
pelle che non tocca, non sa
se il sangue non immagina, si spegne.
Pure provato da fatiche e lotte,
meravigliato dei capelli bianchi
di persistere vivo, la tua voce
pudore ha di poetare:
a irreprimibile
esigenza,
terra acqua creature
orizzonte, ti sono adolescenti
parole.

Grazie a Ricordando Danilo Dolci, poeta maieuta

miglioramento.com – ispirazione e motivazione

0 Risposte a “Se l’occhio non si esercita, non vede – Danilo Dolci”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: