Panico da coronavirus e ignoranza collettiva

Dopo che una conoscente ha condiviso in un gruppo WhatsApp un articolo di un sito che fa soldi con i clickbait (acchiappaclick) è doveroso riconoscere che le fasce della popolazione più deboli, spesso quelle meno colte, stanno entrando nel panico.

Il panico da coronavirus è quindi legato ai titoli degli articoli online che pur di far qualche soldo di pubblicità, speculano sulle paure delle persone e alle persone, anche colte, che non sanno cosa sia il clickbait

Qui sotto, uno youtuber apprezzatissimo, tranne che per la marchetta a inizio video, riesce a fare un ragionamento invidiabile sul fatto che il coronavirus deve essere trattato da esperti e non da giornalisti senza scrupoli.

Accenna al virologo Burioni ma ci sono tanti virologi più bravi di lui che possono dare informazioni valide.

Il panico può essere più dannoso del coronavirus stesso e quindi è opportuno gettare informazioni utili in rete e spegnere tutti i titoli acchiappaclick che evidenziano quanto poco esperti internet siamo e quanto siamo manipolabili.

Giro la trascrizione di un vocale della dott.ssa Sara Forti medico-pediatra al Sant’Orsola di Bologna, riguardo il covid-19 per fare un po’ di chiarezza senza creare panico insensato. Potete farlo girare.

“Il Coronavirus è un nuovo virus che presenta un quadro clinico molto banale e al peggio porta con sè il quadro clinico di una banale influenza. Dobbiamo dire che, ancora oggi l’influenza, ha una mortalità molto più alta del Coronavirus. Quasi 6 volte tanto.
Come per l influenza, i soggetti più esposti e che possono avere maggiori difficoltà sono i neonati, i bambini sotto i 36 mesi, le persone anziane, defedate e con malattie croniche sottostanti, le persone con problemi respiratori, gli immunodepressi.
Qual’è quindi il problema di questo Coronavirus? Il problema è che questo Virus è nuovo quindi nessuno di noi ha sviluppato ancora gli anticorpi e potremmo ammalarci tutti insieme. Questo potrebbe diventare un problema sanitario per il numero di pazienti da gestire non tanto per i sintomi che il Virus porta con sè.
È a questo che servono le misure preventive… Per non ammalarci tutti insieme.
I soggetti a rischio sono gli stessi che sarebbero a rischio per l influenza.

victorlaszlo88 ha fatto un bellissimo video che ti consiglio di guardare e di riflettere come anche il razzismo sfrutta le paure delle persone deboli.

FRAGILITÀ
(Kahlil Gibran, Il Profeta)

Vi è stato detto
che, come una catena, siete fragili
quanto il vostro anello più debole.
Questa è soltanto mezza verità.
Siete anche forti
come il vostro anello più saldo.
Misurarvi dall’azione più modesta
sarebbe come misurare la potenza dell’oceano
dalla fragilità della schiuma.
Giudicarvi dai vostri fallimenti
è come accusare le stagioni
per la loro incostanza.
E voi siete come le stagioni,
e anche se durante il vostro inverno
negate la vostra primavera,
la primavera, che in voi riposa,
sorride nel sonno e non si offende.

Ti chiedo di diffondere questo articolo come antidoto all’allarmismo creato da chi fa i soldi grazie alle tue paure.

Rispondi

Segui il link che sei interessato ad una sessione di coaching completamente gratuita  ---> t.me/digireale