Categories
Miglioramento

Se mi ami non piangere – Padre G. Perico – Sant’Agostino

Se mi ami non piangere!
Se tu conoscessi il mistero immenso del cielo dove ora vivo,
se tu potessi vedere e sentire quello che io vedo e sento
in questi orizzonti senza fine,
e in questa luce che tutto investe e penetra,
tu non piangeresti se mi ami.

Qui si è ormai assorbiti dall’incanto di Dio,
dalle sue espressioni di infinità bontà e dai riflessi della sua sconfinata bellezza.
Le cose di un tempo sono così piccole e fuggevoli
al confronto.Mi è rimasto l’affetto per te:
una tenerezza che non ho mai conosciuto.
Sono felice di averti incontrato nel tempo,
anche se tutto era allora così fugace e limitato.
Ora l’amore che mi stringe profondamente a te,
è gioia pura e senza tramonto.
Mentre io vivo nella serena ed esaltante attesa del tuo arrivo tra noi,
tu pensami così!
Nelle tue battaglie,
nei tuoi momenti di sconforto e di solitudine,
pensa a questa meravigliosa casa,
dove non esiste la morte, dove ci disseteremo insieme,
nel trasporto più intenso alla fonte inesauribile dell’amore e della felicità.
Non piangere più, se veramente mi ami!
Padre G. Perico – Sant’Agostino
Leggi anche “La morte non è niente…
e può interessarti anche Come rendere un account di Facebook commemorativo
Sponsor
Hai mai visitato GuidaItalia.org ? Il sito per far conoscere l’Italia agli italiani!
Hai mai visitato GuidaItalia.org ? Il sito per far conoscere l’Italia agli italiani!

guida italia
GuidaItalia.org Guida Italia, scopri la più bella nazione al mondo. Newsletter gratuita

Print Friendly, PDF & Email

473 replies on “Se mi ami non piangere – Padre G. Perico – Sant’Agostino”

il 18.09.2008 ho perso mio nipote,un ragazzo anzi un uomo di 28 anni bello come il sole “occhi di cielo” ci ha abbandonati non si è curato del nostro amore, non ha capito quando era importante per tutti noi,soprattutto per i suoi genitori, figlio unico circondato dal bene,ma non ha pensato a nessuno di noi,forse soltando alla sua pseudo amata,che non ha avuto neanche il coraggio di dargli l’ultimo saluto.Iddio ci ha messo alla prova o forse ci ha puniti non sappiamo, l’unica certezza è che non abbiamo più il nostro bellissimo occhi di cielo, sono in tanti a volerti bene,un bacio

conoscevo già qualche passo di questa splendida poesia,ma leggerla integralmente mi ha commossa….da meno di un mese ho perso la mia splendida mamma, per me punto fondamentale della mia esistenza…non riesco ancora ad accettare,un tumore improvviso l’ha colta senza farci rendere conto della gravità…è stato tutto brevissimo…ed io mi sono sempre comportata con lei come se non fosse “malata”,non so se davvero esiste quel magnifico mondo,ma voglio crederci,perchè non riuscirei a vivere altrimenti…sono felice che almeno mi abbia visto laureata col massimo dei voti…e vorrei tanto che mi continuasse a guidare e sostenere dovunque sia…io ho da poco compiuto 27 anni, mi auguro di avere la forza per andare avanti e per aiutare mio padre e mio fratello!

conoscevo già qualche passo di questa splendida poesia,ma leggerla integralmente mi ha commossa….da meno di un mese ho perso la mia splendida mamma, per me punto fondamentale della mia esistenza…non riesco ancora ad accettare,un tumore improvviso l’ha colta senza farci rendere conto della gravità…è stato tutto brevissimo…ed io mi sono sempre comportata con lei come se non fosse “malata”,non so se davvero esiste quel magnifico mondo,ma voglio crederci,perchè non riuscirei a vivere altrimenti…sono felice che almeno mi abbia visto laureata col massimo dei voti…e vorrei tanto che mi continuasse a guidare e sostenere dovunque sia…io ho da poco compiuto 27 anni, mi auguro di avere la forza per andare avanti e per aiutare mio padre e mio fratello!

il 30 aprile di quest’anno mamma mi ha lasciata dopo nove anni di sofferenza, di infermità fisica e senza poter parlare,ma capiva tutto; l’ho accudita’ curata e amata come meglio ho potuto, le ho dato 9 anni della mia vita per farla sentire ancora viva nonostante il suo stato, e se tornassi indietro rifarei tutto pur di renderla felice. “Se mi ami non piangere” è sicuramente quello che avrebbe detto mamma se avesse potuto parlare e sulla tomba accanto al suo meraviglioso viso ho fatto scrivere proprio questa frase, mi aiuta a credere che sia proprio vero che se l’amo veramente non dovrei più piangere perchè sicuramente lei si trova in un posto meraviglioso e più bello di questa terra peina di dolore e lacrime. Ciao mamma, ti amo

il 30 aprile di quest’anno mamma mi ha lasciata dopo nove anni di sofferenza, di infermità fisica e senza poter parlare,ma capiva tutto; l’ho accudita’ curata e amata come meglio ho potuto, le ho dato 9 anni della mia vita per farla sentire ancora viva nonostante il suo stato, e se tornassi indietro rifarei tutto pur di renderla felice. “Se mi ami non piangere” è sicuramente quello che avrebbe detto mamma se avesse potuto parlare e sulla tomba accanto al suo meraviglioso viso ho fatto scrivere proprio questa frase, mi aiuta a credere che sia proprio vero che se l’amo veramente non dovrei più piangere perchè sicuramente lei si trova in un posto meraviglioso e più bello di questa terra peina di dolore e lacrime. Ciao mamma, ti amo

La vita più importante della morte, a volte, in certe circostanze anomale della vita si tende a chiudere con il passato.
Leggendo questa poesia, e nello specifico “Se mi Ami non Piangere” che ho riacquistato fiducia in me stessa. Pensando alla vita e non alla morte. Il destino non era segnato, ma molto ha inciso la positività in me stessa, nel vedere a mio modo, ed interpretare la vita, come un fiore che stà per sbocciare! E’ stato, ed è meraviglioso affidarsi a letture simili, che non fanno altro che farti riflettere, quando sei importante in questa terra, nonostante chi vi parli, sia stato pizzicato due volte dal Cancro. Nella tristezza interiore nella mia fragilità, si cerca conforto, e questa Poesia me lo ha dato, mi ha resa una combattente.
Grazie.

La vita più importante della morte, a volte, in certe circostanze anomale della vita si tende a chiudere con il passato.
Leggendo questa poesia, e nello specifico “Se mi Ami non Piangere” che ho riacquistato fiducia in me stessa. Pensando alla vita e non alla morte. Il destino non era segnato, ma molto ha inciso la positività in me stessa, nel vedere a mio modo, ed interpretare la vita, come un fiore che stà per sbocciare! E’ stato, ed è meraviglioso affidarsi a letture simili, che non fanno altro che farti riflettere, quando sei importante in questa terra, nonostante chi vi parli, sia stato pizzicato due volte dal Cancro. Nella tristezza interiore nella mia fragilità, si cerca conforto, e questa Poesia me lo ha dato, mi ha resa una combattente.
Grazie.

Nel momento in cui le parole servono di meno…quando anche un soffio di vento turba quel silenzio che hai cercato per affrontare il dolore…anche in quel momento queste parole mi hanno scosso, dando un senso non al dolore,ma all’amore per una persona che non puoi più abbracciare. Mio cugino, volato via per una frattura alla gamba. Tanto incredibile e assurdo morire così, quanto struggente il dolore che ti avvolge anima e corpo. Mi manca! Ho difficoltà a parlarne senza piangere e ora che sto scrivendo a persone che hanno provato quello che provo io faccio fatica a trattenermi. C’è un istante della giornata in cui non pensate? C’è un attimo in cui non vi chiedete perchè? Potrà mai esserci un secondo in cui non vi sentiate soli, perchè quello non doveva succedere?Giuseppe, mi manchi! Mi manca saper che stai bene! Mi manca sapere delle tue gare in moto! MI manca vedere zia agitata al sapere che nel fine settimana saresti tornato a casa!
Si, vorrei conoscere il mistero immenso del cielo dove ora vivi, vorrei vedere e sentire quello che tu vedi e senti in quegli orizzonti senza fine,
e in quella luce che tutto penetra… Avrei bisogno che tu sapessi che ti voglio bene!

Nel momento in cui le parole servono di meno…quando anche un soffio di vento turba quel silenzio che hai cercato per affrontare il dolore…anche in quel momento queste parole mi hanno scosso, dando un senso non al dolore,ma all’amore per una persona che non puoi più abbracciare. Mio cugino, volato via per una frattura alla gamba. Tanto incredibile e assurdo morire così, quanto struggente il dolore che ti avvolge anima e corpo. Mi manca! Ho difficoltà a parlarne senza piangere e ora che sto scrivendo a persone che hanno provato quello che provo io faccio fatica a trattenermi. C’è un istante della giornata in cui non pensate? C’è un attimo in cui non vi chiedete perchè? Potrà mai esserci un secondo in cui non vi sentiate soli, perchè quello non doveva succedere?Giuseppe, mi manchi! Mi manca saper che stai bene! Mi manca sapere delle tue gare in moto! MI manca vedere zia agitata al sapere che nel fine settimana saresti tornato a casa!
Si, vorrei conoscere il mistero immenso del cielo dove ora vivi, vorrei vedere e sentire quello che tu vedi e senti in quegli orizzonti senza fine,
e in quella luce che tutto penetra… Avrei bisogno che tu sapessi che ti voglio bene!

Come voi anch,io ho perso mia madre da poco il 17 settembre dopo 55giorni di malattia causa tumore diagnosticaro troppo tardi,la mia vita sempre essersi fermata ho lòetto questa poesia ma forse perchè ancora è troppo presto ma non riesco a credere.

Come voi anch,io ho perso mia madre da poco il 17 settembre dopo 55giorni di malattia causa tumore diagnosticaro troppo tardi,la mia vita sempre essersi fermata ho lòetto questa poesia ma forse perchè ancora è troppo presto ma non riesco a credere.

Il 29 settembre è morta la mia mamma a 66 anni, così all’improvviso, verso le 6,30 del mattino il mio papà che è molto più anziano di lei, l’ha trovata nel letto senza vita. Ha cominciato a chiamarla a cercare si svegliarla, ma inutilmente, quando sono entrata in camera e l’ho vista ho capito subito che non si sarebbe più svegliata e mi è caduto il mondo addosso. Anche se ho 35 anni da quando non c’è più mi sento così sola, vorrei sognarla, vorrei rivederla almeno in sogno. E’ un dolore fortissimo e leggere questo brano di Sant’ Agostino mi ha regalato un po’ di sollievo.

Il 29 settembre è morta la mia mamma a 66 anni, così all’improvviso, verso le 6,30 del mattino il mio papà che è molto più anziano di lei, l’ha trovata nel letto senza vita. Ha cominciato a chiamarla a cercare si svegliarla, ma inutilmente, quando sono entrata in camera e l’ho vista ho capito subito che non si sarebbe più svegliata e mi è caduto il mondo addosso. Anche se ho 35 anni da quando non c’è più mi sento così sola, vorrei sognarla, vorrei rivederla almeno in sogno. E’ un dolore fortissimo e leggere questo brano di Sant’ Agostino mi ha regalato un po’ di sollievo.

06/10/2008 angelas
oggi mi sento particolarmente triste…il 27 marzo 08 per uno scambio di persona anno ucciso a pistolettate mio nipote di 20 anni oggi suo fratello ha compiuto 19 anni e lo kiamat x fare gli auguri(si fa x dire)e guardando un po nel comp.di poesie ho trovao questa di S.AGOSTINO credetemi ho avuto una stretta al cuore!!!ho tanta rabbia e dolore….sento ke una famiglia si disrugge…e ke i colevoli nn pagano xke il signore le dovrebbe fare pagare i peccati alle persone indegne ma vedo ke nn lo fa….nn riesco a pensare un ragazzo dolce e tranquillo come lui ke abbia fatto qst fine!!!!qnd si muore x malattia un po ci si rassegna xke e colpa della natura qnd si muore x incidente stradale si pensa ke sia stato il destino ma quand ti uccdono solo xke ti trovi fuori di casa a fare 2 kiakkiere nn ti puoi rassegnare…..ha lasciato qua a soffrire 3fratelli di qui 2 anno visto ttt i genitori e la sua amata simona…ciao dolce angela proteggi e prega x la tua famiglia….un’abbraccio la zia

06/10/2008 angelas
oggi mi sento particolarmente triste…il 27 marzo 08 per uno scambio di persona anno ucciso a pistolettate mio nipote di 20 anni oggi suo fratello ha compiuto 19 anni e lo kiamat x fare gli auguri(si fa x dire)e guardando un po nel comp.di poesie ho trovao questa di S.AGOSTINO credetemi ho avuto una stretta al cuore!!!ho tanta rabbia e dolore….sento ke una famiglia si disrugge…e ke i colevoli nn pagano xke il signore le dovrebbe fare pagare i peccati alle persone indegne ma vedo ke nn lo fa….nn riesco a pensare un ragazzo dolce e tranquillo come lui ke abbia fatto qst fine!!!!qnd si muore x malattia un po ci si rassegna xke e colpa della natura qnd si muore x incidente stradale si pensa ke sia stato il destino ma quand ti uccdono solo xke ti trovi fuori di casa a fare 2 kiakkiere nn ti puoi rassegnare…..ha lasciato qua a soffrire 3fratelli di qui 2 anno visto ttt i genitori e la sua amata simona…ciao dolce angela proteggi e prega x la tua famiglia….un’abbraccio la zia

Anch’io ho perso il 1° agosto 2007 il mio adorato papà.
Aveva compiuto da poco 80 anni, ma per me era ancora un giovanissimo compagno. Mi è sempre stato vicino nella mia vita, anche quando sbagliavo sapevo che lui c’era per guidarmi nel giusto modo. Mi manca da morire, ha sofferto negli ultimi 4 anni della sua vita e gli ultimi giorni di ospedale li ho passati tutti con lui.Vorrei poterlo abbracciare ancora una volta…e allora nel momento triste leggo questa poesia.Mi aiuta.
E quando a qualche conoscente succede qualcosa di poco felice ne stampo una copia e la regalo. Spero che anche loro trovino conforto in queste parole. Un abbraccio a tutti Milena

Anch’io ho perso il 1° agosto 2007 il mio adorato papà.
Aveva compiuto da poco 80 anni, ma per me era ancora un giovanissimo compagno. Mi è sempre stato vicino nella mia vita, anche quando sbagliavo sapevo che lui c’era per guidarmi nel giusto modo. Mi manca da morire, ha sofferto negli ultimi 4 anni della sua vita e gli ultimi giorni di ospedale li ho passati tutti con lui.Vorrei poterlo abbracciare ancora una volta…e allora nel momento triste leggo questa poesia.Mi aiuta.
E quando a qualche conoscente succede qualcosa di poco felice ne stampo una copia e la regalo. Spero che anche loro trovino conforto in queste parole. Un abbraccio a tutti Milena

CIAO A TUTTI….IO SN DENISE D LIVORNO HO 15 ANNI…ASCOLTATE 10 ANNI FA HO PERSO MIO FRATELLO IN UN INCIDENTE STRADALE AVEVA SOLAMENTE 17 ANNI…M MANKA TANTISSIMO IN QUESTO MOMENTO STO MALISSIMO XK GIORNO DOPO GIORNO MI AKKORGO SEMPRE PIU DELLA SUA MANKANZA…AVERLO PERSO E’ STATA LA KOSA PIU’ BRUTTA DELLA VITA MIA E DEI MIEI GENITORI…RINGRAZIO I MIEI AMICI KE M STANNO VICINO….GRAZIE GRUPPINO SORGENTI….GRZ AMORE NOI 8 AGOSTO 2008 DENISE&MAIKOL…
PS:
TATO…M MANKIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII….DANIELE 15 GENNAIO 1999 T HANNO PORTATO VIA DA ME E QST M DISTRUGGE…-DENISE-

CIAO A TUTTI….IO SN DENISE D LIVORNO HO 15 ANNI…ASCOLTATE 10 ANNI FA HO PERSO MIO FRATELLO IN UN INCIDENTE STRADALE AVEVA SOLAMENTE 17 ANNI…M MANKA TANTISSIMO IN QUESTO MOMENTO STO MALISSIMO XK GIORNO DOPO GIORNO MI AKKORGO SEMPRE PIU DELLA SUA MANKANZA…AVERLO PERSO E’ STATA LA KOSA PIU’ BRUTTA DELLA VITA MIA E DEI MIEI GENITORI…RINGRAZIO I MIEI AMICI KE M STANNO VICINO….GRAZIE GRUPPINO SORGENTI….GRZ AMORE NOI 8 AGOSTO 2008 DENISE&MAIKOL…
PS:
TATO…M MANKIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII….DANIELE 15 GENNAIO 1999 T HANNO PORTATO VIA DA ME E QST M DISTRUGGE…-DENISE-

Il mio meraviglioso papà si è spento il primo agosto 2008 e dcon lui si sono spenti i miei sorrisi,il mio carattere allegro.
Ha sempre amato la sua famiglia,la sua assenza fisica ci uccide,la sua presenza in noi ci accompagna ogni giorno.
credo nelle prole di questa poesia,pensarlo felice mi rende felice.
Lo amo tantissimo e lui sà quanto è difficile vivere ora senza la sua guida,senza di lui….non ci sono parole…Papà mi manchi….

Il mio meraviglioso papà si è spento il primo agosto 2008 e dcon lui si sono spenti i miei sorrisi,il mio carattere allegro.
Ha sempre amato la sua famiglia,la sua assenza fisica ci uccide,la sua presenza in noi ci accompagna ogni giorno.
credo nelle prole di questa poesia,pensarlo felice mi rende felice.
Lo amo tantissimo e lui sà quanto è difficile vivere ora senza la sua guida,senza di lui….non ci sono parole…Papà mi manchi….

mi chiamo silvia ho 26 anni un anno fa il mio papà è andato in cielo … gli anno diagnosticato un tumore maligno neanche il tempo di capire, di abituarmi all’idea ;in due mesi è morto! ho sempre sentito la sua presenza e so’ che in qualche stanza del mondo sarà irradiato di luce per illuminare anche il mio cammino. ciao daddy ti voglio bene

mi chiamo silvia ho 26 anni un anno fa il mio papà è andato in cielo … gli anno diagnosticato un tumore maligno neanche il tempo di capire, di abituarmi all’idea ;in due mesi è morto! ho sempre sentito la sua presenza e so’ che in qualche stanza del mondo sarà irradiato di luce per illuminare anche il mio cammino. ciao daddy ti voglio bene

Non so come sia stato possibile. Ho cercato mio papà su internet perchè speravo potesse contattarmi . Mio papà è mancato il 4/8/2008.
Ho scritto semplicemente “papà ti cerco” e mi è apparsa questa poesia bellissima. Ho la sensazione che me l’abbia inviata Lui … in qualche modo….

Non so come sia stato possibile. Ho cercato mio papà su internet perchè speravo potesse contattarmi . Mio papà è mancato il 4/8/2008.
Ho scritto semplicemente “papà ti cerco” e mi è apparsa questa poesia bellissima. Ho la sensazione che me l’abbia inviata Lui … in qualche modo….

il 2 settembre 2008 è venuto a mancare il mio amatissimo papà…se n’è andato senza dare fastidio a mia madre e a me…voi avete espresso tutto quello che sto provando in questo momento….vuoto…tristezza…solitudine…smarrimento.
Sento ancora i suoi passi leggeri ….la sua voce…le sue risate…e questo mi fa stringere il cuore e spesso senza neanche accorgermene mi ritrovo a singhiozzare….
A me è stata dato una foto di mio padre e dietro mi hanno scritto una frase che mi ha provocato un nodo alla gola : “NON PIANGETE LA MIA ASSENZA SENTITEMI VICINO E PARLATEMI ANCORA. IO VI AMERO’IN CIELO COME VI HO AMATO IN TERRA”
lo leggo spesso e sto male ma so che lui vorrebbe questo
mi manca da morire…tanto tanto

il 2 settembre 2008 è venuto a mancare il mio amatissimo papà…se n’è andato senza dare fastidio a mia madre e a me…voi avete espresso tutto quello che sto provando in questo momento….vuoto…tristezza…solitudine…smarrimento.
Sento ancora i suoi passi leggeri ….la sua voce…le sue risate…e questo mi fa stringere il cuore e spesso senza neanche accorgermene mi ritrovo a singhiozzare….
A me è stata dato una foto di mio padre e dietro mi hanno scritto una frase che mi ha provocato un nodo alla gola : “NON PIANGETE LA MIA ASSENZA SENTITEMI VICINO E PARLATEMI ANCORA. IO VI AMERO’IN CIELO COME VI HO AMATO IN TERRA”
lo leggo spesso e sto male ma so che lui vorrebbe questo
mi manca da morire…tanto tanto

Ho letto tutte le vostre esperienze… vi dico che sono vicina ad ognuno di voi per ogni vostro dolore. Sono molto commossa!!!Io con l’aiuto del Signore ho superato tanti momenti difficili e sempre grazie a Lui ho accanto delle persone stupende come mio marito Luigi ed il nostro amico don Claudio che giorno dopo giorno mi aiutano a scalare questa vita.Questa poesia ci insegna l’abbandono totale nelle madi di Dio, anche nelle peggiori esperienze. Vi abbraccio!

Ho letto tutte le vostre esperienze… vi dico che sono vicina ad ognuno di voi per ogni vostro dolore. Sono molto commossa!!!Io con l’aiuto del Signore ho superato tanti momenti difficili e sempre grazie a Lui ho accanto delle persone stupende come mio marito Luigi ed il nostro amico don Claudio che giorno dopo giorno mi aiutano a scalare questa vita.Questa poesia ci insegna l’abbandono totale nelle madi di Dio, anche nelle peggiori esperienze. Vi abbraccio!

mia moglie fiammetta 47 anni � andata in cielo sabato scorso .credetemi nonostante il mio dolore la sua condizione � ora di gioia infinita e di amore verso i suoi cari .sta nella vera vita .biagio

mia moglie fiammetta 47 anni � andata in cielo sabato scorso .credetemi nonostante il mio dolore la sua condizione � ora di gioia infinita e di amore verso i suoi cari .sta nella vera vita .biagio

Ho perso mio padre il 4 novembre del 2007. Tumore. Se ne è andato in pochissimo tempo. E poco è il tempo passato: ancora ho vivi i ricordi di questi mesi. Sembrava tutto a posto dopo l’operazione ma non è servita a niente: i dottori non ci hanno saputo spiegare perchè il tumore era passato alle ossa!
E tutto è durato un anno: era il 2 novembre 2006 quando lo hanno diagnosticato. Oggi è un giorno particolare. E’ un anno da “l’inizio della fine”… Ma come si fa a non piangere? Io ancora non ci riesco. Madri, padri, figli, amici, fidanzati, qui tutti abbiamo scritto di qualcuno… io non riesco ancora a non piangere… mi hanno detto che ci vuole tempo… adesso sento solo un grande vuoto… mio padre era una grande persona.

Claudia, ti capisco perfettamente, la mia mamma se ne è andata per lo stesso male due mesi fa… e nonostante abbiamo vissuto sempre insieme e condiviso la vita intera, gli unici momenti che purtroppo mi vengono sempre alla memoria sono gli ultimi: rivivo ogni parola, ogni attimo di sofferenza. Eppure se mi soffermo solo un secondo in più, ho davvero tanto di bello da ricordare…tutto l’infinito amore, le risate, una vita intera durante la quale non riesco a ricordare un momento in cui lei non sia stata lì per me. Qualcuno mi ha detto di non disperare per averla persa, ma di ringraziare di averla avuta. E neanche io, Claudia, riesco a non piangere: posso solo sperare che prima o poi, capiremo e sapremo accettare la motivazione di tanta sofferenza.
Con affetto.
Roberta

Ho perso mio padre il 4 novembre del 2007. Tumore. Se ne è andato in pochissimo tempo. E poco è il tempo passato: ancora ho vivi i ricordi di questi mesi. Sembrava tutto a posto dopo l’operazione ma non è servita a niente: i dottori non ci hanno saputo spiegare perchè il tumore era passato alle ossa!
E tutto è durato un anno: era il 2 novembre 2006 quando lo hanno diagnosticato. Oggi è un giorno particolare. E’ un anno da “l’inizio della fine”… Ma come si fa a non piangere? Io ancora non ci riesco. Madri, padri, figli, amici, fidanzati, qui tutti abbiamo scritto di qualcuno… io non riesco ancora a non piangere… mi hanno detto che ci vuole tempo… adesso sento solo un grande vuoto… mio padre era una grande persona.

Claudia, ti capisco perfettamente, la mia mamma se ne è andata per lo stesso male due mesi fa… e nonostante abbiamo vissuto sempre insieme e condiviso la vita intera, gli unici momenti che purtroppo mi vengono sempre alla memoria sono gli ultimi: rivivo ogni parola, ogni attimo di sofferenza. Eppure se mi soffermo solo un secondo in più, ho davvero tanto di bello da ricordare…tutto l’infinito amore, le risate, una vita intera durante la quale non riesco a ricordare un momento in cui lei non sia stata lì per me. Qualcuno mi ha detto di non disperare per averla persa, ma di ringraziare di averla avuta. E neanche io, Claudia, riesco a non piangere: posso solo sperare che prima o poi, capiremo e sapremo accettare la motivazione di tanta sofferenza.
Con affetto.
Roberta

mia madre se ne andata il 22 di aprile e a lasciato in me un vuoto profondo, rabbia, e dolore, tanto dolore che mi sembra che il mio cuore esploda da un momento all’altro da come è gonfio di dolore. Oggi pomeriggio una persona cara mi a detto di cercare questa poesia. L’ho letta almeno 10 volte di fila e mi è venuto in mente mia madre che prima di morire mi ha chiesto di togliere la maschera e di mandarla via perchè lei era serena e non aveva paura di morire perchè finalmente avrebbe riabbracciato tutti i sui cari (mio padre, i sui gentori e suo fratello ) io egoisticamente non la volevo nemmeno sentire perchè la volevo con me e speravo sempre che si riprendesse. Ora posso dire mamma ti voglio un mondo di bene noi siamo qui.

mia madre se ne andata il 22 di aprile e a lasciato in me un vuoto profondo, rabbia, e dolore, tanto dolore che mi sembra che il mio cuore esploda da un momento all’altro da come è gonfio di dolore. Oggi pomeriggio una persona cara mi a detto di cercare questa poesia. L’ho letta almeno 10 volte di fila e mi è venuto in mente mia madre che prima di morire mi ha chiesto di togliere la maschera e di mandarla via perchè lei era serena e non aveva paura di morire perchè finalmente avrebbe riabbracciato tutti i sui cari (mio padre, i sui gentori e suo fratello ) io egoisticamente non la volevo nemmeno sentire perchè la volevo con me e speravo sempre che si riprendesse. Ora posso dire mamma ti voglio un mondo di bene noi siamo qui.

ciao questa lettera mi è stata data da leggere da una collega quando 5 anni fa ho perso il mio adorato bambino per quella maledetta malattia infettiva chiamata meningite fulminante , un dolore straziante che ogni attmo della mia giornata mi perseguita questa poesia mi da forza e lo messa su una sua foto .sto tanto male non mi do pace perchè credo la sua morte poteva essere evitata se solo in ospedale quel giorno davano ascolto alle mie preghiere . MA DIO Cè. UN BACIO DA ANTONELLA

ciao questa lettera mi è stata data da leggere da una collega quando 5 anni fa ho perso il mio adorato bambino per quella maledetta malattia infettiva chiamata meningite fulminante , un dolore straziante che ogni attmo della mia giornata mi perseguita questa poesia mi da forza e lo messa su una sua foto .sto tanto male non mi do pace perchè credo la sua morte poteva essere evitata se solo in ospedale quel giorno davano ascolto alle mie preghiere . MA DIO Cè. UN BACIO DA ANTONELLA

Anche mia madre mi avrebbe detto “se mi ami non piangere” ed era molto affezionata alla poesia di S Agostino, ma io non riesco a non farlo e a non pensare che la vita non ha senso senza di lei.

Anche mia madre mi avrebbe detto “se mi ami non piangere” ed era molto affezionata alla poesia di S Agostino, ma io non riesco a non farlo e a non pensare che la vita non ha senso senza di lei.

Il mio fidanzato è mancato pochi giorni fa’ in seguito ad un brutto incidente in moto e qualcuno ha lasxiato questa poesia sull’albero… tutti i giorni la leggo e mi da un bricciolo di forza per andare avanti per poi ritrovarlo in una seconda vita inseme agli angeli… dall’alto dei cieli mi protegge e mi guida ma non mi basta io sono qui sulla terra e mi sento vuota… senza di lui non è più la stessa cosa…. gli ho voluto un gran bene e gliene vorrò in eterno! addio mio piccolo angelo!

Il mio fidanzato è mancato pochi giorni fa’ in seguito ad un brutto incidente in moto e qualcuno ha lasxiato questa poesia sull’albero… tutti i giorni la leggo e mi da un bricciolo di forza per andare avanti per poi ritrovarlo in una seconda vita inseme agli angeli… dall’alto dei cieli mi protegge e mi guida ma non mi basta io sono qui sulla terra e mi sento vuota… senza di lui non è più la stessa cosa…. gli ho voluto un gran bene e gliene vorrò in eterno! addio mio piccolo angelo!

Questa poesia me l’ha data ieri una vecchina al cimitero. Mi ha vista piangere e ha voluto a tutti i costi che la accettassi. Per me queste parole non sono di conforto. Vorrei tanto essere capace di credere anch’io, sarebbe tutto più semplice. Ma io credo solo alla vita di questa terra, e quella di mia mamma purtroppo è finita. Lei adesso non c’è più. Potrei illudermi, credere che lei sia qui accanto a me, che sia semplicemente invisibile. L’unico luogo nel quale la troverò sarà la mia memoria, nella tenerezza indescrivibile del suo ricordo, in tutto quello che lei mi ha insegnato, nell’amore che provo per lei. Io ho 27 anni, e lo so che ci sono persone che persono i genitori prima, anche alla nascita. Ma, egoisticamente, so solo pensare che l’avrei voluta qui ancora per tanto, tanto tempo.
La mia mamma mi avrebbe detto “se mi ami non piangere”, perché la mia sofferenza sarebbe stata per lei più dolorosa della sua morte stessa.
Un abbraccio affettuoso a tutti.

Questa poesia me l’ha data ieri una vecchina al cimitero. Mi ha vista piangere e ha voluto a tutti i costi che la accettassi. Per me queste parole non sono di conforto. Vorrei tanto essere capace di credere anch’io, sarebbe tutto più semplice. Ma io credo solo alla vita di questa terra, e quella di mia mamma purtroppo è finita. Lei adesso non c’è più. Potrei illudermi, credere che lei sia qui accanto a me, che sia semplicemente invisibile. L’unico luogo nel quale la troverò sarà la mia memoria, nella tenerezza indescrivibile del suo ricordo, in tutto quello che lei mi ha insegnato, nell’amore che provo per lei. Io ho 27 anni, e lo so che ci sono persone che persono i genitori prima, anche alla nascita. Ma, egoisticamente, so solo pensare che l’avrei voluta qui ancora per tanto, tanto tempo.
La mia mamma mi avrebbe detto “se mi ami non piangere”, perché la mia sofferenza sarebbe stata per lei più dolorosa della sua morte stessa.
Un abbraccio affettuoso a tutti.

il 24 giugno ho perso mio marito in un incidente stradale…era in sella alla sua moto e ora nn c’è più per colpa di una distrazione di una automobilista che gli ha tagliato la strada…il 10 luglio avremmo fatto 4 anni di matrionio…fabietto…il mio grande amore…colui che ha condiviso con me gioie e dolori…che aveva sempre il sorriso e parole di conforto per tutti.avevamo tanti progetti…amavamo la vita…quella vita che gli è stata tolta a soli 32 anni…e ora per me nulla ha più senso…vorrei poter credere nelle parole di sant’agostino,ma….il dolore è troppo grande.il vuoto è incolmabile…è un incubo senza risveglio.mi manchi amore mio…mi potrai anche guardare d lassù, ma mi uccide nn sentir più la tua voce…le tue mani che mi accarezzano…il tuo sorriso…è tutto così ingiusto e crudele…

come ti capisco anche io ho perso mio marito x un assurdo incidente stradale vado avanti xchè ho due bimbi ma mi manca l’aria che respiro mi manca il mio amore come faremo

Rispondi a Carlotta Annulla risposta