Eckhart Tolle: Il corpo di dolore

Eckhart Tolle: Il corpo di dolore

Le emozioni ci controllano fino a quando non capiamo che sono solo una parte della nostra vita.

Essere in balìa delle emozioni non è vivere. È cedere la nostra sovranità spirituale a qualcosa di temporaneo.

Per capire perché le emozioni sono spesso negative possiamo ricorrere alla differenza tra felicità e piacere.

Il piacere è momentaneo e particolare, la felicità può essere universale e permanente.

Eckhart Tolle ci aiuta a capire come entrare in uno stato spirituale più avanzato ed essere persone capaci di vivere meglio qualsiasi emozione, positiva o negativa che sia.

Lasciamoci guidare da questa lettura per approfondire meglio il concetto di “corpo di dolore” e di come possiamo trovare la chiave del nostro destino proprio nelle nostre sofferenze più grandi.

#hoimparato che il tempo scorre e quasi mai riusciamo a distrarci da questo #ego invadente. Ma quando siamo solo “osservatori” del creato allora possiamo cogliere l’importanza di diventare #unacosasola con esso. Meno individualismo per essere individui migliori.

#orangekiko

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: