RICORDI QUANDO L’ULTIMA VOLTA HAI RICEVUTO UN TOCCO D’AMORE?

Non esiste modo migliore di gestire la propria vita se non toccare la vita di un altro, con amore e un sorriso.
(Og Mandino)

Se inizi a percorrere a ritroso la memoria fino a quando eri bambino/a, da chi hai ricevuto cure con amorevole gentilezza? La gentilezza di un tocco d’amore!

Il tatto è il primo senso a svilupparsi nel bambino durante la sua gestazione nel grembo materno.
A tal proposito l’iniziale dipendenza dalla mamma porta il bimbo a sviluppare un forte senso di sicurezza, di fiducia in sé stesso, di coraggio e di entusiasmo.
Inoltre, i bambini che vengono amorevolmente abbracciati tendono a diventare adulti molto altruisti e sensibili verso il prossimo.

Per tocco d’amore non intendo solo come contatto fisico, ma anche emozioni e sensazioni ricevute dal mondo che ci circonda.
Tuttavia il contatto fisico è importante per la crescita sana ed equilibrata dei bambini, ma anche per la conservazione di un buon stato di salute negli adulti.
Infatti studi scientifici dimostrano che il tocco migliora lo sviluppo cognitivo ed emotivo: riduce il rischio di depressione e rallenta lo sviluppo dell’Alzheimer.

Toccare con affetto rafforza il sistema immunitario a tutte le età.

Maria Cretto

Ricordati che se usi il browser Brave non vedrai pubblicitá su questo sito Brave.com
Se vuoi partecipare ad un gruppo Telegram di persone che praticano il miglioramento continuo puoi visitare Miracle Morning Italian fans
Visits: 254
Today: 16

Rispondi

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: