Il barattolo di vetro

Il barattolo di vetro

In un barattolo di vetro,
ho rinchiuso i giorni da ricordare, in una bottiglia scura, le ore d’ansia e le sere di lacrime.


In una valigia,i rancori, i conti in sospeso, le paure e le vigliaccherie.


Per i miei capricci, gli errori e le cattiverie, ho dovuto cercare un baule, di quelli grandi,per le coperte e i vestiti pesanti.


Voglio fareil cambio di stagione.Voglio mettere ordine, Signore.

Ma il vetro si incrina,la tela si strappa, il legnosi screpola.


Non c’è chiusura ermetica, serratura o chiavistello che possano reggere alla realtà.


Tutto, di nuovo, si confonde: i dubbi macchiano la fede, la malinconia scolora la speranza, i peccati corrodono la carità.
Da sola non ci riesco, Signore.

Aiutami tu, che mi conosci come nessun altro,che sei l’autore della mia biografia,che mi hai voluta fin dall’eternità.


Riordinami, Signore. In te solo, posso trovare la mia pace.

 Patrizio Righero http://editrice.effata.it/autori/157/patrizio-righero/

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: