Il filo

Siamo legati agli oggetti e alle persone intorno a noi con un filo troppo spesso.
Se questo si spezza, si attorciglia, si allontana, ci sentiamo persi e lasciamo che le emozioni negative ci travolgano.
Se perdiamo il filo che fino a ieri avevamo cercato come mezzo per raggiungere una gioia, ne cerchiamo subito un altro al quale legare la nostra felicità o la nostra disperazione.
La nostra vita non dovrebbe dipendere da questi fili e noi non dovremmo essere burattini che si lasciano animare da essi.
La vita e’ in se stessa meravigliosa, i fili sono solo un illusione.
Quando tutto sarà finito non porteremo via nulla di quello che abbiamo accumulato ma solo il nostro essere.
Contera’ aver amato, migliorato se stessi e aver donato senza aver chiesto nulla in cambio, senza aver legato alcun filo a questi sentimenti.

“Ama e fa cio’ che vuoi.”,
recitava Sant ‘ Agostino.

Se amiamo e non ci aspettiamo nulla perche’ e’ l’amore a riempirci, allora nulla potrà svuotare la nostra esistenza e deluderci.

La vita e’ troppo breve per sprecarla cercando la felicità al di fuori di noi perché la esponiamo al dominio degli altri che, anche involontariamente, potrebbero distruggerla.


Se siamo felici dentro nessun filo spezzato potrà farci cadere perché non saremo marionette alla sua merce’ ma saremo pura vita.


Maria

Ricordati che se usi il browser Brave non vedrai pubblicitá su questo sito Brave.com
Se vuoi partecipare ad un gruppo Telegram di persone che praticano il miglioramento continuo puoi visitare Miracle Morning Italian fans
Visits: 54
Today: 4

Rispondi

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: