Adagio Napoletano – Anonimo

Adagio Napoletano – Anonimo

No, n’un e stat a sentere i canzone,
ch’ist mare è celeste
‘u cielo è d’oro
ma stu paese nun è sempe allegr,
nun sponda sempe a luna ‘a Marechiaro
e nun se canta e se fa sempe ammore.
Ch’est so fantasie pe’ furastieri,
si vui vulite bene a stu’ paese,
fermateve nu’ poco rint i vichi,
guardate rint’i vasc e for ‘i chiese.
Venite insieme a me, pe’ strade antiche,
invece i cammenà vicino ‘u mare,
parlate cu chi soffre e chi fatica.
Quanta malincunia pe’ case scure
addò nun trase ch’est aria ‘e primmavera,
guardate quant sant attuorno ‘e mura.
Sta gente poverella crere a Dio,
patisce rassegnata e pare allegr
e chi è cecato canta “O sole mio”.
Io vedo come a n’ombra a ogni puntone,
e penso ‘a gente ca’ l manc ‘u pane.
Quanta bucie ca’ riceno ‘e canzoni.
In italiano
No non date ascolto alle canzoni,
questo mare è celeste,
il cielo e d’oro,
ma questo paese non è sempre allegro,
non spunta sempre la luna a Marechiaro,
e non si canta e si fa sempre all’amore.
Queste sono fantasie per gli stranieri
se voi volete bene a questa città
fermatevi a guardare nei vicoli
guardate dentro ai bassi (abitazioni poverissime tipiche napoletane, situate al livello
della strada calde/fredde e buie) e fuori le chiese.
Venite insieme a me per le strade antiche,
ed invece di passeggiare nei pressi del mare,
parlate con chi soffre e con chi lavora.
Quanta malinconia in queste case scure,
dove non entra questa aria di primavera,
guardate quante figure di Santi adornano i muri,
questa gente povera crede in Dio
soffre rassegnata e sembra allegra
e chi è cieco canta “O sole mio”.
A me pare di scorgere come un’ombra ad ogni angolo,
e penso alla gente a cui manca il pane
quante bugie dicono le canzoni.
Fonte:
http://cinemavistodame.splinder.com

Facebook Comments Box
Ricordati che se usi il browser Brave non vedrai pubblicitá su questo sito Brave.com

0 Risposte a “Adagio Napoletano – Anonimo”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: