Categories
Miglioramento

Dai il meglio di te – Madre Teresa di Calcutta

Se fai il bene, ti attribuiranno
secondi fini egoistici
non importa, fa’ il bene.
Se realizzi i tuoi obiettivi,
troverai falsi amici e veri nemici
non importa realizzali.
Il bene che fai verrà domani
dimenticato.
Non importa fa’ il bene
L’onestà e la sincerità ti
rendono vulnerabile
non importa, sii franco
e onesto.
Dà al mondo il meglio di te, e ti
prenderanno a calci.
Non importa, dà il meglio di te

Print Friendly, PDF & Email

72 replies on “Dai il meglio di te – Madre Teresa di Calcutta”

( Lo specchio dell’anima. ) Non ho mai creduto alla felicità dei due cuori e una capanna,anche perché una capanna per il fatto di essere abitata da due cuori,non per questo diventa una reggia. E di regge hanno bisogno gli artisti, e di re e di mecenati e di gente che crede nel bello,cosa sempre più improbabile in questo mondo di ipocriti e di ragionieri. Avete tramutato la vostra abissale sofferenza in dolcezza e intimità,se siete artisti trasformatela in forza e in urlo,perché sorde sono diventate le orecchie dei più sensibili solo al tintinnio del denaro. Garanzia di quella sicurezza che voi avete rinunciato. E la vostra rinuncia non deve essere silenzio e neppure abbraccio di consolazione,ma deve partorire bellezza. Oggi la vita degli artisti è la più coraggiosa e nella loro sofferenza c’è ad un tempo quel che può proteggere dal male e può dispensare dal benessere. Perché la loro sofferenza è lo stato di eccesso di cui il benessere è soltanto privazione e che tutte le persone benestanti hanno evitato per paura. C’è infatti in voi artisti qualcosa che nessun medico capirà mai. Voi siete al di fuori o al di sopra della vita, e avete dei mali che nessun uomo conosce. Voi superate il livello del normale,è di ciò che gli uomini vi accusano. Avvelenate la loro quiete,dissolvete la loro stabilità. Non spegnete nell’intimità quel vostro dolore irreprimibile che è quello di essere inadattabili a qualsiasi stato conosciuto. Raccontate agli adattati quel residuo di speranza che è il non-adattamento. Mettetevi in scena. E alla fine,non so se nel compatimento o nel turbamento,ve ne saremo grati’’. By Candido Autero // alias caravaggggio pittore artistico Napoli ( Italy )

( Lo specchio dell’anima. ) Non ho mai creduto alla felicità dei due cuori e una capanna,anche perché una capanna per il fatto di essere abitata da due cuori,non per questo diventa una reggia. E di regge hanno bisogno gli artisti, e di re e di mecenati e di gente che crede nel bello,cosa sempre più improbabile in questo mondo di ipocriti e di ragionieri. Avete tramutato la vostra abissale sofferenza in dolcezza e intimità,se siete artisti trasformatela in forza e in urlo,perché sorde sono diventate le orecchie dei più sensibili solo al tintinnio del denaro. Garanzia di quella sicurezza che voi avete rinunciato. E la vostra rinuncia non deve essere silenzio e neppure abbraccio di consolazione,ma deve partorire bellezza. Oggi la vita degli artisti è la più coraggiosa e nella loro sofferenza c’è ad un tempo quel che può proteggere dal male e può dispensare dal benessere. Perché la loro sofferenza è lo stato di eccesso di cui il benessere è soltanto privazione e che tutte le persone benestanti hanno evitato per paura. C’è infatti in voi artisti qualcosa che nessun medico capirà mai. Voi siete al di fuori o al di sopra della vita, e avete dei mali che nessun uomo conosce. Voi superate il livello del normale,è di ciò che gli uomini vi accusano. Avvelenate la loro quiete,dissolvete la loro stabilità. Non spegnete nell’intimità quel vostro dolore irreprimibile che è quello di essere inadattabili a qualsiasi stato conosciuto. Raccontate agli adattati quel residuo di speranza che è il non-adattamento. Mettetevi in scena. E alla fine,non so se nel compatimento o nel turbamento,ve ne saremo grati’’. By Candido Autero // alias caravaggggio pittore artistico Napoli ( Italy )

Siamo tutti luce nell’attimo in cui riusciamo a scorgere la luce altrui. E su questo tema posso assicurare solennemente che mi definisco uno dei pochi… Non per arroganza…. Anzi umilmente caritatevole con infinita gioia eseguo la volontà dei bisognosi, poichè essa mi è stata dettata dall’Antico in assoluto. Io umile servo mi inchino alla sua onnipotenza, poichè egli è la luce che illumina il sentiero della mia anima e nutro eterna gratitudine per il dono che mi è stato regalato. Messaggero di sofferenza che io cerco invano di trasformare in bellezza in un esotica danza partorita sulle terre del cuore.Io piccola cellula paragonato all’infinito universo che è il vero mistero della vita. Inutilmente cerco invano di capirne il senso,il significato, il linguaggio, che paragono ad un calice colmo di follia. Cullandomi in una candida culla fatta di spine e di catene con angeli neri tra le curve di un diaframma angolare. Ora come reale ombra di un trascorso,iracondo come reale orgasmo di un pensiero, mentre navigo fluido verso orizzonti sconosciuti. In un anamnesi di un rimembrare, in un angoscia furibonda tra anime e arte, in un autunno blu cobalto, in un cielo di ghiaccio come se cuore di vento. Ti prego soffiami l’anima perchè preferisco non essere ricordato ai posteri a venire. E ribadisco… Nemmeno un grazie poichè io e te siamo pensatori convertiti al bene… Bruciamo la stessa fiamma. MI INCHINO ALLA TUA MAGIA CHE PER INCANTO RIESCI A TRASFORMARE LE TENEBRE IN LUCE ETERNA.
Questo saggio scritto da me lo dedico a Madre Teresa.
By Candido Autero // alias caravaggggio pittore artistico in S. Giorgio a Cremano Napoli ( Italy )

Siamo tutti luce nell’attimo in cui riusciamo a scorgere la luce altrui. E su questo tema posso assicurare solennemente che mi definisco uno dei pochi… Non per arroganza…. Anzi umilmente caritatevole con infinita gioia eseguo la volontà dei bisognosi, poichè essa mi è stata dettata dall’Antico in assoluto. Io umile servo mi inchino alla sua onnipotenza, poichè egli è la luce che illumina il sentiero della mia anima e nutro eterna gratitudine per il dono che mi è stato regalato. Messaggero di sofferenza che io cerco invano di trasformare in bellezza in un esotica danza partorita sulle terre del cuore.Io piccola cellula paragonato all’infinito universo che è il vero mistero della vita. Inutilmente cerco invano di capirne il senso,il significato, il linguaggio, che paragono ad un calice colmo di follia. Cullandomi in una candida culla fatta di spine e di catene con angeli neri tra le curve di un diaframma angolare. Ora come reale ombra di un trascorso,iracondo come reale orgasmo di un pensiero, mentre navigo fluido verso orizzonti sconosciuti. In un anamnesi di un rimembrare, in un angoscia furibonda tra anime e arte, in un autunno blu cobalto, in un cielo di ghiaccio come se cuore di vento. Ti prego soffiami l’anima perchè preferisco non essere ricordato ai posteri a venire. E ribadisco… Nemmeno un grazie poichè io e te siamo pensatori convertiti al bene… Bruciamo la stessa fiamma. MI INCHINO ALLA TUA MAGIA CHE PER INCANTO RIESCI A TRASFORMARE LE TENEBRE IN LUCE ETERNA.
Questo saggio scritto da me lo dedico a Madre Teresa.
By Candido Autero // alias caravaggggio pittore artistico in S. Giorgio a Cremano Napoli ( Italy )

Io…Messaggero di sofferenza cerco inutilmente di trasformare in bellezza.In un esotica danza partorita sulle terre del cuore.Io piccola cellula paragonato all’infinito universo che è il vero mistero della vita.Cerco invano di capirne il senso,il significato, il linguaggio paragonato ad un calice colmo di follia. cullandomi in una candida culla fatta di spine e di catene, con angeli neri tra le curve di un diaframma angolare. Ora come reale ombra di un trascorso,iracondo come reale orgasmo di un pensiero, mentre navigo fluido verso orizzonti sconosciuti. In un anamnesi di un rimembrare,in un angoscia furibonda tra anime e arte, in un autunno blu cobalto, in un cielo di ghiaccio come se cuore di vento. Ti prego soffiami l’anima !!! Grazie perchè io e te siamo pensatori convertiti al bene… bruciamo la stessa fiamma. MI INCHINO ALLA TUA MAGIA CHE PER INCANTO RIESCI A TRASFORMARE LE TENEBRE IN LUCE ETERNA.
By Candido Autero // alias caravaggggio pittore artistico / scenografo Napoli ( Italy )

Io…Messaggero di sofferenza cerco inutilmente di trasformare in bellezza.In un esotica danza partorita sulle terre del cuore.Io piccola cellula paragonato all’infinito universo che è il vero mistero della vita.Cerco invano di capirne il senso,il significato, il linguaggio paragonato ad un calice colmo di follia. cullandomi in una candida culla fatta di spine e di catene, con angeli neri tra le curve di un diaframma angolare. Ora come reale ombra di un trascorso,iracondo come reale orgasmo di un pensiero, mentre navigo fluido verso orizzonti sconosciuti. In un anamnesi di un rimembrare,in un angoscia furibonda tra anime e arte, in un autunno blu cobalto, in un cielo di ghiaccio come se cuore di vento. Ti prego soffiami l’anima !!! Grazie perchè io e te siamo pensatori convertiti al bene… bruciamo la stessa fiamma. MI INCHINO ALLA TUA MAGIA CHE PER INCANTO RIESCI A TRASFORMARE LE TENEBRE IN LUCE ETERNA.
By Candido Autero // alias caravaggggio pittore artistico / scenografo Napoli ( Italy )

ARCANO INGANNATORE
L’amore è l’unica arma vincente contro il male sottile e ingannatore. L’umiltà…solo attraverso di essa si possono vedere le dimensioni sotto il giusto tenore di luce.
By Candido Autero // alias caravaggggio pittore artistico Napoli ( Italy )

ARCANO INGANNATORE
L’amore è l’unica arma vincente contro il male sottile e ingannatore. L’umiltà…solo attraverso di essa si possono vedere le dimensioni sotto il giusto tenore di luce.
By Candido Autero // alias caravaggggio pittore artistico Napoli ( Italy )

la forza interiore è come la quercia.Quando è ancora piccola è in balia del vento. ma quando diventa grande e robusta, nessuna tempesta può abbatterla…(bellissimi pensieri Caravaggio!)

la forza interiore è come la quercia.Quando è ancora piccola è in balia del vento. ma quando diventa grande e robusta, nessuna tempesta può abbatterla…(bellissimi pensieri Caravaggio!)

IL SENTIERO DELLA LUCE.
La luce è quella fiamma che arde perennemente nella nostra anima per far si che tutto ci sembri più chiaro nel cammino della nostra vita. caravaggggio.

Esseri senz’anima malvagi e striscianti come lombrichi nella melma. Andai a Londra nel 1966, e tornai nel 1971 con 20 sterline in tasca, consumai quei pochi spiccioli per feseggiare il mio ritorno nella mia madre patria con coetanei che credevo amici, poichè avevamo condiviso l’infanzia. Finite le 20 sterline non vidi più nessuno per 40 anni.Adesso siamo nel 2009 sono diventato un pittore quotato…. Li ho tutti intorno a me più di prima, gente che non conosco e non ricordo, essi si arrogano di essere in armonia con i miei sentimenti condivisi, con la speranza di scroccare come 40 anni fa, perfino il sindaco della mia città si vanta di avere un’artista che trasforma la sofferenza in belleza.Aveva ragione Madre Teresa di Calcutta… Fai del bene e in cambio riceverai calci in faccia, ma tu fallo lo stesso !!! Ma questa volta non posso condividere perchè sono convinto che essi sono il male in assoluto sulla nostra Sacra Madre Terra. Esseri abbietti CHE NON NUTRONO SENSI DI COLPA PARTORITI PER ERRORE DA MADRE NATURA, fanno del male ad esseri mansueti, ricchi di fede e di valori spirituali. A dispetto di tutto e di tutti i malvagi ricevono tutto il bene. Il massimo che madre natura gli possa concedere,ricchezza,benessere. Ci sono eroi come Carlo Urbani… Essi hanno sacrificato la loro vita per salvarne milioni qual’è il compenso ??Essi muoiono sul tabernacolo del sacrificio estremo,in solitudine, nel silenzio, nella nebbia, nel buio profondo della notte laddove non esiste ne spazio ne tempo per essere ricordati nella storia. Li… nella notte dove non ci sarà mai un alba per concedergli un serto di gloria, per essere ricordati ai posteri a venire.
Teoricamente parlando… ( Il male sarà destinato a vincere sulla faccia della terra… Ma sarà sconfitto nel Regno dei cieli, è così sarà,ne sono certo come guardare la luce del sole. By Candido Autero /// alias caravaggggio pittore artistico / scenografo in S.Giorgio a Cremano Napoli ( ITALY )

Esseri senz’anima malvagi e striscianti come lombrichi nella melma. Andai a Londra nel 1966, e tornai nel 1971 con 20 sterline in tasca, consumai quei pochi spiccioli per feseggiare il mio ritorno nella mia madre patria con coetanei che credevo amici, poichè avevamo condiviso l’infanzia. Finite le 20 sterline non vidi più nessuno per 40 anni.Adesso siamo nel 2009 sono diventato un pittore quotato…. Li ho tutti intorno a me più di prima, gente che non conosco e non ricordo, essi si arrogano di essere in armonia con i miei sentimenti condivisi, con la speranza di scroccare come 40 anni fa, perfino il sindaco della mia città si vanta di avere un’artista che trasforma la sofferenza in belleza.Aveva ragione Madre Teresa di Calcutta… Fai del bene e in cambio riceverai calci in faccia, ma tu fallo lo stesso !!! Ma questa volta non posso condividere perchè sono convinto che essi sono il male in assoluto sulla nostra Sacra Madre Terra. Esseri abbietti CHE NON NUTRONO SENSI DI COLPA PARTORITI PER ERRORE DA MADRE NATURA, fanno del male ad esseri mansueti, ricchi di fede e di valori spirituali. A dispetto di tutto e di tutti i malvagi ricevono tutto il bene. Il massimo che madre natura gli possa concedere,ricchezza,benessere. Ci sono eroi come Carlo Urbani… Essi hanno sacrificato la loro vita per salvarne milioni qual’è il compenso ??Essi muoiono sul tabernacolo del sacrificio estremo,in solitudine, nel silenzio, nella nebbia, nel buio profondo della notte laddove non esiste ne spazio ne tempo per essere ricordati nella storia. Li… nella notte dove non ci sarà mai un alba per concedergli un serto di gloria, per essere ricordati ai posteri a venire.
Teoricamente parlando… ( Il male sarà destinato a vincere sulla faccia della terra… Ma sarà sconfitto nel Regno dei cieli, è così sarà,ne sono certo come guardare la luce del sole. By Candido Autero /// alias caravaggggio pittore artistico / scenografo in S.Giorgio a Cremano Napoli ( ITALY )

Esseri senz’anima malvagi e striscianti come lombrichi nella melma. Andai a Londra nel 1966, e tornai nel 1971 con 20 sterline in tasca, consumai quei pochi spiccioli per feseggiare il mio ritorno nella mia madre patria con coetanei che credevo amici, poichè avevamo condiviso l’infanzia. Finite le 20 sterline non vidi più nessuno per 40 anni.Adesso siamo nel 2009 sono diventato un pittore quotato…. Li ho tutti in torno a me più di prima, gente che non conosco e non ricordo, essi si arrogano di essere in armonia con i miei sentimenti condivisi, con la speranza di scroccare come 40 anni fa, perfino il sindaco della mia città si vanta di avere un artista che trasforma la sofferenza in belleza.Aveva ragione Madre Teresa di Calcutta… Fai del bene e in cambio riceverai calci in faccia, ma tu fallo lo stesso !!! Ma questa volta non posso condividere perchè essi sono il male in assoluto sulla nostra Sacra Madre Terra. Esseri abbietti CHE NON NUTRONO SENSI DI COLPA che fanno del male ad esseri mansueti, ricchi di fede e di valori spirituali, e in cambio di tutto questo i malvagi ricevono tutto il bene. Il massimo che madre natura gli possa concedere. Ci sono eroi come Carlo Urbani… Essi hanno sacrificato la loro vita per salvarne milioni qual’è il compenso ??Essi muoiono sul tabernacolo del sacrificio estremo, nel silenzio, nella nebbia, nel buio profondo dove non esiste ne spazio ne tempo per essere ricordati nella storia. Li nella notte dove non ci sarà mai un alba per concedergli un serto di gloria, per essere ricordati ai posteri a venire.
Teoricamente parlando… ( Il male sarà destinato a vincere sulla faccia della terra… Ma sarà sconfitto nel Regno dei cieli, è così sarà. By Candido Autero /// alias caravaggggio pittore artistico / scenografo in S.Giorgio a Cremano Napoli ( ITALY )

Esseri senz’anima malvagi e striscianti come lombrichi nella melma. Andai a Londra nel 1966, e tornai nel 1971 con 20 sterline in tasca, consumai quei pochi spiccioli per feseggiare il mio ritorno nella mia madre patria con coetanei che credevo amici, poichè avevamo condiviso l’infanzia. Finite le 20 sterline non vidi più nessuno per 40 anni.Adesso siamo nel 2009 sono diventato un pittore quotato…. Li ho tutti in torno a me più di prima, gente che non conosco e non ricordo, essi si arrogano di essere in armonia con i miei sentimenti condivisi, con la speranza di scroccare come 40 anni fa, perfino il sindaco della mia città si vanta di avere un artista che trasforma la sofferenza in belleza.Aveva ragione Madre Teresa di Calcutta… Fai del bene e in cambio riceverai calci in faccia, ma tu fallo lo stesso !!! Ma questa volta non posso condividere perchè essi sono il male in assoluto sulla nostra Sacra Madre Terra. Esseri abbietti CHE NON NUTRONO SENSI DI COLPA che fanno del male ad esseri mansueti, ricchi di fede e di valori spirituali, e in cambio di tutto questo i malvagi ricevono tutto il bene. Il massimo che madre natura gli possa concedere. Ci sono eroi come Carlo Urbani… Essi hanno sacrificato la loro vita per salvarne milioni qual’è il compenso ??Essi muoiono sul tabernacolo del sacrificio estremo, nel silenzio, nella nebbia, nel buio profondo dove non esiste ne spazio ne tempo per essere ricordati nella storia. Li nella notte dove non ci sarà mai un alba per concedergli un serto di gloria, per essere ricordati ai posteri a venire.
Teoricamente parlando… ( Il male sarà destinato a vincere sulla faccia della terra… Ma sarà sconfitto nel Regno dei cieli, è così sarà. By Candido Autero /// alias caravaggggio pittore artistico / scenografo in S.Giorgio a Cremano Napoli ( ITALY )

IL MIO DUBBIO: CONOSCIAMO NOI STESSI ??? Che si dice di Socrate, Platone,( Aristotele,grande maestro di Alessandro Magno 330 A.V. ) che ancora oggi essi vengono definiti il vertice della luce della filosofia, e sono diventati immortali e ancora oggi vivono più che mai nelle nostre misere menti o cervelli, nemmeno questi conoscevano se stessi ??? Leonardo Da Vinci definito uno dei più grandi pensatori del rinascimento, nemmeno lui conosceva se stesso?? le radici del nostro passato indice di grandi civiltà di valori culturali intensi e profondi, questi grandi del passato che hanno dato lustro di conoscenza e di sapere per generazioni fino ai nostri tempi attuali. Siccome abbiamo il sospetto non la certezza che questi nemmeno conoscevano se stessi… credo.. allora la storia, tutta la preziosità valori inestimabili che abbiamo ereditato e che appartengono a tutta l’umanità, prendiamo tutto e buttiamo nella spazzatura che e meglio, così precipitiamo nell’oscurantismo e non se ne parla più.Le poesie,le narrative,gli aforismi, se essi vengono scritti è proprio per imparare a conoscere se stessi trasmettendo ai posteri il pensiero sublime elevando lo spirito dell’uomo attraverso l’arte della creatività, versi,racconti, come si suol dire almeno spero… che essi illuminano il sentiero dell’anima il che conduce sulle terre del cuore conoscendo se stessi..Da documenti attendibili si rileva che perfino Cristo in persona aveva studiato letto i pensieri di Socrate.Platone,Aristotele,lo si legge da una lettera scritta da Ponzio Pilato a Tiberio Cesare imperatore datata anno 36 D.C.” che io definisco un autentico capolavoro storico. E non parliamo di Dante Alighieri ( La Divina Commedia )chiudo perchè corro il rischio di scrivere all’infinito.
Candido autero /// alias caravaggggio. Pittore artistico in S.Giorgio a Cremano Napoli ( ITALY )

IL MIO DUBBIO: CONOSCIAMO NOI STESSI ??? Che si dice di Socrate, Platone,( Aristotele,grande maestro di Alessandro Magno 330 A.V. ) che ancora oggi essi vengono definiti il vertice della luce della filosofia, e sono diventati immortali e ancora oggi vivono più che mai nelle nostre misere menti o cervelli, nemmeno questi conoscevano se stessi ??? Leonardo Da Vinci definito uno dei più grandi pensatori del rinascimento, nemmeno lui conosceva se stesso?? le radici del nostro passato indice di grandi civiltà di valori culturali intensi e profondi, questi grandi del passato che hanno dato lustro di conoscenza e di sapere per generazioni fino ai nostri tempi attuali. Siccome abbiamo il sospetto non la certezza che questi nemmeno conoscevano se stessi… credo.. allora la storia, tutta la preziosità valori inestimabili che abbiamo ereditato e che appartengono a tutta l’umanità, prendiamo tutto e buttiamo nella spazzatura che e meglio, così precipitiamo nell’oscurantismo e non se ne parla più.Le poesie,le narrative,gli aforismi, se essi vengono scritti è proprio per imparare a conoscere se stessi trasmettendo ai posteri il pensiero sublime elevando lo spirito dell’uomo attraverso l’arte della creatività, versi,racconti, come si suol dire almeno spero… che essi illuminano il sentiero dell’anima il che conduce sulle terre del cuore conoscendo se stessi..Da documenti attendibili si rileva che perfino Cristo in persona aveva studiato letto i pensieri di Socrate.Platone,Aristotele,lo si legge da una lettera scritta da Ponzio Pilato a Tiberio Cesare imperatore datata anno 36 D.C.” che io definisco un autentico capolavoro storico. E non parliamo di Dante Alighieri ( La Divina Commedia )chiudo perchè corro il rischio di scrivere all’infinito.
Candido autero /// alias caravaggggio. Pittore artistico in S.Giorgio a Cremano Napoli ( ITALY )

Una piccola goccia nel mare…IL MARE E’ LA CULLA DELLA VITA, E DA LI’ CHE E’ INIZIATA LA CREAZIONE DELL’UOMO SULLA TERRA PER VOLONTA’ DELL’ANTICO IN ASSOLUTO CHE LO HA VOLUTO A SUA IMMAGINE E’ SOMIGLIANZA, PER FAR SI CHE EGLI DIVENTASSE MESSAGERO DI VERBO DI BELLEZZA E DI CREATIVITA’IN VIRTU’ DI LIBERO ARBITRIO NELL’ETERNO CONFLITTO TRA IL BENE E IL MALE. LA GIUSTIZIA CHE SI PERDE LEL BUIO PROFONDO DELLA NOTTE E CHE ALLA FINE NON SE NE CAPISCE NE IL SENSO NE IL SIGNIFICATO DI ESSA IN UN MARASMA ETERNO.
Dedicato a Madre Teresa di Calcutta da Candido Autero /// alias caravaggggio pittore artistico / scenografo in S. Giorgio a Cremano Napoli ( ITALY )

Una piccola goccia nel mare…IL MARE E’ LA CULLA DELLA VITA, E DA LI’ CHE E’ INIZIATA LA CREAZIONE DELL’UOMO SULLA TERRA PER VOLONTA’ DELL’ANTICO IN ASSOLUTO CHE LO HA VOLUTO A SUA IMMAGINE E’ SOMIGLIANZA, PER FAR SI CHE EGLI DIVENTASSE MESSAGERO DI VERBO DI BELLEZZA E DI CREATIVITA’IN VIRTU’ DI LIBERO ARBITRIO NELL’ETERNO CONFLITTO TRA IL BENE E IL MALE. LA GIUSTIZIA CHE SI PERDE LEL BUIO PROFONDO DELLA NOTTE E CHE ALLA FINE NON SE NE CAPISCE NE IL SENSO NE IL SIGNIFICATO DI ESSA IN UN MARASMA ETERNO.
Dedicato a Madre Teresa di Calcutta da Candido Autero /// alias caravaggggio pittore artistico / scenografo in S. Giorgio a Cremano Napoli ( ITALY )

LA GIUSTIZIA TERRENA E’ COME UN’ OMBRA CHE SI PERDE NEL BUIO PROFONDO DELLA NOTTE,ASPETTANDO UN’ALBA CHE NON ARRIVERA’ MAI !!!!!
By Candido Autero /// alias caravaggggio. Pittore artistico / scenografo in S. Giorgio a Cremano Napoli ( ITALY ).

LA GIUSTIZIA TERRENA E’ COME UN’ OMBRA CHE SI PERDE NEL BUIO PROFONDO DELLA NOTTE,ASPETTANDO UN’ALBA CHE NON ARRIVERA’ MAI !!!!!
By Candido Autero /// alias caravaggggio. Pittore artistico / scenografo in S. Giorgio a Cremano Napoli ( ITALY ).

NELL’AFRICA NEGRA. DOVE LA VIOLENZA E LA GUERRA UCCIDONO I FIORI….. IO…. DALLA CALIFORNIA D’ITALIA TI PORTERO’ UNO STELO BRUCIATO DAL SOLE.Dedicata a Madre Teresa di Calcutta. Da Candido Autero /// alias caravaggggio.Pittore artistico in S. Giorgio a Cremano Napoli ( ITALY )

NELL’AFRICA NEGRA. DOVE LA VIOLENZA E LA GUERRA UCCIDONO I FIORI….. IO…. DALLA CALIFORNIA D’ITALIA TI PORTERO’ UNO STELO BRUCIATO DAL SOLE.Dedicata a Madre Teresa di Calcutta. Da Candido Autero /// alias caravaggggio.Pittore artistico in S. Giorgio a Cremano Napoli ( ITALY )

LI’ NELL’AFRICA NEGRA DOVE LA VIOLENZA E LA GUERRA UCCIDONO I FIORI, IO DALLA CALIFORNIA D’ITALIA, TI PORTERO’ UNO STELO BRUCIATO DAL SOLE.
Dedicato a Madre Teresa da Candido Autero /// alias caravaggggio. Pittore artistico / scenografo in S. Giorgio a Cremano Napoli ( ITALY )

LI’ NELL’AFRICA NEGRA DOVE LA VIOLENZA E LA GUERRA UCCIDONO I FIORI, IO DALLA CALIFORNIA D’ITALIA, TI PORTERO’ UNO STELO BRUCIATO DAL SOLE.
Dedicato a Madre Teresa da Candido Autero /// alias caravaggggio. Pittore artistico / scenografo in S. Giorgio a Cremano Napoli ( ITALY )

Tu sei il vertice della luce che emana il tuo spirito,è che illumina il sentiero dove noi miseri mortali ci perdiamo nel marasma della vita. Su questo tema dipingerò un opera d’arte che avrà il titolo… ( IL SENTIERO DELLA LUCE ) Dedicato a Madre Teresa di Calcutta. By Candido Autero /// alias caravaggggio.
Pittore artistico / scenografo in S.Giorgio a Cremano Napoli ( ITALY )

Tu sei il vertice della luce che emana il tuo spirito,è che illumina il sentiero dove noi miseri mortali ci perdiamo nel marasma della vita. Su questo tema dipingerò un opera d’arte che avrà il titolo… ( IL SENTIERO DELLA LUCE ) Dedicato a Madre Teresa di Calcutta. By Candido Autero /// alias caravaggggio.
Pittore artistico / scenografo in S.Giorgio a Cremano Napoli ( ITALY )

DIO.. COME SI PUO’ RESISERE AL COSPETTO DI COTANTA BELLEZZA ?? DI FRONTE AD ESSA DIVENTIAMO IMPOTENTI, INCAPACI DI AGIRE, DI PENSARE, RESTIAMO COME PARALIZZATI, IPNOTIZZATI, POICHE’ ESSA CI CATTURA ANIMA E CORPO. TUTTO CIO’ E’ LA DIMOSTRAZIONE DELL’ESISTENZA DELLO SPIRITO DELL’UOMO CHE ATTRAVERSO LA PURIFIFICAZIONE DELLE PORTE DELLA PERCEZIONE CI APPARE TUTTO COME REALMENTE E’. BY CANDIDO AUTERO // ALIAS CARAVAGGGGIO PITTORE ARTISTICO IN S. GIORGIO A CREMANO NAPOLI ( ITALY )

DIO.. COME SI PUO’ RESISERE AL COSPETTO DI COTANTA BELLEZZA ?? DI FRONTE AD ESSA DIVENTIAMO IMPOTENTI, INCAPACI DI AGIRE, DI PENSARE, RESTIAMO COME PARALIZZATI, IPNOTIZZATI, POICHE’ ESSA CI CATTURA ANIMA E CORPO. TUTTO CIO’ E’ LA DIMOSTRAZIONE DELL’ESISTENZA DELLO SPIRITO DELL’UOMO CHE ATTRAVERSO LA PURIFIFICAZIONE DELLE PORTE DELLA PERCEZIONE CI APPARE TUTTO COME REALMENTE E’. BY CANDIDO AUTERO // ALIAS CARAVAGGGGIO PITTORE ARTISTICO IN S. GIORGIO A CREMANO NAPOLI ( ITALY )

L’ATEISMO E’ SULLE LABBRA, MA NON NEL CUORE DELL’UOMO,POICHE’ IL CUORE DELL’UOMO E’ NELLA RICERCA PERENNE DEL SENTIERO DELLA SUA ANIMA CHE NUTRE LA SPERANZA DELLA LUCE, AMORE,CONOSCENZA E CONSAPEVOLEZZA DI ESISTERE AL DI LA’ DEL BENE E DEL MALE.
BY CANDIDO AUTERO /// ALIAS CARAVAGGGGIO PITTORE ARTISTICO /// SCENOGRAFO IN S. GIORGIO A CREMANO NAPOLI ( ITALY )

Madre Teresa di Calcutta diceva.. che fare un atto di carità era come una piccola goccia nel mare.Io paragono il mare al calice dove Cristo traformò il vino in sangue,quindi è una piccola goccia che fa traboccare il calice colmo d’amore, carità, misericordia laddove tutti gli afflitti, i poveri, i sofferenti del mondo possono bere ed essere alleviati,dissetati.
Quì aggiungo una mia massima: ( MEGLIO ASCIUGARE UNA LACRIMA AD UN POVERETTO CHE AVERE UN SORRISO DA UN MINISTRO )
By Candido Autero /// alias caravaggggio pittore artistico // scenografo in S. Giorgio a Cremano Napoli
( ITALY )

Madre Teresa di Calcutta diceva.. che fare un atto di carità era come una piccola goccia nel mare.Io paragono il mare al calice dove Cristo traformò il vino in sangue,quindi è una piccola goccia che fa traboccare il calice colmo d’amore, carità, misericordia laddove tutti gli afflitti, i poveri, i sofferenti del mondo possono bere ed essere alleviati,dissetati.
Quì aggiungo una mia massima: ( MEGLIO ASCIUGARE UNA LACRIMA AD UN POVERETTO CHE AVERE UN SORRISO DA UN MINISTRO )
By Candido Autero /// alias caravaggggio pittore artistico // scenografo in S. Giorgio a Cremano Napoli
( ITALY )

L’ATEISMO E’ SULLE LABBRA, MA NON NEL CUORE DELL’UOMO,POICHE’ IL CUORE DELL’UOMO E’ NELLA RICERCA PERENNE DEL SENTIERO DELLA SUA ANIMA CHE NUTRE LA SPERANZA DELLA LUCE, AMORE,CONOSCENZA E CONSAPEVOLEZZA DI ESISTERE AL DI LA’ DEL BENE E DEL MALE.
BY CANDIDO AUTERO /// ALIAS CARAVAGGGGIO PITTORE ARTISTICO /// SCENOGRAFO IN S. GIORGIO A CREMANO NAPOLI ( ITALY )

LA CLASSICA GOCCIA NEL MARE,come diceva Madre Teresa di Calcutta.Io dico che è quella goccia che fa traboccare un calice colmo di amore laddove si possono dissetare tutti gli afflitti, i poveri e i sofferenti del mondo.E quì aggiungo una mia massima:è meglio asciugare una lacrima a un poveretto che avere un sorriso da un ministro.
BY CANDIDO AUTERO /// ALIAS CARAVAGGGGIO PITTORE ARTISTICO /// SCENOGRAFO IN S. GIORGIO A CREMANO NAPOLI ( ITALY )

LA CLASSICA GOCCIA NEL MARE,come diceva Madre Teresa di Calcutta.Io dico che è quella goccia che fa traboccare un calice colmo di amore laddove si possono dissetare tutti gli afflitti, i poveri e i sofferenti del mondo.E quì aggiungo una mia massima:è meglio asciugare una lacrima a un poveretto che avere un sorriso da un ministro.
BY CANDIDO AUTERO /// ALIAS CARAVAGGGGIO PITTORE ARTISTICO /// SCENOGRAFO IN S. GIORGIO A CREMANO NAPOLI ( ITALY )

Per non chiudere gli occhi di fronte a ciò che diventa la nostra vita,vorremmo uscire da tunnell cui ci siamo cacciati,ma non ne abbiamo ne la forza ne la volontà,perchè ci sentiamo soli e isolati.
Abbiamo perso il senso della nostra appartenenza fino a chiuderci in un piccolo e insignificante angolo.
Per cambiare la nostra vita,e far si che ritorni la speranza,dobbiamo acquisire nuova consapevolezza.
E’ l’unica possibiltà che ci rimane per cambiare la nostra esistenza è renderla nuovamente degna di essere vissuta.By Candido Autero /// alias caravaggggio. Pittore artistico / scenografo in S.Giorgio a Cremano Napoli ( ITALY )

Per non chiudere gli occhi di fronte a ciò che diventa la nostra vita,vorremmo uscire da tunnell cui ci siamo cacciati,ma non ne abbiamo ne la forza ne la volontà,perchè ci sentiamo soli e isolati.
Abbiamo perso il senso della nostra appartenenza fino a chiuderci in un piccolo e insignificante angolo.
Per cambiare la nostra vita,e far si che ritorni la speranza,dobbiamo acquisire nuova consapevolezza.
E’ l’unica possibiltà che ci rimane per cambiare la nostra esistenza è renderla nuovamente degna di essere vissuta.By Candido Autero /// alias caravaggggio. Pittore artistico / scenografo in S.Giorgio a Cremano Napoli ( ITALY )

Io invece dico sempre che c’è gente nutrita di malvagità e ovunque essi vadano troveranno sempre le porte aperte spalancate ad ogni loro perverso desiderio.I mansueti,gli onesti, se busseranno a queste porte nessuno gli aprirà mai ne in terra e ne in cielo.By Candido Autero pittore artistico / scenografo in S.Giorgio a Cremano Napoli ITALY

Il fiume della vita
Ci sono uomini che vivono di certezze e non hanno mai dubbi: quelli non vivono, esistono. L’unica cosa che hanno di tangibile è il corpo. Camminano sicuri nel buio della loro strada, non avvertono i pericoli nascosti, le loro orecchie sentono i rumori del mondo, ma non sanno ascoltare il silenzio dei loro interlocutori. La loro anima è un sogno della mente, non possono conoscerla perché il sogno è irrealtà. Questi uomini dormono l’infinito sonno del nulla e credono di vedere.
Come l’acqua del fiume, anche noi non possiamo fermarci, dobbiamo trovare la forza di andare avanti con il nostro pesante zaino sulle spalle. Ognuno cammina con le sue forze, con la sua fede, con le sue speranze. Ma a volte la stanchezza fiacca le gambe e l’andare avanti sembra una tortura.
È uno strano destino quello della malinconia. Prende anche se hai tutto. Il viso non mostra segni di sofferenza: è meglio una febbre che costringe a rimanere a letto malati. Se sei triste e stai soffrendo, dentro, nessuno capisce, nessuno ti crede; tutti pensano che sia un posa, uno strano modo di mettersi in mostra.
Finché la mano e la mente ti guideranno non smettere mai di amare la vita. Anche se aiuterai una sola anima non avrai vissuto invano. Non guardare gli uomini piccoli che ti girano intorno, ma guarda l’essere grande che è in te. Vivi apprezzandoti nel silenzio, vedrai che ritroverai la calma e la serenità. In mezzo al rumore non si avvertono né i respiri né i sospiri delle persone che ti vogliono bene. Fai in modo di non sentire la cattiveria degli uomini, ma di apprezzare la loro bontà.
I destini dell’uomo sono come fiumi, alcuni scorrono veloci, senza incertezza, lungo facili percorsi. Altri passano attraverso mille difficoltà ma arrivano ugualmente al mare. La meta finale è per tutti la stessa.
I vecchi saggi raccontano che il corpo umano si tiene in equilibrio con la felicità e ogni volta che questa viene a mancare insorgono i disturbi, malesseri: la felicità è l’equilibrio dell’universo.
Il sogno è un fenomeno misterioso, è l’unica via che ha l’uomo di incontrare le persone scomparse, parlare con loro, provare forti emozioni, fino a piangere con loro.
Il tempo è come un fiocco di neve, scompare mentre cerchiamo di decidere che cosa farne.
La musica mantiene in equilibrio la natura ed è indispensabile alla vita di ogni creatura: grazie al suo aiuto la tristezza non appassisce l’anima.
La vita è come l’acqua: non può tornare sui suoi passi. Bisogna capire il suo significato nel presente.
vita non La è breve, la rendiamo noi breve, con la nostra incapacità di vedere lontano.
La vita porta a ricordare le cose che vorremmo dimenticare e così il nostro presente è amareggiato dal passato.
La vita stessa porta l’uomo a fare bilanci e ad accorgersi degli sbagli commessi, dei gesti mai compiuti, delle parole non dette. Oggi siamo tutti presi dalla preoccupazione di vivere e in questa corsa con il tempo spesso dimentichiamo il piacere di esistere.
L’uomo è sempre stato l’artefice del proprio destino, perché è libero e può usare la libertà come meglio crede.
Non lamentarti se sei ricco o potente: anche un uomo umile e solitario può diventare grande come una montagna.
Per essere sereni, bisogna conoscere i confini delle nostre possibilità, e amarci come siamo.
Spesso, vivendo, commettiamo un altro errore: camminiamo troppo in fretta, senza gustare né vedere le piccole grandi cose dell’esistenza. Non bisogna essere ansiosi di arrivare: non sappiamo, e mai sapremo, che cosa ci riserva il destino.
Trascorriamo la vita sperando in un domani diverso che non verrà mai. Raduniamo denaro e cose con il pensiero che un giorno tutte queste ricchezze ci serviranno per vivere meglio: lasciamo passare il tempo con la convinzione che tutto ciò diventi verità. Ma la verità è nel nostro presente e noi non ci accorgiamo di attimi che da soli valgono un’intera esistenza per il loro significato.

Io invece dico sempre che c’è gente nutrita di malvagità e ovunque essi vadano troveranno sempre le porte aperte spalancate ad ogni loro perverso desiderio.I mansueti,gli onesti, se busseranno a queste porte nessuno gli aprirà mai ne in terra e ne in cielo.By Candido Autero pittore artistico / scenografo in S.Giorgio a Cremano Napoli ITALY

Il fiume della vita
Ci sono uomini che vivono di certezze e non hanno mai dubbi: quelli non vivono, esistono. L’unica cosa che hanno di tangibile è il corpo. Camminano sicuri nel buio della loro strada, non avvertono i pericoli nascosti, le loro orecchie sentono i rumori del mondo, ma non sanno ascoltare il silenzio dei loro interlocutori. La loro anima è un sogno della mente, non possono conoscerla perché il sogno è irrealtà. Questi uomini dormono l’infinito sonno del nulla e credono di vedere.
Come l’acqua del fiume, anche noi non possiamo fermarci, dobbiamo trovare la forza di andare avanti con il nostro pesante zaino sulle spalle. Ognuno cammina con le sue forze, con la sua fede, con le sue speranze. Ma a volte la stanchezza fiacca le gambe e l’andare avanti sembra una tortura.
È uno strano destino quello della malinconia. Prende anche se hai tutto. Il viso non mostra segni di sofferenza: è meglio una febbre che costringe a rimanere a letto malati. Se sei triste e stai soffrendo, dentro, nessuno capisce, nessuno ti crede; tutti pensano che sia un posa, uno strano modo di mettersi in mostra.
Finché la mano e la mente ti guideranno non smettere mai di amare la vita. Anche se aiuterai una sola anima non avrai vissuto invano. Non guardare gli uomini piccoli che ti girano intorno, ma guarda l’essere grande che è in te. Vivi apprezzandoti nel silenzio, vedrai che ritroverai la calma e la serenità. In mezzo al rumore non si avvertono né i respiri né i sospiri delle persone che ti vogliono bene. Fai in modo di non sentire la cattiveria degli uomini, ma di apprezzare la loro bontà.
I destini dell’uomo sono come fiumi, alcuni scorrono veloci, senza incertezza, lungo facili percorsi. Altri passano attraverso mille difficoltà ma arrivano ugualmente al mare. La meta finale è per tutti la stessa.
I vecchi saggi raccontano che il corpo umano si tiene in equilibrio con la felicità e ogni volta che questa viene a mancare insorgono i disturbi, malesseri: la felicità è l’equilibrio dell’universo.
Il sogno è un fenomeno misterioso, è l’unica via che ha l’uomo di incontrare le persone scomparse, parlare con loro, provare forti emozioni, fino a piangere con loro.
Il tempo è come un fiocco di neve, scompare mentre cerchiamo di decidere che cosa farne.
La musica mantiene in equilibrio la natura ed è indispensabile alla vita di ogni creatura: grazie al suo aiuto la tristezza non appassisce l’anima.
La vita è come l’acqua: non può tornare sui suoi passi. Bisogna capire il suo significato nel presente.
vita non La è breve, la rendiamo noi breve, con la nostra incapacità di vedere lontano.
La vita porta a ricordare le cose che vorremmo dimenticare e così il nostro presente è amareggiato dal passato.
La vita stessa porta l’uomo a fare bilanci e ad accorgersi degli sbagli commessi, dei gesti mai compiuti, delle parole non dette. Oggi siamo tutti presi dalla preoccupazione di vivere e in questa corsa con il tempo spesso dimentichiamo il piacere di esistere.
L’uomo è sempre stato l’artefice del proprio destino, perché è libero e può usare la libertà come meglio crede.
Non lamentarti se sei ricco o potente: anche un uomo umile e solitario può diventare grande come una montagna.
Per essere sereni, bisogna conoscere i confini delle nostre possibilità, e amarci come siamo.
Spesso, vivendo, commettiamo un altro errore: camminiamo troppo in fretta, senza gustare né vedere le piccole grandi cose dell’esistenza. Non bisogna essere ansiosi di arrivare: non sappiamo, e mai sapremo, che cosa ci riserva il destino.
Trascorriamo la vita sperando in un domani diverso che non verrà mai. Raduniamo denaro e cose con il pensiero che un giorno tutte queste ricchezze ci serviranno per vivere meglio: lasciamo passare il tempo con la convinzione che tutto ciò diventi verità. Ma la verità è nel nostro presente e noi non ci accorgiamo di attimi che da soli valgono un’intera esistenza per il loro significato.

Viviamo in una società Narcisista dove tutto è basato solo sull’ aspetto fisico ed il successo. Di personaggi come Madre Teresa di Calcutta ce ne vorrebbero molti. Ma lei da una goccia nel mare è diventata tutti gli oceani della terra. Noi dovremmo imitarla, nel nostro piccolo, per rendere liete le giornate a chi ci sta vicino.

Viviamo in una società Narcisista dove tutto è basato solo sull’ aspetto fisico ed il successo. Di personaggi come Madre Teresa di Calcutta ce ne vorrebbero molti. Ma lei da una goccia nel mare è diventata tutti gli oceani della terra. Noi dovremmo imitarla, nel nostro piccolo, per rendere liete le giornate a chi ci sta vicino.

Spesso nelle proprie azioni gli altri intravedono un secondo fine, non considerando che possa esistere il DONO gratuito del proprio amore, del proprio sapere, perchè no, anche della propria cultura, ed è solo attraverso il dono che ci si arricchisce.
Una canzone scout di qualche anno fa diceva: “Se un penny tu mi dai ed un penny io ti dò, con un penny per ciascuno resteremo; ma se un’idea tu mi dai ed un’idea io ti dò, con due idee per ciascuno ce ne andremo”……… se non è ricchezza questa !?

Spesso nelle proprie azioni gli altri intravedono un secondo fine, non considerando che possa esistere il DONO gratuito del proprio amore, del proprio sapere, perchè no, anche della propria cultura, ed è solo attraverso il dono che ci si arricchisce.
Una canzone scout di qualche anno fa diceva: “Se un penny tu mi dai ed un penny io ti dò, con un penny per ciascuno resteremo; ma se un’idea tu mi dai ed un’idea io ti dò, con due idee per ciascuno ce ne andremo”……… se non è ricchezza questa !?

c’è ki si sente grande facendo sentire piccoli gli altri!
ma l’uomo veramente grande è quello ke fa sentire alla grande tutti gli altri!!!

c’è ki si sente grande facendo sentire piccoli gli altri!
ma l’uomo veramente grande è quello ke fa sentire alla grande tutti gli altri!!!

dai il meglio di te…
anche se per il mondo sarai un debole…, perchè diverso..
dai il meglio di te,…senza chiedere nulla in cambio…
perchè la vera felicità crescerà nel tuo cuore e capirai cosa vuol dire vivere…

dai il meglio di te…
anche se per il mondo sarai un debole…, perchè diverso..
dai il meglio di te,…senza chiedere nulla in cambio…
perchè la vera felicità crescerà nel tuo cuore e capirai cosa vuol dire vivere…

Rispondi a ele Annulla risposta