La memoria…- Prevert

“… E la memoriacom’è fatta la memoriache aspetto ha
che aspetto avrà più tardi
la memoria.
Forse era verde per i ricordi di vacanze
forse è diventato ora un grande cesto di
vimini sanguinante
con dentro un piccolo mondo assassinato
e un’etichetta con la parola Alto
con la parola Basso
e poi la parola Fragile a grandi lettere rosse
o azzurre
o viola
perché non viola
insomma grigie e rosa
perché sono io che scelgo ora”

(Jaques Prevert)

Ricordati che se usi il browser Brave non vedrai pubblicitá su questo sito Brave.com
Se vuoi partecipare ad un gruppo Telegram di persone che praticano il miglioramento continuo puoi visitare Miracle Morning Italian fans
Visits: 44
Today: 2

2 Comments

  1. La mia memoria è quella di platano d’autunno, le foglie cadono e ognuna ha un colore proprio, se guardi bene fra i rami vedrai un nido…ma ancora non so se sarà a bitato o meno…

  2. 🙂 la memoria è uno scrigno misterioso entro cui celiamo i nostri ricordi più cari… come pure le esperienze più dolorose…è uno scrigno a cui possiamo sempre attingere per arricchirci ancora…per meditare e imparare dagli errori del passato…

Rispondi

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: