L’INCONTENTABILITA’ – Trilussa

<

p align=”left”>Dio prese il fango dal pantano
modellò un pupazzo e gli soffiò sul viso.
Il pupazzo si mosse all’improvviso
e venne fuori subito l’uomo
che aprì gli occhi e si trovò nel mondo
come uno che si svegli da un gran sonno.
— Quello che vedi è tuo — gli disse Dio —
e lo potrai sfruttare come ti pare:
ti do tutta la Terra e tutto il Mare,
meno che il Cielo, perché quello è mio…
— Peccato! — disse Adamo — È tanto bello…
Perché non mi regali anche quello?

Condividi se trovi utile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Segui il link che sei interessato ad una sessione di coaching completamente gratuita  ---> t.me/digireale