L’arcobaleno – Giulio Rapetti (in arte Mogol)

Sembrerebbe che questo testo sia stato scritto da Mogol dopo aver sognato Lucio Battisti che indicava un arcobaleno come ponte tra noi e l’aldilà.
Battisti apparve anche ad una medium dicendole di entrare in una libreria e comprare un libro posto in una determinata posizione. In una seconda visione, Battisti chiese alla medium di leggere un determinato capitolo del libro e di comunicare a Mogol alcune frasi che sarebbero servite per scrivere il testo di una canzone che avrebbe dovuto chiamarsi “l’arcobaleno”.
A questo punto Mogol, con la collaborazione di Adriano Celentano e Gianni Bella per la parte musicale, scrisse il testo che inserì nell’album “Io non so parlar d’amore” con il titolo di “L’arcobaleno”

http://www.acfans.it/blog/articoli/il-mistero-di-larcobaleno-battisti-la-detta-in-sogno-a-mogol/

Io son partito poi così d’improvviso
che non ho avuto il tempo di salutare
istante breve ma ancora più breve
se c’è una luce che trafigge il tuo cuore
L’arcobaleno è il mio messaggio d’amore
può darsi un giorno ti riesca a toccare
con i colori si può cancellare
il più avvilente e desolante squallore
Son diventato se il tramonto di sera
e parlo come le foglie d’aprile
e vivrò dentro ad ogni voce sincera
e con gli uccelli vivo il canto sottile
e il mio discorso più bello e più denso
esprime con il silenzio il suo senso
Io quante cose non avevo capito
che sono chiare come stelle cadenti
e devo dirti che è un piacere infinito
portare queste mie valige pesanti
Mi manchi tanto amico caro davvero
e tante cose son rimaste da dire
ascolta sempre e solo musica vera
e cerca sempre se puoi di capire
Son diventato se il tramonto di sera
e parlo come le foglie d’aprile
e vivrò dentro ad ogni voce sincera
e con gli uccelli vivo il canto sottile
e il mio discorso più bello e più denso
esprime con il silenzio il suo senso
Mi manchi tanto amico caro davvero
e tante cose son rimaste da dire
ascolta sempre e solo musica vera
e cerca sempre se puoi di capire
ascolta sempre e solo musica vera
e cerca sempre se puoi di capire

/ 5
Grazie per aver votato!

Conosci il metodo gratuito APPO?

Ricordati che se usi il browser Brave non vedrai pubblicitá su questo sito Brave.com
Se vuoi partecipare ad un gruppo Telegram di persone che praticano il miglioramento continuo puoi visitare Miracle Morning Italian fans

2 Risposte a “L’arcobaleno – Giulio Rapetti (in arte Mogol)”