Categories
Miglioramento

Se mi ami non piangere – Padre G. Perico – Sant’Agostino

Se mi ami non piangere!
Se tu conoscessi il mistero immenso del cielo dove ora vivo,
se tu potessi vedere e sentire quello che io vedo e sento
in questi orizzonti senza fine,
e in questa luce che tutto investe e penetra,
tu non piangeresti se mi ami.

Qui si è ormai assorbiti dall’incanto di Dio,
dalle sue espressioni di infinità bontà e dai riflessi della sua sconfinata bellezza.
Le cose di un tempo sono così piccole e fuggevoli
al confronto.Mi è rimasto l’affetto per te:
una tenerezza che non ho mai conosciuto.
Sono felice di averti incontrato nel tempo,
anche se tutto era allora così fugace e limitato.
Ora l’amore che mi stringe profondamente a te,
è gioia pura e senza tramonto.
Mentre io vivo nella serena ed esaltante attesa del tuo arrivo tra noi,
tu pensami così!
Nelle tue battaglie,
nei tuoi momenti di sconforto e di solitudine,
pensa a questa meravigliosa casa,
dove non esiste la morte, dove ci disseteremo insieme,
nel trasporto più intenso alla fonte inesauribile dell’amore e della felicità.
Non piangere più, se veramente mi ami!
Padre G. Perico – Sant’Agostino
Leggi anche “La morte non è niente…
e può interessarti anche Come rendere un account di Facebook commemorativo
Sponsor
Hai mai visitato GuidaItalia.org ? Il sito per far conoscere l’Italia agli italiani!
Hai mai visitato GuidaItalia.org ? Il sito per far conoscere l’Italia agli italiani!

guida italia
GuidaItalia.org Guida Italia, scopri la più bella nazione al mondo. Newsletter gratuita

Print Friendly, PDF & Email

473 replies on “Se mi ami non piangere – Padre G. Perico – Sant’Agostino”

il 24 giugno ho perso mio marito in un incidente stradale…era in sella alla sua moto e ora nn c’è più per colpa di una distrazione di una automobilista che gli ha tagliato la strada…il 10 luglio avremmo fatto 4 anni di matrionio…fabietto…il mio grande amore…colui che ha condiviso con me gioie e dolori…che aveva sempre il sorriso e parole di conforto per tutti.avevamo tanti progetti…amavamo la vita…quella vita che gli è stata tolta a soli 32 anni…e ora per me nulla ha più senso…vorrei poter credere nelle parole di sant’agostino,ma….il dolore è troppo grande.il vuoto è incolmabile…è un incubo senza risveglio.mi manchi amore mio…mi potrai anche guardare d lassù, ma mi uccide nn sentir più la tua voce…le tue mani che mi accarezzano…il tuo sorriso…è tutto così ingiusto e crudele…

come ti capisco anche io ho perso mio marito x un assurdo incidente stradale vado avanti xchè ho due bimbi ma mi manca l’aria che respiro mi manca il mio amore come faremo

Io ho perso mio padre 2 anni fa per un infarto. Aveva 57 anni.. ed era la persona più buona ke io abbia mai conosciuto. Era sempre presente ogni giorno della mia vita, ci amava tantissimo e io ancora oggi non risco a darmi pace. Mi sento cosi sola, eravamo cosi uniti. Le persone che pensavo ci sarebbero state vicine..si sono allontanate e comportate come se ci fosse morto il gatto. Se posso vivere senza mio padre, posso fare a meno di chiunque, ma mi dispiace terribilmente per mia madre perchè con mio padre, ha perso anche la sua famiglia! Le parole di Sant agostino sono per me la speranza..Spero tanto di incontrare mio padre in qualunque forma, in qualunque luogo, in qualunque tempo. . .

Io ho perso mio padre 2 anni fa per un infarto. Aveva 57 anni.. ed era la persona più buona ke io abbia mai conosciuto. Era sempre presente ogni giorno della mia vita, ci amava tantissimo e io ancora oggi non risco a darmi pace. Mi sento cosi sola, eravamo cosi uniti. Le persone che pensavo ci sarebbero state vicine..si sono allontanate e comportate come se ci fosse morto il gatto. Se posso vivere senza mio padre, posso fare a meno di chiunque, ma mi dispiace terribilmente per mia madre perchè con mio padre, ha perso anche la sua famiglia! Le parole di Sant agostino sono per me la speranza..Spero tanto di incontrare mio padre in qualunque forma, in qualunque luogo, in qualunque tempo. . .

Perchè questa poesia a me nn mi rincuora.io provo tanta rabbia quanto dolore x la perdita di mia mamma morta 4 mesi fa.Mi manca terribilmente,sono cambiata ,è come se una parte di me quella dolce ,solare,altruista che tanto mi faceva assomigliare alla mia mamma,fosse morta con lei.Eppure sono anche io una mamma ,ma in questo caso l’amore dei miei figli nn mi aiuta ad uscire nel guscio in cui mi sono rinchiusa.ti amo mamma sarai sempre nel mio cuore

Perchè questa poesia a me nn mi rincuora.io provo tanta rabbia quanto dolore x la perdita di mia mamma morta 4 mesi fa.Mi manca terribilmente,sono cambiata ,è come se una parte di me quella dolce ,solare,altruista che tanto mi faceva assomigliare alla mia mamma,fosse morta con lei.Eppure sono anche io una mamma ,ma in questo caso l’amore dei miei figli nn mi aiuta ad uscire nel guscio in cui mi sono rinchiusa.ti amo mamma sarai sempre nel mio cuore

Mi dispiace per la vicenda di Vittorio, narrata da suo fratello Guido. E’ triste che nessuno abbia potuto consolarlo e rialzarlo prima che fosse troppo tardi. Se solo avessi potuto pregare con lui e per lui.

Andrew

Mi dispiace per la vicenda di Vittorio, narrata da suo fratello Guido. E’ triste che nessuno abbia potuto consolarlo e rialzarlo prima che fosse troppo tardi. Se solo avessi potuto pregare con lui e per lui.
Andrew

Versi bellissimi davvero… io ho perso un mio carissimo amico…quello con cui sono cresciuta…quello che mi capiva con uno sguardo, quello che ti faceva ridere con poco,che ti asciugava le lacrime,che ti abbracciava forte facendoti sentire la persona più sicura di questo mondo… Daniele aveva 19 anni…e un anno fa, un furgone gli ha tagliato la strada mentre era in moto, nn hanno prestato alcun soccorso e lui è rimasto a terra. Due angeli l’hanno fortunatamente avvistato e hanno impedito che altre auto lo investissero.Dopo aver chiamato l’ambulanza, quest’ultima è arrivata dopo 1 ora…Daniele era vivo e parlava…ma è morto… Non riesco ad accettare tutto questo a 17 anni,adesso lui sarebbe ancora qui. Non so come superare questo dolore. E quando vado adesso a casa dei suoi genitori mi sembra di morire… vedere la sua stanza,le sue foto, leggere quelle scritte di diversi anni fa “elisa e Daniele estate 2000”, è una coltellata allo stomaco…sembra che da un momento all’altro esca da un’altra stanza e venga ad abbracciarmi ma non è cosi… Avrei tanto bisogno di raccontargli la mia vita da quel maledetto 29 marzo 2007…lo cerco e non lo trovo…Spero che tutto ciò che si dice sia vero per poterlo riabbracciare…
e intanto la nostra passione…Vasco…che cantavamo insieme…mi è sempre più difficile ascoltarlo…
Con tanto amore vi lascio ciò che è scritto dietro alla foto di Dani…il mio Babu…
“La morte non è niente.Sono soltanto nascosto nella stanza accanto.Io sono sempre io,e tu sei sempre tu.Ciò che eravamo prima l’uno per l’altro,lo siamo ancora.Chiamami col mio vecchio nome,che ti è familiare.Parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato.Non cambiare il tono della voce,non assumere un’aria forzata di solennità o di tristezza.Ridi come facevi sempre ai piccoli scherzi che tanto ci piacevano quando eravamo insieme.Prega,sorridi,pensami!…
Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima,pronuncialo senza enfasi,senza traccia di tristezza.La vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto.E’ la stessa di prima: c’è una continuità che non si spezza. Perchè dovrei essere fuori dalla tua mente solo perchè sono fuori dalla tua vista?
Ti sto aspettando,solo per un attimo,in un posto qui vicino,proprio dietro l’angolo.VA TUTTO BENE.

Facciamoci forza,che i nostri angeli sono tutti lì…
Un bacio Elisa

Versi bellissimi davvero… io ho perso un mio carissimo amico…quello con cui sono cresciuta…quello che mi capiva con uno sguardo, quello che ti faceva ridere con poco,che ti asciugava le lacrime,che ti abbracciava forte facendoti sentire la persona più sicura di questo mondo… Daniele aveva 19 anni…e un anno fa, un furgone gli ha tagliato la strada mentre era in moto, nn hanno prestato alcun soccorso e lui è rimasto a terra. Due angeli l’hanno fortunatamente avvistato e hanno impedito che altre auto lo investissero.Dopo aver chiamato l’ambulanza, quest’ultima è arrivata dopo 1 ora…Daniele era vivo e parlava…ma è morto… Non riesco ad accettare tutto questo a 17 anni,adesso lui sarebbe ancora qui. Non so come superare questo dolore. E quando vado adesso a casa dei suoi genitori mi sembra di morire… vedere la sua stanza,le sue foto, leggere quelle scritte di diversi anni fa “elisa e Daniele estate 2000”, è una coltellata allo stomaco…sembra che da un momento all’altro esca da un’altra stanza e venga ad abbracciarmi ma non è cosi… Avrei tanto bisogno di raccontargli la mia vita da quel maledetto 29 marzo 2007…lo cerco e non lo trovo…Spero che tutto ciò che si dice sia vero per poterlo riabbracciare…
e intanto la nostra passione…Vasco…che cantavamo insieme…mi è sempre più difficile ascoltarlo…
Con tanto amore vi lascio ciò che è scritto dietro alla foto di Dani…il mio Babu…
“La morte non è niente.Sono soltanto nascosto nella stanza accanto.Io sono sempre io,e tu sei sempre tu.Ciò che eravamo prima l’uno per l’altro,lo siamo ancora.Chiamami col mio vecchio nome,che ti è familiare.Parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato.Non cambiare il tono della voce,non assumere un’aria forzata di solennità o di tristezza.Ridi come facevi sempre ai piccoli scherzi che tanto ci piacevano quando eravamo insieme.Prega,sorridi,pensami!…
Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima,pronuncialo senza enfasi,senza traccia di tristezza.La vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto.E’ la stessa di prima: c’è una continuità che non si spezza. Perchè dovrei essere fuori dalla tua mente solo perchè sono fuori dalla tua vista?
Ti sto aspettando,solo per un attimo,in un posto qui vicino,proprio dietro l’angolo.VA TUTTO BENE.
Facciamoci forza,che i nostri angeli sono tutti lì…
Un bacio Elisa

Giorno 1 Agosto 2007 ho perso il mio dolce Papà.. un arresto cardiaco me l’ha portato via…. non passa giorno.. ora.. minuto che il mio cuore pensi a lui..
L’amavo tantissimo, era una persona dolcissima dedita alla famiglia e poi a mia mamma che amava tantissimo.
Conoscevo questa poesia, davvero bella.. specialmente questa parte:”Ora l’Amore che mi stringe profondamente a te, è gioia pura senza tramonto”… voglio credere a queste parole.. é vero è un dolore lacerante.. si il tempo aiuta ma nn si dimentica mai.. farà sempre parte di me..
Sono sicura che ci osservano da lassù.. quindi dobbiamo farci forza e vivere anke per loro che hanno vissuto per noi.. Sarà per sempre nel mio cuore.. Ti Amerò per Sempre Papy la tua Roberta

Giorno 1 Agosto 2007 ho perso il mio dolce Papà.. un arresto cardiaco me l’ha portato via…. non passa giorno.. ora.. minuto che il mio cuore pensi a lui..
L’amavo tantissimo, era una persona dolcissima dedita alla famiglia e poi a mia mamma che amava tantissimo.
Conoscevo questa poesia, davvero bella.. specialmente questa parte:”Ora l’Amore che mi stringe profondamente a te, è gioia pura senza tramonto”… voglio credere a queste parole.. é vero è un dolore lacerante.. si il tempo aiuta ma nn si dimentica mai.. farà sempre parte di me..
Sono sicura che ci osservano da lassù.. quindi dobbiamo farci forza e vivere anke per loro che hanno vissuto per noi.. Sarà per sempre nel mio cuore.. Ti Amerò per Sempre Papy la tua Roberta

Ciao a tutti, ho sedici anni…Il mio papà è volato in cielo 7 mesi fa per un’ improvvisa emorragia cerebrale che ce l’ha portato via in meno di 24 ore. il giorno del suo funerale qualcuno ci ha lasciato questo scritto nella cassetta della posta. Non potete immaginare quale speranza abbia invaso il mio cuore. Sono convinta che il mio papà è vivo ancora, accompagnerà i miei passi per sempre ed io lo amerò per sempre. Ti voglio bene papà…bacio a voi che con le vostre testimonianze mi avete fatto capire che tutti stiamo provando la stessa sofferenza…non sono più sola

Ciao a tutti, ho sedici anni…Il mio papà è volato in cielo 7 mesi fa per un’ improvvisa emorragia cerebrale che ce l’ha portato via in meno di 24 ore. il giorno del suo funerale qualcuno ci ha lasciato questo scritto nella cassetta della posta. Non potete immaginare quale speranza abbia invaso il mio cuore. Sono convinta che il mio papà è vivo ancora, accompagnerà i miei passi per sempre ed io lo amerò per sempre. Ti voglio bene papà…bacio a voi che con le vostre testimonianze mi avete fatto capire che tutti stiamo provando la stessa sofferenza…non sono più sola

A dicembre ho perso mia sorella… 47 anni .. un tumore diagnosticato già troppo tardi…. in 20 giorni la diagnosi e la morte!!!! Questa poesia mi è stata consigliata… l’ho scritta nei ricordini….
Oggi la rileggo….per ridarmi il coraggio! 9 giorni fà mia madre l’ha raggiunta….”non è naturale che un genitore veda la figlia morire…è morta con lei!”… già il dolore mi lacera… in 4 mesi una famiglia si dimezza.. e una vita la mia è tutta da ricostruire…. Che il Signore e loro mi siano vicino!

A dicembre ho perso mia sorella… 47 anni .. un tumore diagnosticato già troppo tardi…. in 20 giorni la diagnosi e la morte!!!! Questa poesia mi è stata consigliata… l’ho scritta nei ricordini….
Oggi la rileggo….per ridarmi il coraggio! 9 giorni fà mia madre l’ha raggiunta….”non è naturale che un genitore veda la figlia morire…è morta con lei!”… già il dolore mi lacera… in 4 mesi una famiglia si dimezza.. e una vita la mia è tutta da ricostruire…. Che il Signore e loro mi siano vicino!

ESSERE SENZA LACRIME PER LA PERDITA DI UN AMORE COSì GRANDE ,COMEQUELLO TRA ME E MIO MARITO NON è FACILE …..E ANDATO NELLA VITA ETERNA PER COLPA DI QUALCUNO CHE NON è STATO ATTENTO MENTRE LO OPERAVANO DI ERNIA AL DISCO ……QUESTA BELLISSIMA POESIA MI DA SOLLIEVO A SAPERLO NELLA LUCE DI DIO

ESSERE SENZA LACRIME PER LA PERDITA DI UN AMORE COSì GRANDE ,COMEQUELLO TRA ME E MIO MARITO NON è FACILE …..E ANDATO NELLA VITA ETERNA PER COLPA DI QUALCUNO CHE NON è STATO ATTENTO MENTRE LO OPERAVANO DI ERNIA AL DISCO ……QUESTA BELLISSIMA POESIA MI DA SOLLIEVO A SAPERLO NELLA LUCE DI DIO

tra poco saranno sei anni che il mio papà è volato su in cielo mentre portavo in grembo la sua prima nipotina, ancora adesso cerco una spiegazione a tutto questo…caro papà ti vogliamo tanto bene, anche Gaia adora il suo nonno e da la sù sa che ci segui e proteggi.TI AMIAMO!Leggerò questa bellissima poesia al tuo anniversario spero che porti un pò di conforto anche alla mamma….

tra poco saranno sei anni che il mio papà è volato su in cielo mentre portavo in grembo la sua prima nipotina, ancora adesso cerco una spiegazione a tutto questo…caro papà ti vogliamo tanto bene, anche Gaia adora il suo nonno e da la sù sa che ci segui e proteggi.TI AMIAMO!Leggerò questa bellissima poesia al tuo anniversario spero che porti un pò di conforto anche alla mamma….

…ho perso vittorio, mio adorato unico fratello il 3 di gennaio alle 6 di mattina. ci ha mandato degli sms e, con la moglie, lo abbiamo raggiunto. era strano e… inzuppato di benzina.
SI E’ DA FUOCO!
sì, state leggendo bene.
42 anni ad aprile; un ragazzo pieno di vita che stroncato dai debiti e da questa vita che non sa più come devi essere ha avuto il coraggio di essere per l’ultima volta rabbioso.
inutile dirvi come sto e come stiamo.
sono passati due mesi ed ancora non ci riprendiamo. anche se sono sposato e ho (per fortuna!!) due meravigliosi bimbi MI SENTO SOLO …
quel giorno non sono riuscito a salvarlo e forse lui voleva questo ma non ce l’ha permesso.
è difficilke trovare pace in questa situazione pur credendo che Ns. Signore permette certi mali soffocandoli con sovrabbondanza di Bene.
… ma è difficile.
oggi mia nonna mi ha fatto leggere questo scritto di s.agostino e ho pianto e ho riso, e poi ho pianto ed ancora ho riso.
solo un santo può scrivere certe verità.
scusate ma per il momento mi fermo qui, ogni volta che ci penso ritorno più triste che mai.
ciao a tutti — guido

…ho perso vittorio, mio adorato unico fratello il 3 di gennaio alle 6 di mattina. ci ha mandato degli sms e, con la moglie, lo abbiamo raggiunto. era strano e… inzuppato di benzina.
SI E’ DA FUOCO!
sì, state leggendo bene.
42 anni ad aprile; un ragazzo pieno di vita che stroncato dai debiti e da questa vita che non sa più come devi essere ha avuto il coraggio di essere per l’ultima volta rabbioso.
inutile dirvi come sto e come stiamo.
sono passati due mesi ed ancora non ci riprendiamo. anche se sono sposato e ho (per fortuna!!) due meravigliosi bimbi MI SENTO SOLO …
quel giorno non sono riuscito a salvarlo e forse lui voleva questo ma non ce l’ha permesso.
è difficilke trovare pace in questa situazione pur credendo che Ns. Signore permette certi mali soffocandoli con sovrabbondanza di Bene.
… ma è difficile.
oggi mia nonna mi ha fatto leggere questo scritto di s.agostino e ho pianto e ho riso, e poi ho pianto ed ancora ho riso.
solo un santo può scrivere certe verità.
scusate ma per il momento mi fermo qui, ogni volta che ci penso ritorno più triste che mai.
ciao a tutti — guido

sono senza parole .. forse xkè oggi è anke stato un giorno particolare.. a leggere queste testimonianze xò mi si stringe il cuore.. mi girano le lacrime negli okki.. se potessi avere una bacchetta magica tra le mani chiederei a Chi da lassù decide tutto x noi di far tornare in vita mio cugino giuseppe, morto anni fa a causa di una malattia.. ma anke antonio e claudia morti in seguito a 2 tragici incidenti stradali.. claudia è volata via proprio lo scorso 15 luglio… un caldo giorno d’estate come calda era la sua voglia di vivere.. stroncata a soli 17 anni da un ubriaco ke in preda al suo vizio sfrecciava ad alta velocità in unastrada a senso unico.. ke rabbia mi fa pensare a tutti questi tragici eventi.. ciò ke maggiormente vorrei è dunque farli rivivere tutti questi nostri cari ke ci vengono strappati dalle nostre braccia senza che ce ne rendiamo nenake conto.. un pensiero va da parte mia anke al piccolo francesco paolillo di cui ho sentito proprio oggi la storia in tv nella trasmissione ‘Ricomincio da qui’.. solo un brivido mi attraversa il corpo pensando a queste cose e poi..tanto silenzio.. tante domande.. tanti dubbi.. a cui sxo qualcuno sappia rispondere.. 1 bacio forte forte da napoli xkè adesso sono qui dato ke ci studio..

sono senza parole .. forse xkè oggi è anke stato un giorno particolare.. a leggere queste testimonianze xò mi si stringe il cuore.. mi girano le lacrime negli okki.. se potessi avere una bacchetta magica tra le mani chiederei a Chi da lassù decide tutto x noi di far tornare in vita mio cugino giuseppe, morto anni fa a causa di una malattia.. ma anke antonio e claudia morti in seguito a 2 tragici incidenti stradali.. claudia è volata via proprio lo scorso 15 luglio… un caldo giorno d’estate come calda era la sua voglia di vivere.. stroncata a soli 17 anni da un ubriaco ke in preda al suo vizio sfrecciava ad alta velocità in unastrada a senso unico.. ke rabbia mi fa pensare a tutti questi tragici eventi.. ciò ke maggiormente vorrei è dunque farli rivivere tutti questi nostri cari ke ci vengono strappati dalle nostre braccia senza che ce ne rendiamo nenake conto.. un pensiero va da parte mia anke al piccolo francesco paolillo di cui ho sentito proprio oggi la storia in tv nella trasmissione ‘Ricomincio da qui’.. solo un brivido mi attraversa il corpo pensando a queste cose e poi..tanto silenzio.. tante domande.. tanti dubbi.. a cui sxo qualcuno sappia rispondere.. 1 bacio forte forte da napoli xkè adesso sono qui dato ke ci studio..

Anche io ho perso mio padre e ormai sono passati 5 anni…x questo volevo confortare parekkie persone ke magari hanno perso un caro da poco…i primi giorni sono bruttissimi ed è normale…alcuni di voi hanno detto ke nulla tornerà più…purtroppo è così…ma dopo tanta disperazione e col passare del tempo ho capito ke bisogna imparare a sentire una persona ke nn c’è più vicina…bisogna sentirla al proprio fianco in ogni attimo della vita…parlare con questa persona perchè ovunque sia ci ascolterà…nn bisogna essere credenti o non per far prorpio questo modo di affrontare la scomparsa di un caro….ci ascolta ovunque è e dobbiamo sentirla al nostro fianco…forza atutti…
Tommy

Anche io ho perso mio padre e ormai sono passati 5 anni…x questo volevo confortare parekkie persone ke magari hanno perso un caro da poco…i primi giorni sono bruttissimi ed è normale…alcuni di voi hanno detto ke nulla tornerà più…purtroppo è così…ma dopo tanta disperazione e col passare del tempo ho capito ke bisogna imparare a sentire una persona ke nn c’è più vicina…bisogna sentirla al proprio fianco in ogni attimo della vita…parlare con questa persona perchè ovunque sia ci ascolterà…nn bisogna essere credenti o non per far prorpio questo modo di affrontare la scomparsa di un caro….ci ascolta ovunque è e dobbiamo sentirla al nostro fianco…forza atutti…
Tommy

Ho perso mio figlio il 5 gennaio di quest’anno. Tra poco ricorre il primo anniversario … Aveva 20 anni ed era un ragazzo molto dolce. La mia vita dal quel maledetto 5 gennaio si è fermata. Ho un altro figlio e vivo per lui. Tra poco si sposerà ed avrà figli .. la vita continua ma quanta sofferenza che c’è nei nostri cuori, quanto dolore! Ho perso i miei genitori anni fa, ho sofferto tanto per loro ma questo nuovo dolore non ha dimensioni, non ha realtà. E’ una parte di me che se ne è andata. E’ un pezzo di me stessa che non c’è più.

Ho perso mio figlio il 5 gennaio di quest’anno. Tra poco ricorre il primo anniversario … Aveva 20 anni ed era un ragazzo molto dolce. La mia vita dal quel maledetto 5 gennaio si è fermata. Ho un altro figlio e vivo per lui. Tra poco si sposerà ed avrà figli .. la vita continua ma quanta sofferenza che c’è nei nostri cuori, quanto dolore! Ho perso i miei genitori anni fa, ho sofferto tanto per loro ma questo nuovo dolore non ha dimensioni, non ha realtà. E’ una parte di me che se ne è andata. E’ un pezzo di me stessa che non c’è più.

il 16 luglio 2007 ho perso una delle persone piu importanti per me…il mio ragazzo..22anni..investito da una macchina che non ha rispettato il rosso…e una serata tranquilla..è diventato il peggior incubo che ciascuno possa fare…il 16 è semrpe stato un giorno speciale per noi…il nostro anniversario…ora non è piu il nostro giorno..ma il suo giorno…la sua mamma ha scritto questo sulla foto ricordo..è semplicemente stupenda…ora l’uinca cosa che posso afre è stae vicino alla sua famiglia…ogni volta che sono triste leggo questa poesia..ma quanto è difficile…a 24 anni quando pensi che è davvero la tua metà..quella che riesce a colmarti il cuore, l’animo..noi diecvamo di essere..una cosa sola…stringevamo i denti e insieme andavamo contro tutti e tutto pur di stare insieme…ora so che tu sei ancora con me…so che non lasci mai da solo chi ami…ma la tua assenza è cosi forte…rimangono i ricordi..quelli li stringi a te..nessuno può strapparteli via….
Ti amo Francesco…..

il 16 luglio 2007 ho perso una delle persone piu importanti per me…il mio ragazzo..22anni..investito da una macchina che non ha rispettato il rosso…e una serata tranquilla..è diventato il peggior incubo che ciascuno possa fare…il 16 è semrpe stato un giorno speciale per noi…il nostro anniversario…ora non è piu il nostro giorno..ma il suo giorno…la sua mamma ha scritto questo sulla foto ricordo..è semplicemente stupenda…ora l’uinca cosa che posso afre è stae vicino alla sua famiglia…ogni volta che sono triste leggo questa poesia..ma quanto è difficile…a 24 anni quando pensi che è davvero la tua metà..quella che riesce a colmarti il cuore, l’animo..noi diecvamo di essere..una cosa sola…stringevamo i denti e insieme andavamo contro tutti e tutto pur di stare insieme…ora so che tu sei ancora con me…so che non lasci mai da solo chi ami…ma la tua assenza è cosi forte…rimangono i ricordi..quelli li stringi a te..nessuno può strapparteli via….
Ti amo Francesco…..

Non prego di essere esente da difficoltà
ma di avere il coraggio di affrontarle.

Non chiedo che il mio dolore sia alleviato,
ma chiedo di poterlo attraversare con te.

Non cerco aiuti sul campo di battaglia della vita,
ma cerco la forza che viene da te.

Non imploro con ansiosa paura di essere salvato,
ma fiducioso attendo il dono della tua libertà

Queste parole ho letto ogni mattina da quando ho saputo che mio fratello aveva un cancro, le stesse parole ho ripetuto da quando è morto… sapere che la morte non è un punto di non ritorno e che “dopo” ci sarà una vita fatta di serenità e pace è, per me, l’unica ragione di vivere… e come dice Ale, il non sentirsi soli aiuta e più che pensare a ciò che non c’è più, bisogna gioire di ciò che si ha avuto.

Non prego di essere esente da difficoltà
ma di avere il coraggio di affrontarle.
Non chiedo che il mio dolore sia alleviato,
ma chiedo di poterlo attraversare con te.
Non cerco aiuti sul campo di battaglia della vita,
ma cerco la forza che viene da te.
Non imploro con ansiosa paura di essere salvato,
ma fiducioso attendo il dono della tua libertà
Queste parole ho letto ogni mattina da quando ho saputo che mio fratello aveva un cancro, le stesse parole ho ripetuto da quando è morto… sapere che la morte non è un punto di non ritorno e che “dopo” ci sarà una vita fatta di serenità e pace è, per me, l’unica ragione di vivere… e come dice Ale, il non sentirsi soli aiuta e più che pensare a ciò che non c’è più, bisogna gioire di ciò che si ha avuto.

Sono la mamma di Claudio, morto il 12 luglio u.s. a soli 15 anni, annegato nel Lago di Como….mentre faceva il bagno con un amico, nessuno si è accorto della difficoltà in cui si trovava e purtroppo lui non ce l’ha fatta a tornare a riva. Sul Lago non ci sono bagnini nè soccorsi e se ne è andato, l’ha voluto il Signore con sè.
L’ho sognato qualche volta quando il dolore dà un po’ di tregua e quando chiedo alla Madonna di darmi un segno, l’ho proprio visto in una immensa pianura che camminava al fianco di una persona e parlava con lui…era sereno.
Siamo tutti distrutti in famiglia e spesso non è facile non piangere e rassegnarsi ad una vita spezzata, a tanti sogni e progetti finiti in un pomeriggio d’estate.
Questa poesia mi ha confermato che la vita vera sarà la prossima che vivremo e spero di poter incontrare di nuovo Claudio in una dimensione più serena di questa vita terrena così difficile e tormentata in un mondo dove i valori sono i più beceri e non c’è spazio per un po’ di attenzione ed affetto per chi, come tutti quelli che hanno scritto, hanno subito una grave perdita.

Sono la mamma di Claudio, morto il 12 luglio u.s. a soli 15 anni, annegato nel Lago di Como….mentre faceva il bagno con un amico, nessuno si è accorto della difficoltà in cui si trovava e purtroppo lui non ce l’ha fatta a tornare a riva. Sul Lago non ci sono bagnini nè soccorsi e se ne è andato, l’ha voluto il Signore con sè.
L’ho sognato qualche volta quando il dolore dà un po’ di tregua e quando chiedo alla Madonna di darmi un segno, l’ho proprio visto in una immensa pianura che camminava al fianco di una persona e parlava con lui…era sereno.
Siamo tutti distrutti in famiglia e spesso non è facile non piangere e rassegnarsi ad una vita spezzata, a tanti sogni e progetti finiti in un pomeriggio d’estate.
Questa poesia mi ha confermato che la vita vera sarà la prossima che vivremo e spero di poter incontrare di nuovo Claudio in una dimensione più serena di questa vita terrena così difficile e tormentata in un mondo dove i valori sono i più beceri e non c’è spazio per un po’ di attenzione ed affetto per chi, come tutti quelli che hanno scritto, hanno subito una grave perdita.

…….Allora non sono sola………….. eppure mi ci sento tanto……Mi pare che nessuno mi capisca……neanche chi ti e’ piu’ vicino….Ieri sono stati due mesi che e’ morto mio padre………….dopo tre mesi di agonia e sofferenza ed io ancora non riesco a darmi pace…. ho letto questa poesia e tutti questi messaggi…… e forse adesso mi sento meno sola………Avevo pero’ avuto modo di conoscere già Sant’Agostino e le sue parole………le ho scritte dietro ad una foto di mio padre…..”Signore, non so perche’ me lo hai tolto…..ti ringrazio per avermelo dato e per tempo che ce l’ho avuto……..” Spero possano aiutare a colmare i nostri grandi vuoti………a consolare i nostri cuori afflitti ……..a sentirci meno soli….. perche’ purtroppo a volte il dolore non unisce le persone………ma le separa……….

…….Allora non sono sola………….. eppure mi ci sento tanto……Mi pare che nessuno mi capisca……neanche chi ti e’ piu’ vicino….Ieri sono stati due mesi che e’ morto mio padre………….dopo tre mesi di agonia e sofferenza ed io ancora non riesco a darmi pace…. ho letto questa poesia e tutti questi messaggi…… e forse adesso mi sento meno sola………Avevo pero’ avuto modo di conoscere già Sant’Agostino e le sue parole………le ho scritte dietro ad una foto di mio padre…..”Signore, non so perche’ me lo hai tolto…..ti ringrazio per avermelo dato e per tempo che ce l’ho avuto……..” Spero possano aiutare a colmare i nostri grandi vuoti………a consolare i nostri cuori afflitti ……..a sentirci meno soli….. perche’ purtroppo a volte il dolore non unisce le persone………ma le separa……….

Mamma mia, che parole forti e che esperienze di vita tremende che ho letto in queste pagine!
Volevo solo dire agli stanchi “coraggio!!!”
La lotta é durissima, ma c’é chi ci assiste!
Ci sono delle parole che non capisco in un salmo:
“Preziosa agli occhi del Signore é la morte dei suoi figli”.
E come é preziosa la vita, così come la conosciamo, tanto più sarà la vita dopo la morte!!

Mamma mia, che parole forti e che esperienze di vita tremende che ho letto in queste pagine!
Volevo solo dire agli stanchi “coraggio!!!”
La lotta é durissima, ma c’é chi ci assiste!
Ci sono delle parole che non capisco in un salmo:
“Preziosa agli occhi del Signore é la morte dei suoi figli”.
E come é preziosa la vita, così come la conosciamo, tanto più sarà la vita dopo la morte!!

girando nei siti delle poesie mi ha attratto questa poesia,non la conoscevo,però l’avevo in casa “modificata” da mio marito 7 giorni prima che morisse!!! L’ho pure pubblicata nel mio sito!!!Quante lacrime leggendola! Forse un segno ulteriore per dimostrare il suo amore…dopo 13 anni è ancora vivo in noi.Quella poesia ricomposta ci ha aiutato a vivere. Marinella pensa che lui ora ti “vede” e tienilo presente nella tua giornata senza trascurare gli altrii,io ho appesa la foto di mio marito all’ingresso di casa..lo saluto la mattina e la sera al rientro…parlo con lui come se fosse partito ma che un giorno ritornerà…solo così ho trovato la forza di andare avanti mettendo in pratica i suoi insegnamenti,aiutare tutti senza aspettarsi un “grazie”…forza Marinella puoi farcela!!!

girando nei siti delle poesie mi ha attratto questa poesia,non la conoscevo,però l’avevo in casa “modificata” da mio marito 7 giorni prima che morisse!!! L’ho pure pubblicata nel mio sito!!!Quante lacrime leggendola! Forse un segno ulteriore per dimostrare il suo amore…dopo 13 anni è ancora vivo in noi.Quella poesia ricomposta ci ha aiutato a vivere. Marinella pensa che lui ora ti “vede” e tienilo presente nella tua giornata senza trascurare gli altrii,io ho appesa la foto di mio marito all’ingresso di casa..lo saluto la mattina e la sera al rientro…parlo con lui come se fosse partito ma che un giorno ritornerà…solo così ho trovato la forza di andare avanti mettendo in pratica i suoi insegnamenti,aiutare tutti senza aspettarsi un “grazie”…forza Marinella puoi farcela!!!

pensavo di poter finalmente riemergere e invece rieccoci…. il mio adorato fratello mi ha lasciato e con luji ho perso una parte di me stessa. la sua forza era la mia forza, il suo sorriso era il mio, la sua pazienza, la sua intelligenza, tutto il mio essere sorella dipendeva da lui. mi sento vuota . so che dovrei mettere a frutto tutto ciò che mi ha insegnato, ma non ci riesco. sono triste, disperata e mi dispiace di eserlo per rispetto dei miei figli , di mio marito, ma non ce la faccio. aiuto….

pensavo di poter finalmente riemergere e invece rieccoci…. il mio adorato fratello mi ha lasciato e con luji ho perso una parte di me stessa. la sua forza era la mia forza, il suo sorriso era il mio, la sua pazienza, la sua intelligenza, tutto il mio essere sorella dipendeva da lui. mi sento vuota . so che dovrei mettere a frutto tutto ciò che mi ha insegnato, ma non ci riesco. sono triste, disperata e mi dispiace di eserlo per rispetto dei miei figli , di mio marito, ma non ce la faccio. aiuto….

Mi chiamo Silvana, ho 34 anni e circa 8 mesi fa ho perso il mio adorato padre all’età di 73 anni . Avevamo un rapporto unico, meraviglioso era sempre lì pronto ad ascoltarci sempre pronto ad aiutarci era di una bonta e di una generosità infinita dire che mi maca, dire che a volte mi manca il respiro, dire che mi sento sola è poco molto poco mi sento completamente svuotata del suo grande ed infinito amore, aspetto con ansia il giorno in cui potrò finalemnte riabbarcciarlo. Sono certa che lui ci stia aspettando. Io sono pronta in qualsiasi momento. Mi manchi papà.

Mi chiamo Silvana, ho 34 anni e circa 8 mesi fa ho perso il mio adorato padre all’età di 73 anni . Avevamo un rapporto unico, meraviglioso era sempre lì pronto ad ascoltarci sempre pronto ad aiutarci era di una bonta e di una generosità infinita dire che mi maca, dire che a volte mi manca il respiro, dire che mi sento sola è poco molto poco mi sento completamente svuotata del suo grande ed infinito amore, aspetto con ansia il giorno in cui potrò finalemnte riabbarcciarlo. Sono certa che lui ci stia aspettando. Io sono pronta in qualsiasi momento. Mi manchi papà.

Sì, la vita sul pianeta terra è come un soffio, sia che dura 25 anni, sia 30 sia sia 90 anni! La vita dell’uomo è come l’erba. L’erba si secca e il fiore cade, ma la Parola di Dio rimane.

Queste frasi sono liberi adattamenti di concetti che troverete leggendo il Nuovo Testamento.

Un’altro pensiero che vorrei aggiungere è questo, tratto da una canzone basata sugli ultimi 2 capitoli dell’Apocalisse di San Giovanni, capitoli 21 e 22 , che vi invito ad andare a leggere:

Regnerai su ogni anima, vincerai ogni ostilità, nessun grido né dolore sentirò un corpo nuovo e una nuova mente avrò perché tu sei lì sei l’inizio e la fine a chi sete ha acqua tu darai, sì tu cambierai tutti i nostri pianti in gioia, sì tu regnerai, sì tu regnerai.

Questa è la certezza di tutti coloro che hanno affidato il loro destino eterno all’Agnello purissimo che ha dato la Sua vita per noi, il giusto per noi ingiusti, il destino di tutti coloro che hanno ammesso in preghiera il loro peccato ed hanno chiesto a Gesù di Nazaret di essere loro Salvatore.
Il testo di cui sopra fa parte di un canto che io canto spesso, come parte del repertorio della ninna nanna, a mio figlio Alan Renato… nella speranza che egli cresca nella consapevolezza della presenza del Re dei Re, il quale regnerà un giorno in maniera visibile.

Sì, la vita sul pianeta terra è come un soffio, sia che dura 25 anni, sia 30 sia sia 90 anni! La vita dell’uomo è come l’erba. L’erba si secca e il fiore cade, ma la Parola di Dio rimane.
Queste frasi sono liberi adattamenti di concetti che troverete leggendo il Nuovo Testamento.
Un’altro pensiero che vorrei aggiungere è questo, tratto da una canzone basata sugli ultimi 2 capitoli dell’Apocalisse di San Giovanni, capitoli 21 e 22 , che vi invito ad andare a leggere:
Regnerai su ogni anima, vincerai ogni ostilità, nessun grido né dolore sentirò un corpo nuovo e una nuova mente avrò perché tu sei lì sei l’inizio e la fine a chi sete ha acqua tu darai, sì tu cambierai tutti i nostri pianti in gioia, sì tu regnerai, sì tu regnerai.
Questa è la certezza di tutti coloro che hanno affidato il loro destino eterno all’Agnello purissimo che ha dato la Sua vita per noi, il giusto per noi ingiusti, il destino di tutti coloro che hanno ammesso in preghiera il loro peccato ed hanno chiesto a Gesù di Nazaret di essere loro Salvatore.
Il testo di cui sopra fa parte di un canto che io canto spesso, come parte del repertorio della ninna nanna, a mio figlio Alan Renato… nella speranza che egli cresca nella consapevolezza della presenza del Re dei Re, il quale regnerà un giorno in maniera visibile.

Rispondi a Nuvola Annulla risposta