Lucciola di Angela Petriccione

Lucciola di Angela Petriccione

Stava lì fra il verde

Divorando un pane

Il corpo acerbo

I capelli di grano

Come fiore aspettava

Il ronzio delle api

Quale profumo il richiamo

Prigionia o libertà

Sogni infranti o bisogno

Solo un attimo di malinconia

Il nastro d’asfalto già

Srotolava la via

 

Print Friendly, PDF & Email

Una risposta a “Lucciola di Angela Petriccione”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: